Apri il menu principale

Giuseppe Ferazzoli

allenatore di calcio e calciatore italiano
Giuseppe Ferazzoli
Giuseppe Ferazzoli.jpg
Ferazzoli con la maglia del Piacenza (1993)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
Lodigiani
Squadre di club1
1984-1987Lodigiani45 (2)
1987-1989Barletta56 (2)
1989-1991Como61 (6)
1991-1992Taranto30 (0)
1992-1994Piacenza40 (2)
1994Avellino1 (0)
1994-1995Pescara18 (1)
1995-1997Pontedera59 (10)
1997-1998Ternana30 (1)
1998-1999Savoia20 (1)
1999-2000Giugliano46 (7)
2001Gualdo6 (0)
2001-2002Castel di Sangro8 (0)
Carriera da allenatore
2002-2003Castel di SangroVice
2003-2004Castel di Sangro
2004-2005Cisco RomaPrimavera
2005-2006Cisco Roma
2006-2007Rieti
2007-2009Isola Liri
2009-2010AscoliPrimavera
2010-2011Aversa Normanna
2011-2012Neapolis
2012-2013Astrea
2013Aprilia
2014Aprilia
2014PerugiaPrimavera
2014-2015Triestina
2015Torres
2016-2017UdineseVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 ottobre 2016

Giuseppe Ferazzoli (Roma, 16 maggio 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Gli esordi: dalla C2 alla BModifica

Cresce nelle giovanili della Lodigiani, con cui esordisce in Serie C2 giocando per tre campionati, di cui l'ultimo da titolare. Nel 1987 viene acquistato dal Barletta, neopromosso in Serie B, con cui esordisce nella serie cadetta. Milita in Serie B per tre campionati consecutivi, due in Puglia e il terzo nel Como, appena retrocesso dalla Serie A. Nella sua stagione con i lombardi mette a segno il suo record di marcature stagionali (5), ma la squadra retrocede in Serie C1 e Ferazzoli rimane in forza al Como anche nel campionato 1990-1991, perdendo lo spareggio-promozione con il Venezia.

Gli anni della serie B e l'esordio in serie AModifica

Nel 1991 torna in Serie B vestendo la maglia del Taranto[1], con cui conquista la salvezza vincendo lo spareggio contro la Casertana. Nella stagione successiva passa al Piacenza insieme al compagno di squadra Francesco Turrini[2]. In Emilia viene utilizzato come rincalzo di Pasquale Suppa e Giorgio Papais, ma contribuisce con 21 presenze e 1 gol alla prima promozione in Serie A, categoria in cui esordisce l'anno successivo collezionando 19 presenze e 1 rete, nella vittoria interna sul Foggia[3]. Nel 1994 viene ceduto in prestito all'Avellino, in Serie C1[4], ma dopo una sola presenza[5] ritorna in Serie B giocando nel Pescara.

Le ultime stagioniModifica

Rientrato al Piacenza, viene ceduto definitivamente al Pontedera[6], in Serie C2, con cui disputa due campionati e conquista la salvezza ai playout nel campionato 1996-1997[7]. Ingaggiato dalla Ternana, conquista la promozione in Serie B dopo i playoff nel campionato di Serie C1 1997-1998[8], ma nella stagione successiva, dopo 4 presenze in cadetteria, ridiscende in Serie C1 trasferendosi al Savoia[9], con cui centra un'altra promozione dopo gli spareggi. Anche in questo caso non segue la squadra in Serie B[10], trasferendosi ad inizio stagione al Giugliano, in Serie C2[11].

Conclude la carriera dividendosi tra Gualdo e Castel di Sangro, in Serie C1 e C2.

In carriera ha totalizzato complessivamente 19 presenze ed una rete in Serie A e 164 presenze e 9 reti in Serie B.

AllenatoreModifica

Intraprende la carriera di allenatore come vice di Bruno Nobili al Castel di Sangro, squadra in cui aveva concluso la carriera[12]; dopo l'esonero del tecnico, guida la squadra in prima persona nel finale del campionato 2002-2003[12] e nelle due annate successive[13]. Nel 2004 siede sulla panchina della Primavera della Cisco Roma[14][15], e nell'ottobre 2005 passa alla guida della prima squadra dopo l'esonero di Rosolino Puccica[16]. Seguono le esperienze sulla panchina del Rieti, sempre in Serie C2[17] (esonerato a ottobre[18]), e dell'Isola Liri[19], con cui ottiene una promozione in Lega Pro Seconda Divisione nel 2008[20]. Nel novembre successivo, tuttavia, si dimette dall'incarico[21]

Nella stagione 2009-2010 torna ad allenare a livello giovanile guidando la Primavera dell'Ascoli[22], mentre nella stagione 2010-2011 è stato l'allenatore dell'Aversa Normanna[20]. Nel maggio 2011, in seguito al mancato raggiungimento dei playoff, non viene riconfermato[23]. Nel novembre 2011, a seguito dell'esonero di Enzo Castellucci, diventa il nuovo allenatore della Neapolis[24], militante in Lega Pro Seconda Divisione.

Nell'estate 2012 passa alla guida dell'Astrea, nel campionato di Serie D[25]. Dopo una sola stagione alla guida della formazione romana, passa ad allenare l'Aprilia in Lega Pro Seconda Divisione[26]. Il 2 dicembre 2013 Ferazzoli lascia l'incarico da allenatore della prima squadra rescindendo consensualmente il contratto con la società[27][28]. Il 25 febbraio 2014, a seguito dell'esonero di Silvio Paolucci, torna alla guida della formazione laziale[29].

Dal giugno 2014 è il nuovo allenatore della squadra Primavera del Perugia[30]. Il successivo 27 ottobre diventa nuovo allenatore della Triestina, militante nel campionato di Serie D[31]. Il 7 aprile 2015 Ferazzoli viene esonerato dal club rosso-alabardato, a 5 giornate dal termine del campionato, cedendo il posto a Gianluca Gagliardi[32].

Il 25 agosto 2015 diventa il nuovo allenatore della Torres, in Lega Pro, prendendo il posto del dimissionario Oscar Brevi[33]. Il 9 novembre viene esonerato dopo il pareggio casalingo con l'Astrea[34].

Il 3 ottobre 2016 diventa vice allenatore di Luigi Delneri all'Udinese.[35]

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Isola Liri: 2007-2008

NoteModifica

  1. ^ Taranto Calcio 1991-1992 Xoomer.virgilio.it
  2. ^ Rosa 1992-1993 Storiapiacenza1919.it
  3. ^ Tabellino Piacenza-Foggia 5-4 - Stagione 1993-1994 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ Acquisti e cessioni 1994-1995 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ Vullo resta o va via? Allertato Giuseppe Ferazzoli Irpiniaoggi.it
  6. ^ Acquisti e cessioni 1995-1996 Storiapiacenza1919.it
  7. ^ Playoff e playout 1996-1997 Ccomecalcio.wordpress.com
  8. ^ Tutti i giocatori Databaserossoverde.it
  9. ^ Savoia Calcio 1998-1999 Xoomer.virgilio.it
  10. ^ Rivoluzione Savoia, è cambiato tutto, La Repubblica, 29 gennaio 2000
  11. ^ Violenza, intervenga il governo, La Repubblica, 11 maggio 2000
  12. ^ a b Calcio, C2/B: Castel di Sangro esonera Nobili Sport.repubblica.it
  13. ^ Tabellini stagione 2003-2004 Frosinonecalcio.com
  14. ^ Lodigiani: esonerato Dossena, in arrivo Puccica, su archiviostorico.gazzetta.it. URL consultato il 7 novembre 2017.
  15. ^ Calcio, serie C2: la Lodigiani esonera Dossena Sport.repubblica.it
  16. ^ Cisco Roma: esonerato Puccica. URL consultato il 7 novembre 2017.
  17. ^ Rieti sceglie Ferrazzoli, Dellisanti verso Taranto Tuttomercatoweb.com
  18. ^ UFFICIALE: il Rieti esonera Ferazzoli Tuttomercatoweb.com
  19. ^ Ferazzoli nuovo allenatore dell'Isola Liri[collegamento interrotto] Resport.it
  20. ^ a b Aversa Normanna, è Giuseppe Ferazzoli il nuovo allenatore Interno18.it
  21. ^ Lega Pro, Isola Liri - Pino Ferazzoli si è dimesso Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Ilcorrierelaziale.it
  22. ^ Giovedì si raduna la Primavera bianconera Ascolicalcio.net
  23. ^ Aversa Normanna, mister Ferazzoli a TLP: "Lascio a testa alta" Tuttolegapro.com
  24. ^ Risolto il contratto con Castellucci, il neo tecnico è Ferazzoli Archiviato il 6 dicembre 2011 in Internet Archive. Neapolisfrattese.it
  25. ^ Astrea, Ferazzoli è il nuovo tecnico Tuttomercatoweb.com
  26. ^ Aprilia, scelto il nuovo allenatore Tuttolegapro.com
  27. ^ Ferazzoli saluta: rescissione consensuale Apriliacalcio.wordpress.com
  28. ^ UFFICIALE: Aprilia, rescissione con mister Ferazzoli Archiviato il 4 dicembre 2013 in Internet Archive. Tuttolegapro.com
  29. ^ UFFICIALE: Aprilia, sulla panchina torna Giuseppe Ferazzoli Tuttomercatoweb.com
  30. ^ Ferazzoli nuovo tecnico della Primavera Archiviato il 14 luglio 2014 in Internet Archive. Acperugiacalcio.com
  31. ^ Giuseppe Ferazzoli è l'allenatore della Triestina Unionetriestina2012.it
  32. ^ La Triestina cambia allenatore, Il Piccolo, 7 aprile 2015
  33. ^ Calcio Lega Pro, Pino Ferazzoli nuovo allenatore della Torres, La Nuova Sardegna, 25 agosto 2015
  34. ^ Esonerato mister Ferazzoli Torres1903.com
  35. ^ Delneri: "Un sogno che si avvera, speriamo duraturo", su udinese.it, 4 ottobre 2016. URL consultato il 4 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2016).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica