Apri il menu principale
Una coppia di gnoll

Gli gnoll sono una razza immaginaria di creature umanoidi, usualmente descritte come iene antropomorfe. Sono fortemente associati al gioco di ruolo Dungeons & Dragons, ma quest'ultimo non ne è l'origine. Sono comunemente presenti anche nel folklore e nella letteratura, soprattutto di stampo germanico.[senza fonte] Fanno parte dell'universo fantasy, apparendo in fumetti, libri e videogiochi di tal genere.

Indice

Gli gnoll in Dungeons & DragonsModifica

Aspetto fisicoModifica

Gli gnoll appaiono come iene antropomorfe. Uno gnoll è alto oltre due metri e pesa approssimativamente 150 kg. La loro pelliccia è in genere grigo-rossastra o giallo sporco.

SocietàModifica

Seguono la legge del più forte. Solo un capo rigido e motivato può comandare queste creature che non sopportano le gerarchie. I loro alleati più comuni sono ogre e hobgoblin. Disprezzano tutti gli altri umanoidi, con un odio speciale per i giganti.

Preferiscono cacciare al buio per poter attaccare con l'aiuto dell'oscurità le loro vittime. In genere si cibano di creature intelligenti perché amano sentirle urlare mentre soffrono. In guerra gli gnoll preferiscono attaccare in maggioranza numerica, anche perché di natura non sono molto coraggiosi; la maggior parte degli gnoll ignora la strategia militare e basa il combattimento solo su forza e numero, sfruttando spesso le imboscate.

ReligioneModifica

Gli gnoll venerano Yeenoghu, il signore dei demoni, che assomiglia ad uno gnoll macilento.

Collegamenti esterniModifica