Giuseppe Torelli (matematico)

matematico e letterato italiano

Giuseppe Torelli (Verona, 3 novembre 1721Verona, 18 agosto 1781) è stato un matematico e letterato italiano.

L'effige di Giuseppe Torelli presso la Protomoteca della Biblioteca civica di Verona

Studiò giurisprudenza all'Università di Padova, ottenendo il dottorato. Avendo ereditato una fortuna considerevole, una volta rientrato a Verona poté dedicarsi agli studi delle scienze, in particolare matematica, ma anche storia, filosofia, arte, antiquariato e letteratura. Apprese il greco, il latino, l'ebraico, l'inglese, il francese e lo spagnolo.

Dopo decenni di stesura, ripubblicò le opere di Archimede, sia in greco che in latino. Il libro fu pubblicato postumo nel 1792 a Oxford (Clarendon Press), edito dal professore di astronomia Robertson. Inoltre tradusse in italiano vari autori classici tra cui Esopo (le Favole), Teocrito, Catullo, Plauto e Virgilio (i primi due libri dell'Eneide). Dall'inglese ha tradotto in italiano l'Elegia scritta in un cimitero campestre di Thomas Gray. Era anche conosciuto per i suoi studi su Dante.

Esiste una sua biografia scritta dall'amico Clemente Sibiliato, edita nel 1792.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27053905 · ISNI (EN0000 0000 6146 4854 · SBN IT\ICCU\PALV\040954 · LCCN (ENno99012023 · GND (DE117406147 · BNF (FRcb10456746k (data) · BAV (EN495/112880 · CERL cnp01307395 · WorldCat Identities (ENlccn-no99012023
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie