Apri il menu principale

Giuseppe Benaglio

giurista, scrittore e storico italiano

BiografiaModifica

Nacque, probabilmente a Milano, nel 1668 da Francesco e da Margherita Caimi, discendente da una famiglia patrizia milanese di origini bergamasche[1]. Dedicatosi agli studi giuridici, si avviò alla carriera nelle magistrature dello stato, distinguendosi entro gli uffici dell'amministrazione fiscale a Milano: nel 1689 divenne regio notaio della Camera straordinaria; nel 1711 raggiunse la carica di regio sindaco fiscale generale. Durante la sua vita si dedicò anche alla stesura di alcune opere di carattere erudito, di argomento storico e genealogico, collaborando con il genealogista e storico Giovanni Sitoni di Scozia; due delle sue opere furono pubblicate a stampa, le altre opere, sebbene rimaste manoscritte, ebbero comunque una vasta diffusione nei maggiori archivi e biblioteche lombarde. Sposò Cecilia Ottolini (morta nel 1723), dalla quale ebbe il figlio Francesco, anch'egli impegnato come il padre nella carriera amministrativa e che morì a Como, mentre svolgeva le mansioni di pretore della città, nel 1717. Morì a Milano nel 1735 (la data della morte non è certa) e fu tumulato nella chiesa di S. Calogero.

OpereModifica

Pubblicazioni a stampaModifica

Opere manoscritteModifica

  • Paraphrasis relationis historica de Magistratu extraordinario Mediolani
  • La Gerarchia della città e Stato di Milano
  • Teatro genealogico della nobiltà di Milano
  • La verità smascherata, o sieno Osservazioni sopra la nobiltà di Milano[3]
  • Genealogiae a Collegio J. PP. Mediolani excerptae connubiis, dignitatibus, officiis usque ad totum annum MDCCXIV per documenta et animadversiones dilucidatae (nove volumi)[4]

NoteModifica

  1. ^ Vedere la voce Benaglio
  2. ^ Una ristampa anastatica di questo volume è stata pubblicata nel 2010 dall'editore Orsini DeMarzo.
  3. ^ Pubblicata a stampa nel 2009 dalle edizioni del Magazzeno Storico Verbanese
  4. ^ L'opera, ormai pronta per essere data alle stampe ed essere pubblicata sotto lo pseudonimo di Sopheius Labenius, rimase manoscritta. Furono tirati a stampa soltanto il frontespizio e la prefazione dell'autore; vedere in bibliografia, Argelati, Mazzucchelli e Melzi.

BibliografiaModifica

  • F. Argelati, Bibliotheca scriptorum Mediolanensium, vol. I, t. 2, Milano 1745, coll. 135-136
  • G. M. Mazzucchelli, Gli scrittori d'Italia, cioè, Notizie storiche e critiche intorno alle vite e agli scritti dei letterati italiani, vol. II, t. 2, Brescia 1760, p. 775
  • C. Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertum Österreich, Wien 1856, vol. I, p. 258 ad vocem
  • Nouvelle biographie générale, vol. V, Paris 1853, p. 319 ad vocem
  • F. Predari, Bibliografia enciclopedica milanese, ossia Repertorio sistematico ed alfabetico delle opere edite ed inedite che illustrano la topografia, la idrografia, la zoologia, la botanica, la mineralogia, la pubblica economia, la legislazione, l'archeologia, la storia civile, politica, diplomatica, militare, ecclesiastica, letteraria, artistica, industriale, non che gli usi, costumi, dialetti, feste, ecc., ecc. di Milano e suo territorio, Milano, Tipografia Marsilio Carrara, 1857, p. 498
  • G. Melzi, Dizionario di opere anonime e pseudonime di scrittori italiani o come che sia aventi relazione con l'Italia, t. III (S-Z), Milano 1859, p. 81
  • P. Craveri, Benaglio Giuseppe, voce del «Dizionario Biografico degli Italiani», vol. VIII, Roma 1966, pp. 164-165
  • G. Benaglio, La verità smascherata. Dignità e venture di 398 famiglie nobili lombarde, piemontesi, ticinesi e d'altre terre e città d'Italia nei ranghi del patriziato milanese tra XIV e XVIII secolo secondo il manoscritto del 1716-19, Germignaga, Magazzeno Storico Verbanese, 2009 ISBN 9788890450204
  • G. Benaglio, G. Sitoni di Scozia, Elenchus familiarum in Mediolani dominio feudis, jurisdictionibus, titulisque insignium - Vicecomitum Burgi Ratti marchionum, Castri Spinae, Brignani, et Pagatiani feudatariorum, genealogica monumenta, Milano, Edizioni Orsini de Marzo, 2010 (ristampa anastatica in unico volume delle due edizioni del 1714) ISBN 9788875310769

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN294415028 · ISNI (EN0000 0003 9954 4691 · WorldCat Identities (EN294415028