Giuseppe Valentino (politico)

politico italiano
Giuseppe Valentino
Giuseppe Valentino XVI legislatura.jpg

Sottosegretario di Stato del Ministero della Giustizia
Durata mandato 11 giugno 2001 –
17 maggio 2006
Presidente Silvio Berlusconi

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIII, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
XIII - XV:
- Alleanza Nazionale

XVI:
- Il Popolo della Libertà

Circoscrizione XIII:
Lazio

XV - XVI:
Calabria

Collegio XIII:
13 (Civitavecchia)
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIV
Gruppo
parlamentare
Alleanza Nazionale
Circoscrizione Calabria
Collegio 15 (Reggio di Calabria-Sbarre)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico AN (1996-2009)
PdL (2009-2013)
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Avvocato

Giuseppe Valentino (Reggio Calabria, 19 dicembre 1945) è un politico italiano.

Avvocato penalista patrocinante in Cassazione. È stato parlamentare dal 1996 al 2013. È attualmente Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale.

BiografiaModifica

Nato a Reggio Calabria, vive a Roma; è sposato ed ha tre figli.

Suo nonno era Giuseppe Valentino, deputato del Regno d'Italia e sindaco di Reggio Calabria, protagonista della ricostruzione della città a seguito del terremoto del 1908.

È laureato in Giurisprudenza e, quale avvocato penalista, è stato impegnato in numerosi processi di risonanza nazionale.

Carriera PoliticaModifica

Nel 1996 alle elezioni per la XIII Legislatura, Giuseppe Valentino è stato eletto senatore nelle file di Alleanza Nazionale nel Collegio 13° della Regione Lazio, riportando il 47,7% dei voti. Nel corso della legislatura, è stato membro della Commissione Giustizia, del Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa, della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e del Comitato parlamentare per i servizi di informazione e per il segreto di Stato.

Nel 2001 alle elezioni per la XIV Legislatura, Giuseppe Valentino è passato alla Camera dei deputati dopo essere stato eletto, sempre con Alleanza Nazionale, a Reggio Calabria nel Collegio 15° della Calabria, dove ha riportato il 53,1% dei voti. È stato quindi nominato Sottosegretario alla Giustizia nel secondo e nel terzo Governo Berlusconi.

Alle elezioni per la XV Legislatura tenutesi nel 2006, Giuseppe Valentino è tornato nuovamente in Senato dopo essere stato capolista di Alleanza Nazionale nella Regione Calabria. Giuseppe Valentino è stato quindi membro della Commissione Giustizia del Senato, nell'ambito della quale ha svolto la funzione di Segretario.

Alle elezioni politiche per la XVI legislatura, nel 2008, il Sen. Valentino è stato riconfermato al Senato, dopo essere stato candidato come n. 2 della lista del Popolo della Libertà nella Regione Calabria. In particolare, in Calabria, la coalizione composta da PdL e MpA ha riportato il 42,14% dei voti, ottenendo il premio di maggioranza regionale (con un margine dell'8% rispetto alla coalizione del Partito Democratico e dell'Italia dei Valori). È stato Presidente della Commissione Contenziosa del Senato (l'organo che decide sui ricorsi presentati avverso gli atti e i provvedimenti amministrativi adottati dal Senato) e membro della Commissione Giustizia del Senato.

Ha deciso di non ricandidarsi alle elezioni politiche del 2013, ponendo fine alla propria attività politica.

Altri incarichiModifica

Il 14 novembre 2017 è stato eletto Presidente della Fondazione Alleanza Nazionale.[1]

Il 23 febbraio 2011, è stato nominato presidente del consiglio d'amministrazione de Il Secolo d'Italia.

Nel maggio 2009 è stato nominato coordinatore vicario della consulta tematica del PdL che si occupa di giustizia.

Nel 2006 e nel 2008 Giuseppe Valentino è stato eletto membro effettivo dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, dove ha partecipato alla Commissione delle questioni giuridiche e dei diritti dell'Uomo, e dell'Assemblea dell'Unione dell'Europa Occidentale.

Il Sen. Valentino è stato membro dell'Esecutivo politico di Alleanza Nazionale e ha ricoperto l'incarico di Presidente di Alleanza Nazionale per la Provincia di Reggio Calabria.

Nel 1994 Giuseppe Valentino è stato Commissario Governativo dell'UNIRE (Unione Nazionale Incremento Razze Equine) designato Presidente sino alla data delle dimissioni nel 1995.

Nel passato, è stato Presidente dell'Associazione per la difesa gratuita dei poveri ed è stato Vice Presidente del CIDAF (Centro Italiano di Azione Forense).

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica