Apri il menu principale

Giuseppe Lais

gesuita e astronomo italiano

Padre Giuseppe Lais (Roma, 10 aprile 1845Roma, 28 dicembre 1921) è stato un gesuita e astronomo italiano.

BiografiaModifica

Primo dei tredici figli di Giovanni Lais e Elena Langeli, crebbe in una condizione benestante e frequentò le scuole del collegio Romano, dove fu allievo di Padre Angelo Secchi, direttore dell'osservatorio astronomico del collegio. Il suo maestro lo convinse a intraprendere un corso di perfezionamento a Londra, partecipando anche a una missione scientifica. Conseguì due lauree all'Università di Roma, una in matematica e fisica e l'altra in ingegneria e architettura. Nel 1871 entrò nella Confederazione dell'oratorio di San Filippo Neri, diventando sacerdote nel 1873. Diventò assistente di Padre Secchi, proseguì gli studi di meteorologia e astronomia anche dopo la morte del suo maestro e la confisca dell'osservatorio pontificio da parte dello Stato italiano, installando nella sua casa un piccolo osservatorio. Nel 1882 osservò un transito di Venere sul disco solare e nel 1887 partecipò alla spedizione pontificia in Russia per l'osservazione dell'eclisse totale di Sole del 19 agosto. A Roma fondò il collegio Vallicelliano dedicato alla formazione non soltanto religiosa ma anche culturale dei giovani, che spesso istruiva nei primi rudimenti dell'astronomia servendosi anche del suo piccolo osservatorio domestico. Parallelamente al lavoro astronomico, svolse una notevole attività anche in seno alla Pontificia Accademia romana dei Nuovi Lincei, della quale - a partire dal 1875 - fu socio e, per diversi anni, prima decano e poi, dal 1905, presidente. Morì a Roma il 28 dicembre 1921 a 76 anni.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80863659 · ISNI (EN0000 0000 6121 9445 · SBN IT\ICCU\GEAV\005683 · GND (DE136536018 · BAV ADV10022548 · WorldCat Identities (EN80863659