Apri il menu principale
Giuseppe Massa
Giuseppe Massa.jpg
Massa alla Lazio tra gli anni 1960 e 1970
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Ritirato 1983
Carriera
Giovanili
19??-19?? 900px vertical trisection HEX-014DA2 White HEX-00B3F0.svg Flegrea
Squadre di club1
1965-1966 Internapoli 25 (4)
1966-1972 Lazio 137 (31)
1972-1974 Inter 43 (4)
1974-1978 Napoli 102 (24)
1978-1981 Avellino 65 (10)
1981-1983 Campania 45 (3)
Nazionale
1970-1972 Italia Italia U-23 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Massa (Napoli, 26 aprile 1948Napoli, 17 ottobre 2017) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista o attaccante.

BiografiaModifica

Era il padre della calciatrice Azzurra,[1] anche lei giocatrice a livello nazionale.[2]

È scomparso improvvisamente nel 2017 all'età di 69 anni a seguito di un arresto cardiocircolatorio[3].

CarrieraModifica

ClubModifica

Internapoli e LazioModifica

Cresciuto nell'allora seconda squadra partenopea, l'Internapoli, con cui aveva disputato il campionato di Serie D, viene acquistato dalla Lazio nella stagione 1966-1967. Dopo un anno passato con la squadra Primavera biancoceleste, esordisce in Serie B il 3 marzo 1968, nella partita Catania-Lazio (0-0).

 
Massa (accosciato, secondo da sinistra) nella Lazio del 1969-1970

Conquistato il posto da titolare, nella stagione di esordio realizza un totale di 3 gol, tra cui una doppietta nell'incontro Lazio-Reggina (2-2). La sua stagione più prolifica è quella in cui la Lazio centra la promozione in Serie A, nel 1971-1972: segna 12 gol e contribuisce in modo concreto alle 21 reti con cui il compagno di squadra Giorgio Chinaglia si aggiudica il titolo di capocannoniere del campionato cadetto.

Inter, Napoli e ultimi anniModifica

Nell'estate del 1972 viene ceduto all'Inter in cambio dei cartellini di Mario Frustalupi, Massimo Silva e 300 milioni.[senza fonte] Dai nerazzurri, dopo due anni, si trasferisce al Napoli con cui si aggiudica una Coppa Italia nella stagione 1975-1976, e nell'annata successiva raggiunge la semifinale di Coppa delle Coppe.

 
Massa in azione al Napoli nella finale di Coppa Italia 1975-1976, contrastato dal veronese Bachlechner.

Dopo quattro stagioni all'ombra del Vesuvio, in cui va a segno 9 volte sia nella stagione 1975-1976 sia in quella successiva, si trasferisce all'Avellino, per poi tornare sotto l'ombra del Vesuvio ma per vestire i colori del Campania, nell'allora Serie C1, con cui chiude la carriera.

In carriera ha totalizzato complessivamente 266 presenze e 48 reti in Serie A e 81 presenze e 21 reti in Serie B.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1965-1966   Internapoli D 25 4
1966-1967   Lazio A 0 0
1967-1968 B 13 3
1968-1969 B 30 6
1969-1970 A 27 5
1970-1971 A 29 5
1971-1972 B 38 12
Totale Lazio 137 31
1972-1973   Inter A 22 2
1973-1974 A 21 2
Totale Inter 43 4
1974-1975   Napoli A 26 9
1975-1976 A 30 9
1976-1977 A 27 4
1977-1978 A 19 2
Totale Napoli 102 24
1978-1979   Avellino A 23 4
1979-1980 A 22 2
1980-1981 A 20 4
Totale Avellino 65 10
1981-1982   Campania C1 12 1
1982-1983 C1 28 2
1983-1984 C1 5 0
Totale Campania 45 3
Totale carriera 417 76

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Lazio: 1968-1969
Napoli: 1975-1976

Competizioni internazionaliModifica

Lazio: 1971
Napoli: 1976

Altre competizioniModifica

Lazio: 1967-1968

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN96602298 · ULAN (EN500124737 · WorldCat Identities (EN96602298