God is our refuge

composizione di Wolfgang Amadeus Mozart
God is our refuge
CompositoreWolfgang Amadeus Mozart
TonalitàSol minore
Tipo di composizioneMottetto
Numero d'operaK 20 - K6 20
Epoca di composizioneLondra, luglio 1765
AutografoBritish Library, Londra
Organicocoro misto

God is our refuge (K 20), in italiano Dio è il nostro rifugio, è un mottetto composto da Wolfgang Amadeus Mozart a Londra nel 1765, all'età di nove anni.

StoriaModifica

La composizione trae ispirazione dai madrigali sacri, molto diffusi in quel periodo a Londra. Essa «faceva mostra di un certo carattere polifonico, poiché lo scrivere polifonicamente era considerato la miglior prova di precocità di un fanciullo prodigio»[1].

Alla partenza dall'Inghilterra, Leopold Mozart donò alla biblioteca del British Museum la partitura autografa di questo mottetto e una copia della prima edizione a stampa delle sonate per clavicembalo e violino K 6-15. Il segretario del museo, Matthew Maty, ringraziò ufficialmente con il seguente biglietto datato 19 luglio 1765:

(EN)

«Sir, I am ordered by the standing committee of the trustees of the British Museum, to signify to You, that they have received the present of the musical performances of your very ingenious son, which You were pleased to make them, and to return You their thanks for the same. – M. Maty, Secretary»

(IT)

«Signore, ho avuto ordine dal comitato permanente degli amministratori del British Museum di dichiararvi che essi hanno ricevuto il dono delle composizioni musicali del vostro ingegnosissimo figlio, che avete avuto la cortesia di fare loro, e di comunicarvi i loro ringraziamenti. – M. Maty, segretario»

TestoModifica

Il testo del mottetto è il primo versetto del salmo 46, nella versione della Bibbia di Re Giacomo.

(EN)

«God is our refuge and strength,
A very present help in trouble.»

(IT)

«Dio è il nostro rifugio e la nostra forza,
Un aiuto assai efficace nel tormento.»

NoteModifica

  1. ^ Alfred Einstein, cit., p. 157.

BibliografiaModifica

  • Alfred Einstein, Mozart, Milano, Ricordi, 1991.
  • Marco Murara, Bruno Bianco, Mozart. Tutti i testi delle composizioni vocali, Torino, Marco Valerio Editore, 2004. ISBN 978-88-75470-11-1.
  • Stanley Sadie, Wolfgang Amadeus Mozart. Gli anni salisburghesi 1756-1781, Milano, Bompiani, 2006. ISBN 978-88-45255-79-3.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN184937220 · LCCN (ENno2004027959 · GND (DE30085093X · BNF (FRcb139410006 (data)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica