Governo della Federazione Russa

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Primo ministro della Federazione Russa.
Governo della Federazione russa
Прави́тельство Росси́йской Федера́ции
Coat of Arms of the Russian Federation.svg
Government.ru logo.svg
StatoRussia Russia
Istituito23 dicembre 1993
PresidenteMichail Vladimirovič Mišustin
Primo vicepresidenteAndrej Rėmovič Belousov
Impiegati1 453 (2018)
SedeCasa Bianca, Mosca
Sito webwww.government.ru

Il Governo della Federazione Russa (in russo: Прави́тельство Росси́йской Федера́ции?) è un'autorità federale del sistema politico russo investita del potere esecutivo e disciplinata dalla Costituzione russa (artt. 110-117).

L'autorità è composta dal Primo ministro, dai vicepresidenti e dai ministri federali. In base alla Costituzione, il Presidente della Federazione Russa è capo dello Stato, ma non membro del governo.

La sede ufficiale del governo si trova presso la Casa Bianca di Mosca. L'organo di stampa ufficiale è la Rossijskaja Gazeta.

L'attuale governo della Federazione russa è presieduto dal 16 gennaio 2020 da Michail Mišustin. La sua composizione è stata ufficializzata con decreto presidenziale il 21 gennaio successivo.[1]

ComposizioneModifica

PresidenzaModifica

Il Presidente del governo (primo ministro) è nominato dal Presidente della Federazione russa in accordo con la Duma di Stato. La proposta di nomina del primo ministro va presentata entro due settimane dall'entrata in carica del nuovo Presidente della Federazione russa o dalle dimissioni di un precedente governo, oppure entro una settimana dal rigetto da parte della Duma di Stato della proposta di nomina di un altro candidato. La Duma di Stato esamina la candidatura a Presidente del Governo della Federazione russa, proposta dal capo dello Stato, entro una settimana dal giorno della presentazione della candidatura.

Al primo ministro spetta la facoltà di proporre al Presidente i nominativi dei soggetti che andranno a completare la squadra di governo. La funzione principale del primo ministro consiste nello stabilire gli indirizzi fondamentali dell'attività governativa e nell'organizzarne il suo funzionamento. Nei casi di morte, dimissioni o inabilitazione del capo dello Stato, il primo ministro ne assolve temporaneamente le prerogative.

Altri organiModifica

Altri organi principali del governo russo sono i vicepresidenti e i ministri. Il governo si avvale anche di comitati, commissioni ed agenzie.

ScioglimentoModifica

Il governo può essere sciolto nel caso in cui vengano presentate le dimissioni davanti al capo dello Stato, nel caso in cui quest'ultimo decida di dimissionarlo o nel caso di sfiducia da parte della Duma di Stato.

FunzioniModifica

In base all'articolo 114 della Costituzione russa al governo sono attribuite svariate funzioni. Esso:

  • Elabora e presenta alla Duma il bilancio federale e provvede alla sua esecuzione; presenta alla Duma il rendiconto sull'esecuzione del bilancio federale; presenta alla Duma le relazioni annuali sui risultati della propria attività e sulle questioni sollevate dalla Duma;
  • Assicura l'attuazione di un'unica politica finanziaria, creditizia e monetaria; Assicura l'attuazione di un'unica politica statale nell'ambito della cultura, della scienza, dell'istruzione, della salute, della previdenza sociale e dell'ambiente;
  • Esercita l'amministrazione della proprietà federale;
  • Realizza provvedimenti per assicurare la difesa nazionale, la sicurezza e la gestione della politica estera della Federazione Russa;
  • Adotta le misure per assicurare il rispetto della legalità, dei diritti e delle libertà dei cittadini, nonché la tutela della proprietà e dell'ordine pubblico;
  • Esercita altre funzioni attribuitegli dalla Costituzione, dalle leggi federali e dai decreti del capo dello Stato.

Governo attualeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Governo Mišustin.
 
Governo federale della Russia
Carica Nome Partito di appartenenza
Capo del governo Michail Mišustin
Primo vicepresidente Andrej Belousov
Vicepresidente Dmitrij Grigorenko
Vicepresidente Jurij Trutnev Russia Unita
Vicepresidente Viktoria Abramčenko Russia Unita
Vicepresidente Tat'jana Golikova Russia Unita
Vicepresidente Jurij Borisov
Vicepresidente Dmitrij Černyšenko
Vicepresidente Aleksej Overčuk
Vicepresidente Marat Chusnullin
Ministro della difesa Sergej Šojgu Russia Unita
Ministro degli esteri Sergej Lavrov Russia Unita
Ministro delle situazioni di emergenza Evgenij Ziničev
Ministro della giustizia Konstantin Čujčenko Russia Unita
Ministro degli interni Vladimir Kolokol'cev Russia Unita
Ministro della cultura Ol'ga Ljubimova
Ministro dell'energia Aleksandr Novak Russia Unita
Ministro dei trasporti Evgenij Ditrich
Ministro dell'industria e del commercio Denis Manturov Russia Unita
Ministro dello sviluppo informatico Maksut Šadaev
Ministro delle risorse naturali e dell'ecologia Dmitrij Kobylkin Russia Unita
Ministro della sanità Michail Muraško
Ministro dell'agricoltura Dmitrij Patrušev
Ministro dell'edilizia Vladimir Jakušev Russia Unita
Ministro dell'istruzione Sergej Kravcov
Ministro della scienza e dell'educazione superiore Valerij Fal'kov
Ministro dello sviluppo dell'Estremo Oriente e dell'Artico Aleksandr Kozlov Russia Unita
Ministro dello sport Oleg Matycin Russia Unita
Ministro del lavoro e della tutela sociale Anton Kotjakov
Ministro delle finanze Anton Siluanov
Ministro dello sviluppo economico Maksim Rešetnikov

NoteModifica

  1. ^ (RU) Ob"javlen sostav novogo pravitel'stva, su ria.ru, 21 gennaio 2020. URL consultato il 21 gennaio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica