Apri il menu principale

Gli amanti di Venezia

film del 1947 diretto da Martin Gabel
Gli amanti di Venezia
Titolo originaleThe Lost Moment
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1947
Durata89 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedrammatico
RegiaMartin Gabel
SceneggiaturaLeonardo Bercovici
ProduttoreWalter Wanger
Casa di produzioneWalter Wanger Productions
FotografiaHal Mohr
MontaggioMilton Carruth
MusicheDaniele Amfitheatrof
ScenografiaAlexander Golitzen
CostumiTravis Banton
Interpreti e personaggi

Gli amanti di Venezia (The Lost Moment) è un film statunitense del 1947, il solo diretto dall'attore Martin Gabel[1]. Il soggetto è liberamente tratto dal racconto Il carteggio Aspern (The Aspern Papers, 1888) di Henry James.

TramaModifica

Un editore americano vuole impossessarsi delle lettere d'amore scritte dal poeta Jeffrey Ashton alla sua amante Giuliana Borderau durante la prima metà dell'Ottocento. Per far questo si finge uno scrittore in cerca di ispirazione e affitta alcune stanze di un palazzo a Venezia, dove ancora vive Giuliana, ormai ultracentenaria. Oltre alle domestiche, la sola altra persona che abita nella casa è Tina, nipote dell'anziana donna. L'editore, nonostante la diffidenza mostratagli da Tina, è fiducioso di riuscire nel suo intento; ma il confessore di Giuliana lo avverte che la sua presenza nel palazzo rischia di provocare una tragedia, come d'altra parte lascia presentire lo strano comportamento di Tina.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Walter Wanger Productions.

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Universal Pictures, il film fu presentato in prima il 21 novembre 1947.

NoteModifica

  1. ^ Il Morandini 2000 - Dizionario dei film, Zanichelli, Bologna, 1999.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema