Apri il menu principale

Gonzaga di Molfetta

ramo della dinastia dei Gonzaga
Gonzaga di Molfetta
Coat of arms of the House of Gonzaga-Guastalla.svg
Inquartato: nel I di rosso, al leone dalla coda doppia d'argento, armato e lampassato d'oro, coronato e collarinato dello stesso (Boemia); nel II fasciato d'oro e di nero (Gonzaga antico); nel III inquartato: nel primo di rosso, seminato di fiammelle d'oro al liocorno d'argento, accollato di una corona antica d'oro annodata con una sciarpa d'argento svolazzante, nel secondo di rosso, alla corona antica d'oro, posta in sbarra, nel terzo fasciato di rosso e di verde, alla cotissa in banda d'argento attraversante (Borromeo), nel quarto bandato d'azzurro innestato d'argento e di verde (Vitaliani); nel IV inquartato: nel primo e nel quarto di rosso, al sole d'argento (Del Balzo), nel secondo e nel terzo d'oro, al corno da caccia d'azzurro, virolé et enguiché di rosso (Orange); sul tutto d'argento, dall'aquila spiegata di nero, rostrata e lampassata di rosso (Sicilia-Hohenstaufen).[1]
StatoPrincipato di Molfetta
Casata di derivazioneGonzaga di Guastalla
Casata principaleGonzaga
TitoliPrincipi di Molfetta
FondatoreFerrante I Gonzaga
Ultimo sovranoFerrante III Gonzaga
Attuale caporamo estinto
Data di fondazione1529
Data di estinzione1593
Etniaitaliana
Ritratto di Isabella di Capua, principessa di Molfetta

I Gonzaga di Molfetta[2] furono un ramo minore dei Gonzaga di Guastalla.

Indice

StoriaModifica

 
Ferrante I Gonzaga, primo principe di Molfetta

Il 3 ottobre 1522 l'imperatore Carlo V eresse a principato la città di Molfetta e concesso a Ferrante di Capua il titolo di principe. Il 29 novembre 1523 Ferrante morì a Milano e per testamento lasciò erede del feudo la figlia Isabella.

Il ramo gonzaghesco ebbe origine quando Ferrante I Gonzaga, fedele di Carlo V che combatté in Puglia nel 1529,[3] divenne principe di Molfetta[4] sposando Isabella di Capua,[5] figlia primogenita di Ferrante duca di Termoli. Morto il padre nel 1523, Isabella portò in dote il principato di Molfetta,[6] che passò sotto i Gonzaga. A Ferrante I, morto nel 1557, successe il figlio Cesare I cui sono attribuite le mura della città.

I discendenti di Ferrante imposero tributi durissimi che causarono grave povertà tra la popolazione.

Il ramo si estinse con l'ultimo principe, Ferrante III Gonzaga (1618-1678), che vendette nel 1640 il principato di alla famiglia Doria di Genova, mantenendo il solo titolo di principi.[7]

Principi di MolfettaModifica

1529-1557 Ferrante I (1507-1557)
1557-1575 Cesare I (1530-1575)
1575-1630 Ferrante II (1563-1630)
1630-1632 Cesare II (1592-1632)
1632-1640 Ferrante III (1618-1678)

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia, Roma, 1836. ISBN non esistente.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica