Glauco di Salle

drammaturgo e commediografo italiano

Glauco di Salle (Milano, 1920Milano, dicembre 2000[1]) è stato un drammaturgo e commediografo italiano, conosciuto anche per essere stato uno dei presunti figli naturali di Benito Mussolini[2].

BiografiaModifica

Glauco di Salle dichiarò (negli anni settanta)[3] di essere un figlio segreto del duce e della veneziana Bianca Ceccato, allora segretaria del Popolo d'Italia, periodico diretto da Mussolini negli anni venti.[2][4] Il drammaturgo non fu però mai riconosciuto e ancora oggi la sua vicenda non è molto chiara per diversi aspetti.

Nacque a Milano e qui svolse varie professioni: venditore di impermeabili, traduttore, correttore di tesi di laurea, giornalista e, infine, dirigente della Mondadori Press fino al 1976.

Dopo la sua prima commedia, Cinque anni di sogno, scrisse una trentina di drammi molto apprezzati anche all'estero perché diffusi dalla radio del Canton Ticino.

Morì a Milano nel 2000 all'età di 80 anni a seguito di un infarto.

La sua opera Dell'amaro dell'amore ha vinto il Premio Vallecorsi 2000.[5]

NoteModifica

  1. ^ Glauco il commediografo. Leo, l'amico dei giovani Archiviostorico.corriere.it
  2. ^ a b Tutti i figli di Benito Mussolini - Voceditalia.it[collegamento interrotto]
  3. ^ Panorama, Mondadori, gennaio 1978. URL consultato il 27 luglio 2012.
  4. ^ http://books.google.it/books?id=1giJB-TQbmQC&pg=PT293
  5. ^ HYSTRIO - Trimestrale di teatro e spettacolo - Sommario del numero $numero del $anno Archiviato il 6 maggio 2006 in Internet Archive.