Apri il menu principale

Giuseppe Bezzuoli

pittore italiano
Ritratto di Maria Antonietta Granduchessa di Toscana (1836)

Giuseppe Bezzuoli (Firenze, 28 novembre 1784Firenze, 13 settembre 1855) è stato un pittore italiano.

BiografiaModifica

Fu pittore di soggetti storici, eseguì affreschi per ville e palazzi e molti ritratti. Preferì i temi romantici, ma non si allontanò dai canoni accademici e disprezzò sempre la corrente pittorica del Realismo, che in Italia si affermò principalmente tramite il fenomeno dei Macchiaioli. Non a caso fu sempre poco stimato da uno dei suoi ultimi discepoli, Giovanni Fattori (1825-1908), che sarebbe diventato tra i più famosi macchiaioli.

Insegnò all'Accademia di Belle Arti di Firenze e fu professore di pittura nel 1844, succedendo al suo maestro Pietro Benvenuti, che, a Fiesole, fece costruire la propria villa, Villa Benvenuti.
Ebbe allievi che, in seguito, sarebbero diventati celebri: non solo il poco apprezzato Giovanni Fattori, ma anche Antonio Ciseri, Luigi Mussini, Carlo Ademollo, Annibale Gatti, e Silvestro Lega.

Tra le sue opere è il ritratto di Leopoldo II di Lorena, Granduca di Toscana (1797-1870), dipinto in abito di cavaliere di Santo Stefano; La Granduchessa Maria Antonietta (1836), moglie di Leopoldo II, quadro che si trova alla Galleria d'Arte Moderna (Firenze), dove è anche L'entrata di Carlo VIII in Firenze, dalla porta di San Frediano il 17 novembre 1494 (quadro del 1827).
Nella chiesa di San Remigio a Firenze si trova una sua pala su un altare San Remigio battezza Re Clodoveo (1821).
Bezzuoli dipinse anche l'affresco di Galileo Galilei (1564-1642), dal titolo Galileo Galilei esegue l'esperimento della caduta dei gravi per la Tribuna di Galileo, nel Museo La Specola (Fisica e Storia Naturale). Vari bozzetti del Bezzuoli sono nella Galleria d'Arte Moderna.

Al Bezzuoli appartenne la villa che porta il suo nome, Villa Bezzuoli, situata a Fiesole.

L'artista è sepolto nella basilica di San Miniato al Monte, a Firenze.

Altre opereModifica

  • Ritratto di Gianfilippo Saladini giovinetto
  • Ritratto del notaio Saladini
  • Portrait of a Gentleman (1834)
  • Ritratto di Carlo d'Angiò a cavallo (1838)
  • Donna in preghiera
  • Il conte Ugolino
  • Assunta, Firenze, Santa Croce (1840 ca.)
  • Figura di Santo
  • Biblical scene
  • Cesare dittatore perpetuo (1836)
  • Cimbro che piange sulla tomba di Pompeo
  • Lorenzo de' Medici assassinato sulla piazza di San Giovanni e Paolo a Venezia (1840)
  • David e Saul
  • Frate Bernardo da Foiano
  • Ercole e Deianira
  • Alessandro nello studio di Apelle
  • Elisa e la figlia
  • Ritratto di Giuseppe Martelli (1815-1818)
  • Ritratto di Maria Guarello Foresi, Pinacoteca Foresiana di Portoferraio (Isola d'Elba)

BibliografiaModifica

  • Ugo Ojetti, Giuseppe Bezzuoli ritrattista, in "Dedalo", 1920, a. I, vol. I, pp. 264-277.
  • Francesco Lumachi, Firenze, nuova guida illustrata storica-artistica-aneddotica della città e dintorni, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 1929.
  • Nello Tarchiani, Giuseppe Bezzuoli, in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1930. 
  • Piero Bargellini, Giuseppe Bezzuoli professore di pittura storica, in Id., Caffè Michelangiolo, Firenze, Vallecchi Editore, 1944, pp. 95-121.
  • Riccardo Carapelli, "Moda in Maremma inverno 1839". Tracce per una storia dell'abbigliamento e degli accessori dei butteri ottocenteschi, in "Le Antiche Dogane", a. III, n. 29, novembre 2001, p. 9.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN71666469 · ISNI (EN0000 0000 8344 5742 · LCCN (ENn86041147 · GND (DE12963199X · BNF (FRcb149697191 (data) · ULAN (EN500017936 · CERL cnp01387174 · WorldCat Identities (ENn86-041147