Giuseppe Pellegrini (vescovo)

vescovo cattolico italiano
Giuseppe Pellegrini
vescovo della Chiesa cattolica
Pellegrini 1.1.JPG
Mons. Pellegrini durante una celebrazione liturgica
Coat of arms of Giuseppe Pellegrini.svg
Euntes Evangelium praedicate
 
TitoloConcordia-Pordenone
Incarichi attuali
 
Nato10 novembre 1953 (66 anni) a Monteforte d'Alpone
Ordinato presbitero2 giugno 1979 dal vescovo Giuseppe Amari
Nominato vescovo25 febbraio 2011 da papa Benedetto XVI
Consacrato vescovo26 marzo 2011 dal vescovo Giuseppe Zenti
 

Giuseppe Pellegrini (Monteforte d'Alpone, 10 novembre 1953) è un vescovo cattolico italiano, dal 25 febbraio 2011 78º vescovo di Concordia-Pordenone.[1]

BiografiaModifica

Ministero sacerdotaleModifica

È stato ordinato sacerdote, per la diocesi di Verona, il 2 giugno 1979.[1]

Laureato in sociologia, dal 1979 al 1983 ha prestato servizio come vicario parrocchiale a Bovolone, ricoprendo anche l'incarico, dal 1983 al 1993, di assistente del seminario teologico.[1]

Dal 1998 al 2000 ha collaborato con la Conferenza episcopale italiana per il Giubileo. Dal 1991 al 2006, gli viene affidata la docenza per la cattedra di Sociologia religiosa presso lo Studio Teologico "San Zeno" di Verona.

Nominato nel 2000 vicedirettore nazionale delle Pontificie opere missionarie e Assistente nazionale del Movimento giovanile missionario e vicedirettore dell'Ufficio nazionale di cooperazione missionaria, ricoprirà tali ruoli sino al 2006.[2] Dal 2006 al 2008 dirige l'Ufficio nazionale delle Pontificie Opere Missionarie.[1]

Nel 2004 viene nominato cappellano di Sua Santità, mentre tre anni dopo diviene vicario generale della diocesi di Verona.[1]

Ministero episcopaleModifica

Il 25 febbraio 2011 è nominato vescovo della diocesi di Concordia-Pordenone.[1] Riceve la consacrazione episcopale il 26 marzo per l'imposizione delle mani del vescovo Giuseppe Zenti (co-consacranti i vescovi Ovidio Poletto, suo predecessore a Concordia-Pordenone, e Domenico Sigalini). Prende possesso della diocesi il 10 aprile dello stesso anno.[3]

Il 29 maggio 2012 è nominato segretario della Conferenza Episcopale Triveneta.[4]

Il 13 aprile 2017 indice la sua prima visita pastorale alla diocesi.

StemmaModifica

Nella parte destra dello stemma, richiamando al nome del vescovo, si trovano i simboli del pellegrino:

  • il bastone;
  • la conchiglia;
  • una bisaccia vuota, che presenta il pellegrino come povero.

Nella parte centrale vi sono:

  • cinque raggi con i colori missionari dei cinque continenti ;
  • il Vangelo, con un contorno dorato, a rappresentare la regalità di Cristo, con le lettere greche Α ed Ω.

Nella parte sinistra, invece, troviamo raffigurati:

OnorificenzeModifica

  Cappellano di Sua Santità
— Roma, 2004.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Papa, nomina monsignor Pellegrini vescovo di Pordenone, Adnkronos, 25 febbraio 2011. URL consultato il 14 aprile 2011.
  2. ^ Curriculum mons. Giuseppe Pellegrini (PDF), su diocesi.concordia-pordenone.it.
  3. ^ Chiesa: insediato nuovo vescovo di Concordia-Pordenone, ANSA, 10 aprile 2011. URL consultato il 14 aprile 2011.
  4. ^ Mons. Francesco Moraglia presidente Cet. Solidarietà ai terremotati, su bluradioveneto.it. URL consultato il 30 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica