Governo Major II

Governo Major II
Prime Minister John Major (cropped).jpg
John Major nel 1995
StatoRegno Unito Regno Unito
Capo del governoJohn Major
(Partito Conservatore)
Legislatura51ª Legislatura
Giuramento10 aprile 1992
Dimissioni1 maggio 1997
Governo successivo2 maggio 1997
Left arrow.svg Major I Blair I Right arrow.svg

Il Governo Major II è stato l'ottantanovesimo governo del Regno Unito in carica dall'10 aprile 1992 al 2 maggio 1997, durante la cinquantunesima legislatura della Camera dei comuni.

StoriaModifica

Guidato dal Primo ministro conservatore uscente John Major, questo governo è stato formato e sostenuto dal solo Partito conservatore, che disponeva di 336 deputati su 650, ovvero il 51,7% dei seggi alla Camera dei comuni.

Il governo, formatosi in seguito alle elezioni generali del 1992, succedette al governo Major I, costituito e sostenuto dal solo Partito conservatore.

Durante lo scrutinio, i Conservatori subirono una discreta battuta d'arresto, perdendo 40 seggi, ma riuscirono comunque a conquistare la quarta maggioranza assoluta consecutiva dal 1979, motivo per cui la regina confermò Major nelle sue funzioni e lo incaricò di formare un nuovo esecutivo. Major presentò la sua squadra due giorni dopo, costituita da quattro nuovi membri, di cui due donne, e da undici cambi di incarico; in questa occasione, il Primo ministrò creò il dipartimento per il Patrimonio nazionale, incaricato di affari culturali.

In cinque anni Major realizza tre rimpasti di governo, di cui due molto importanti a solo un anno di distanza.

Il 22 giugno 1995, stanco delle minacce di protesta, a cui però non segue alcuna azione, John Major annuncia le sue dimissioni dalla direzione del Partito conservatore, stabilendo una nuova elezione il 4 luglio; si ritrova allora come sfidante il segretario di Stato per il Galles John Redwood, che supera di 129 voti. Major opera allora un rimpasto il giorno successivo, all'interno del quale Michael Heseltine è promosso vice primo ministro, incarico rimasto vacante dal novembre 1990, e Redwood viene rimosso dal gabinetto.

In seguito alla morte del deputato conservatore del collegio di Wirral South Barry Porter e all'abbandono di Peter Thurnham, passato ai Liberali, il governo si trova in minoranza a partire da dicembre 1996; non potendo attendere ulteriormente, Major annuncia il 17 marzo 1997 lo scioglimento dei Comuni e indice nuove elezioni generali per il 1º maggio seguente.

Durante questo scrutinio, il Partito laburista di Tony Blair riporta una vittoria storica con più del 60% di seggi conquistati, mentre i Tories si affossano e perdono 178 deputati, ovvero più della metà del loro gruppo parlamentare; il giorno successivo Blair costituisce il suo primo governo e inaugura tredici anni di opposizione per il Partito conservatore.

ComposizioneModifica

Carica Titolare Partito
Primo ministro
Primo lord del tesoro
Ministro della funzione pubblica
  John Major Conservatore
Vice primo ministro

(dal 05/07/1995)

  Michael Heseltine Conservatore
Cancelliere dello Scacchiere   Norman Lamont

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  Kenneth Clarke Conservatore
Lord cancelliere   James Mackay Conservatore
Lord presidente del Consiglio

Leader della Camera dei comuni

Tony Newton Conservatore
Lord custode del sigillo privato

Leader della Camera dei lord

  John Wakeham

(fino al 20/97/1994)

Conservatore
  Robert Gascoyne-Cecil Conservatore
Affari esteri e Commonwealth   Douglas Hurd

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Malcolm Rifkind Conservatore
Interni   Kenneth Clarke

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  Michael Howard Conservatore
Difesa   Malcolm Rifkind

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Michael Portillo Conservatore
Istruzione e scienza

(fino al 05/07/1995)

Istruzione e impiego

John Patten

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
  Gillian Shephard Conservatore
Impiego

(fino al 05/07/1995)

  Gillian Shephard

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  David Hunt

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
  Michael Portillo Conservatore
Patrimonio nazionale David Mellor

(fino al 22/09/1992)

Conservatore
Peter Brooke

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
  Stephen Dorrell

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Virginia Bottomley Conservatore
Ambiente   Michael Howard

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  John Gummer Conservatore
Salute   Virginia Bottomley

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Stephen Dorrell Conservatore
Commercio e industria

Presidente del Board of Trade

  Michael Heseltine

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Ian Lang Conservatore
Trasporti   John MacGregor

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
Brian Mawhinney

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  George Young Conservatore
Irlanda del Nord Patrick Mayhew Conservatore
Scozia   Ian Lang

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
Michael Forsyth Conservatore
Galles   David Hunt

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  John Redwood

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  William Hague Conservatore
Cancelliere del Ducato di Lancaster   William Waldegrave

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
  David Hunt

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Roger Freeman Conservatore
Tesoro   Michael Portillo

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
Jonathan Aitken

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  William Waldegrave Conservatore
Ministro per l'agricoltura, la pesca e l'alimentazione   John Gummer

(fino al 27/05/1993)

Conservatore
  Gillian Shephard

(fino al 20/07/1994)

Conservatore
  William Waldegrave

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
  Douglas Hogg Conservatore
Ministro senza portafoglio

(dal 20/07/1994)

Jeremy Hanley

(fino al 05/07/1995)

Conservatore
Brian Mawhinney Conservatore