Gola di Kresna

Gola di Kresna
Struma-at-kresna-imagesofbulgaria.jpg
Il fiume Struma alla gola di Kresna
StatoBulgaria Bulgaria
FiumeStruma
Altitudine222 m s.l.m.
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bulgaria
Gola di Kresna
Gola di Kresna

La gola di Kresna (in bulgaro: Кресненско дефиле?) o il passo di Kresna è una ripida valle nel sud-ovest della Bulgaria, che si estende per circa 18 km. La gola è stata formata dal fiume Struma, che scorre dai monti Vitoša. La gola di Kresna ha una ricca biodiversità ma è stata messa sotto pressione dal progetto di costruzione dell'autostrada Struma, una nuova tappa del corridoio transeuropeo n. 4.[1][2] A sud, la gola taglia in due la riserva naturale di Tisata.

La gola è stata il luogo della battaglia della gola di Kresna tra Bulgaria e Grecia durante la seconda guerra balcanica del 1913. L'esercito greco fu minacciato dall'accerchiamento nella valle, ma a causa dell'avanzata dell'esercito romeno contro la capitale indifesa Sofia, la Bulgaria dovette accettare un armistizio e il conseguente trattato di pace a Bucarest, sfavorevole alle aspirazioni territoriali della Bulgaria.[3]

Terreno e climaModifica

 
La riserva di Tisata protegge la flora mediterranea sempreverde della gola di Kresna, compresi i più grandi habitat della Bulgaria del ginepro greco e dell'olivo verde

La gola di Kresna si trova vicino ai villaggi di Palat, Drakata e Krupnik mentre è circondata dai monti Pirin e Maleshevska. La golaha un clima mediterraneo transitorio, poiché si trova tra le zone climatiche centro-europea e mediterranea. Il fiume Struma attraversa la gola e rappresenta la caratteristica geologica principale. Vicino alla sponda del fiume ci sono terreni sedimentari che si trasformano in terreni alluvionali poco profondi con terreno marrone sul lato.[4] Il terreno roccioso varia in tutta la gola, comprendenti i pendii sassosi, le grandi scogliere verticali e le piccole sezioni rocciose.

EcologiaModifica

Il tratto meridionale della gola divide in due la riserva naturale di Tisata. La gola ospita molte importanti specie di piante mediterranee, habitat, paesaggi e avifauna.[5] Ci sono circa 31 specie di rettili, 75 specie di mammiferi e 232 specie di uccelli in questa gola relativamente piccola.[6] La gola di Kresna è considerata un sito di conservazione di Natura 2000, per la sua importanza nella protezione delle specie in via di estinzione. Alcune specie di uccelli, come i cormorani, potrebbero non nidificare e riprodursi nella gola, ma utilizzano le risorse come parte di passaggi più lunghi e rotte migratorie. Le risorse fornite dalla gola sono cruciali e servono come principali siti di stazionamento per le specie minacciate e rare come il capovaccaio.[7]

Ci sono diversi tipi di foreste situate all'interno della gola, inclusi diversi tipi di querce come Quercus pubescens, Carpinus orientalis e Fraxinus ornus. Considerando il clima, qui prosperano specie tipiche della flora mediterranea come la Quercus coccifera e la Phillyrea.[6] L'entità della vegetazione e della popolazione vegetale a Kresna fornisce una base per le varie popolazioni di uccelli e altri animali che vivono qui.

Autostrada StrumaModifica

L'autostrada Struma, un progetto che fa parte del corridoio europeo dei trasporti n. IV, dovrebbe attraversare la gola di Kresna. L'autostrada è vista dall'Unione europea, così come dal governo bulgaro, come una via commerciale e turistica vitale, e riceve finanziamenti dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI).[8] L'autostrada fornirà un passaggio dalla Germania e dall'Ungheria alla Grecia e mira a rilanciare l'economia bulgara. Il progetto, però, avrà anche degli effetti distruttivi per gli abitanti della gola e del suo ecosistema. Con l'attuale strada nella valle, la mancanza di un'adeguata mitigazione ha già portato a molti incidenti stradali nel corso degli anni; con la costruzione del nuovo progetto autostradale si prevede un aumento del tasso di mortalità animale, non solo per incidenti stradali diretti, ma anche per gli effetti della deforestazione e della perdita dell'habitat.[9]

La gente del posto nei villaggi vicini temono che i loro negozi e mezzi di sussistenza saranno abbandonati quando verrà aperta l'autostrada. Temono anche che Kresna attiri meno turisti e che i giovani residenti migrino in altri paesi.[10]

L'Unione europea ha finanziato sia il governo bulgaro per costruire l'autostrada che i gruppi ambientalisti che difendono la natura a rischio di estinzione con la costruzione. C'è stata una lunga battaglia tra governo e imprese edili da un lato e residenti e associazioni ambientaliste dall'altro.[11]

NoteModifica

  1. ^ Struma Motorway, su www.roadtraffic-technology.com.
  2. ^ LIFE for Kresna Gorge, su rewildingeurope.com (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2017).
  3. ^ Balkan Wars 1912-1913 (PDF), su e-reading.org.ua, p. 12.
  4. ^ Kresna Gorge, su Fund for Wild Flora and Fauna. URL consultato l'11 luglio 2022 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2017).
  5. ^ Five Threats to Nature (PDF), su wwfeu.awsassets.panda.org.
  6. ^ a b Kresna Gorge, su klooiplek.eu (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  7. ^ Egyptian Vulture (Neophron percnopterus), su fwff.org (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  8. ^ (EN) Magda Stoczkiewicz, EU money should not help destroy Bulgaria’s Kresna Gorge, su www.euractiv.com, 29 marzo 2016.
  9. ^ Struma Motorway Lot 3.2 (PDF), su ncsip.bg.
  10. ^ (EN) Bulgarian motorway poised to carve up wildlife haven, su the Guardian, 17 febbraio 2016.
  11. ^ (NL) Onthullende video: EU financiert strijdende partijen in Bulgarije, su Dagelijksestandaard.nl, 25 giugno 2019.