Apri il menu principale
Ingresso al canyon delle Gole di Celano

Le gole di Celano, dette anche gole di Aielli-Celano, gole delle Foci o gole del Foce[1], sono situate tra i territori comunali Aielli e Celano (AQ) in Abruzzo, all'interno del parco naturale regionale Sirente-Velino.

Indice

DescrizioneModifica

Scavate per più di quattro chilometri dal torrente La Foce, separano il monte Sirente ed il monte Tino (Serra di Celano), rappresentando un importante fenomeno d'erosione dell'appennino centrale. Le sue pareti rocciose misurano, nella zona più profonda, quasi 200 metri d'altezza. La larghezza media della gola è di circa 5-6 metri, con strettoie di tre metri. Le gole sono transitabili e visitabili da escursionisti esperti sia in salita provenendo da Celano sia in discesa da Ovindoli a partire dall'alta valle d'Arano.

Nei pressi del canyon si trovano i resti dell'eremo di San Marco ai Casaleni (Aielli) e del monastero celanese di San Marco, dedicato precedentemente a Santa Maria Intra Fucem[2][3].

NoteModifica

  1. ^ Pietrantoni, 1947, p. 44.
  2. ^ Eremo di San Marco alla Foce, Regione Abruzzo.
  3. ^ Giancarlo Sociali, L'antico Monastero di Santa Maria Intra Fucem, poi chiamato di San Marco, Terre Marsicane, 7 settembre 2018. URL consultato il 18 settembre 2018.

BibliografiaModifica

  • Stefano Ardito, A piedi sul Sirente-Velino. 75 passeggiate, escursioni e trekking alla scoperta della natura, Iter, 2000, ISBN 88-8177-018-0.
  • Antonio Pietrantoni, Avezzano e il turismo, Avezzano, Comune di Avezzano, 1947.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Marsica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marsica