Apri il menu principale
Gorgon
Gorgon (Claudio Castellini).jpg
Gorgon (destra) contro Namor, disegnato da Claudio Castellini
UniversoUniverso Marvel
Lingua orig.Inglese
Alter egoGorgon Petragon[1]
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.novembre 1965
1ª app. inThe Fantastic Four (Vol.[2]) n. 44
Editore it.Editoriale Corno
app. it.3 ottobre 1972
app. it. inI Fantastici Quattro n. 40
Interpretato daEme Ikwuakor
Voce italianaFabrizio Dolce
SpecieInumano
SessoMaschio
EtniaAttilana
Luogo di nascitaIsola di Attilan, Oceano Atlantico
Poteri
Affiliazione

Gorgon, il cui nome per intero è Gorgon Petragon[1], è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in The Fantastic Four (Vol. 1[2]) n. 44 (novembre 1965).

Membro della Famiglia Reale Inumana e capo della Guardia Reale di Attilan, Gorgon è dotato di zampe equine simili a quelle di un satiro e tanto potenti da poter generare onde sismiche semplicemente sbattendo gli zoccoli al suolo.

Biografia del personaggioModifica

OriginiModifica

Nato sull'isola di Attilan, nell'Oceano Atlantico, dall'architetto Korath e dell'archivista Milena[3], Gorgon è nipote di re Agon e pertanto membro della Famiglia Reale Inumana; come da tradizione tra gli Inumani, raggiunta l'adolescenza si espone alle Nebbie Terrigene ottenendo una forza sovrumana e degli zoccoli equini tanto potenti da generare onde sismiche. Crescendo, Gorgon diviene la guardia personale dell'erede al trono di Attilan, suo cugino Blackagar Boltagon (Freccia Nera), nonché il capo della Guardia Reale ed il responsabile della formazione dei giovani espostisi alle Nebbie Terrigene, affinché imparino a controllare i poteri acquisiti.

Alleato dei Fantastici QuattroModifica

Nel momento in cui Medusa scompare a seguito di un'amnesia[4] Gorgon, Karnak, Triton e Freccia Nera si prodigano per ritrovarla[5], impresa nel corso della quale conoscono i Fantastici Quattro, con cui instaurano una profonda amicizia ed alleanza[6] che li porta a collaborare in numerose occasioni per affrontare Maximus o altri supercriminali[7][8]. Come tutti gli Inumani, Gorgon abbandona poi la Terra a causa dell'elevato inquinamento trasferendo Attilan su un'area della Luna denominata "Lato Blu"[9].

Successivamente Gorgon collabora con i Vendicatori[10], si scontra con l'Alto Evoluzionario[11], assiste alla nascita del figlio di Freccia Nera e Medusa, Ahura [12], viene brevemente manipolato da Mefisto e Cuore Nero[13] e combatte contro Apocalisse al fianco di X-Factor[14].

Quando Quicksilver ruba le Nebbie Terrigene agli Inumani al fine di recuperare i poteri perduti a seguito dell'M-Day e queste finiscono in mano al governo degli Stati Uniti[15], Freccia Nera dichiara guerra al governo statunitense mentre Gorgon, nel tentativo di recuperarle, viene catturato dallo S.H.I.E.L.D. e sottoposto a una seconda Terragenesi che lo trasforma in un mostro con scatti d'ira incontrollabili[16] sebbene, qualche tempo dopo la guerra coi Kree[17] riacquista misteriosamente fattezze più umanoidi[18].

Missione diplomaticaModifica

Qualche tempo dopo che Freccia Nera fa esplodere una Bomba Terrigena su New York provocando l'attivazione dei poteri dei NeoUmani[19], Gorgon, paralizzato dalla vita in giù in seguito a uno scontro con Lineage, si unisce alla missione diplomatica guidata da Crystal per la riabilitare gli individui mutati dal Terrigene[20].

Poteri e abilitàModifica

Come conseguenza dell'esposizione alle Nebbie Terrigene, Gorgon è dotato di forza, velocità e resistenza largamente sovrumane nonché di zoccoli equini in grado di generare onde d'urto paragonabili ad un potente terremoto[21]. Come molti Inumani è inoltre dotato di un'aspettativa vitale media di circa 150 anni sebbene il suo sistema immunitario sia invece parecchio più debole rispetto a quello di un comune essere umano, tanto che difficilmente potrebbero sopravvivere in ambienti inquinati[9].

Dopo la sua seconda esposizione alle Nebbie Terrigene, Gorgon ha incrementato notevolmente le sue capacità fisiche e le sue dimensioni, assumendo però un aspetto ed un comportamento più brutale e bestiale[16]; tale seconda mutazione pare essere stata tuttavia solamente temporanea[18].

Altre versioniModifica

AmalgamModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Amalgam Comics.

Nell'universo Amalgam, l'inumano Gorgon è stato fuso col Grande Orso dei Forever People dando vita a Big Gorgon degli Un-People[22].

Marvel ZombiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

Nell'universo Marvel Zombi, Gorgon, così come l'intera Famiglia Reale Inumana, sono mutati in zombie[23] e uccisi da Machine Man[24]. Un colpo del suo zoccolo è così potente da fratturargli la gamba.

Terra XModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Terra X (fumetto).

Nella realtà di Terra X Gorgon ha subito un'ulteriore mutazione e possiede la testa di un toro[25].

UltimateModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Fantastic Four.

Nell'universo Ultimate, Gorgon è di sesso femminile nonché la sorella mediana di Medusa e Crystal[26], che la definisce la donna più potente della Terra, nonostante nella sua breve apparizione essa dimostri solo dei poteri ipnotici[26].

Altri mediaModifica

TelevisioneModifica

VideogiochiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b All-New Inhumans (Vol. 1) n. 4, aprile 2016.
  2. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  3. ^ Official Handbook of the Marvel Universe (Vol. 1) n. 4, aprile 1983.
  4. ^ Inhumans Special (Vol. 1) n. 1, aprile 1990.
  5. ^ Fantastic Four (Vol. 1) n. 44-46, novembre 1965-gennaio 1966.
  6. ^ Fantastic Four (Vol. 1) n. 48, marzo 1966.
  7. ^ Fantastic Four (Vol. 1) n. 82-83, gennaio-febbraio 1969.
  8. ^ Fantastic Four (Vol. 1) n. 99, giugno 1970.
  9. ^ a b Fantastic Four (Vol. 1) n. 240, marzo 1982.
  10. ^ Avengers Annual (Vol. 1) n. 12, 1983.
  11. ^ Fantastic Four Annual (Vol. 1) n. 21, settembre 1988.
  12. ^ Marvel Graphic Novel (Vol. 1) n. 39, dicembre 1988.
  13. ^ Daredevil (Vol. 1) n. 278-282, marzo-luglio 1990.
  14. ^ X-Factor (Vol. 1) n. 67-68, giugno-luglio 1991.
  15. ^ Son of M (Vol. 1) n. 1-6, febbraio-luglio 2006.
  16. ^ a b Silent War (Vol. 1) n. 1-6, marzo-agosto 2007.
  17. ^ War of Kings (Vol. 1) n. 1-6, maggio-ottobre 2009.
  18. ^ a b Thanos Imperative (Vol. 1) n. 1, agosto 2010.
  19. ^ Infinity (Vol. 1) n. 3, novembre 2013.
  20. ^ All-New Inhumans (Vol. 1) n. 1, febbraio 2016.
  21. ^ Fantastic Four (Vol. 1) n. 44, novembre 1965.
  22. ^ Challengers of the Fantastic (Vol. 1) n. 1, giugno 1997.
  23. ^ Marvel Zombies 3 n. 2, gennaio 2009.
  24. ^ Marvel Zombies 3 n. 3, febbraio 2009.
  25. ^ Earth X (Vol. 1) n. 0, marzo 1999.
  26. ^ a b Ultimate Fantastic Four Annual (Vol. 1) n. 1, ottobre 2005.
  27. ^ (EN) Ben Morse, Remaining Cast Set For Key Roles In 'Marvel's Inhumans' on ABC, su Marvel.com, 3 marzo 2017. URL consultato il 3 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2017).