Giuseppe Lunati

politico italiano (1800-1878)
Giuseppe Lunati

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XI

Assessore facente funzioni di Sindaco di Roma
Durata mandato 29 novembre 1870 –
20 dicembre 1870
Predecessore Guido Orazio Di Carpegna Falconieri
Successore Filippo Andrea V Doria Pamphili

Giuseppe Lunati (Roma, 24 aprile 1800Roma, 4 aprile 1878) è stato un politico italiano.

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza, quindi avvocato, esercitò cariche della magistratura dello Stato Pontificio e fu ministro delle Finanze nei governi Orioli-Mamiani (4 maggio - 3 agosto 1848) e Muzzarelli-Galletti (20 novembre - 29 dicembre 1848). In questo secondo esecutivo tenne anche il ministero degli Affari esteri ad interim. Successivamente fu giudice del Tribunale della Corte di cassazione della Repubblica Romana del 1849.

È stato Assessore per l'illuminazione e nettezza,[1] facente funzioni di sindaco di Roma tra il 28 novembre e il 20 dicembre 1870, e dal novembre del 1870 al settembre del 1871 fu Presidente del Consiglio provinciale di Roma.

Nel dicembre del 1870 venne nominato Senatore del Regno come appartenente alla categoria 05 (Ministri segretari di Stato) dello Statuto Albertino[2].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN89187329 · ISNI (EN0000 0000 6257 2953 · BAV (EN495/88433 · WorldCat Identities (ENviaf-89187329
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie