Governo della Serbia

Governo della Serbia
Vlada Srbije logo.png
Novi Beograd - The SIV building.jpg
StatoSerbia Serbia
Istituito11 febbraio 1991
Primo ministroAna Brnabić
Nominato daAssemblea nazionale
Numero di membri18
SedePalazzo di Serbia, Novi Beograd
Sito webwww.srbija.gov.rs/

Il governo della Repubblica di Serbia (in serbo: Влада Републике Србије?, traslitterato Vlada Republike Srbije) è un organo collegiale del sistema politico serbo, composto dal Primo ministro e dai ministri, che costituisce il vertice del potere esecutivo.

Il governo attuale è il Governo Brnabić, che è entrato in carica il 29 giugno 2017.[1]

FunzioniModifica

Ai sensi della Costituzione, il Governo:

  • stabilire e perseguire una condotta politica;
  • applicare le leggi e gli altri atti generali dell'Assemblea nazionale;
  • adottare regolamenti e altri atti generali per l'applicazione delle leggi;
  • proporre le leggi dell'Assemblea nazionale e di altri atti generali e dare il suo parere su tali quando l'opposizione li propone;
  • dirigere e coordinare il lavoro della pubblica amministrazione e supervisionare il loro lavoro;
  • svolgere le altre mansioni previste dalla Costituzione e la legge.

Inoltre, il governo è responsabile per l'Assemblea Nazionale per la politica della Repubblica di Serbia, per l'applicazione di leggi e per gli altri atti generali dell'Assemblea nazionale oltre che per il lavoro della pubblica amministrazione.

Composizione attualeModifica

L'attuale coalizione di governo è composta dal Partito Progressista Serbo, dal Partito Socialista di Serbia, dal Partito Socialdemocratico di Serbia, dal Movimento dei Socialisti, dal Movimento del Rinnovamento Serbo, dal Movimento della Forza di Serbia, dal Nuova Serbia (FINO 2017) dal Partito dei Pensionati Uniti di Serbia e altri partiti minori.

Primo ministroModifica

Carica Nome Vice Primi ministri
Primo ministro Ana Brnabić (Ind.) Ivica Dačić (SPS)

Ministro degli affari esteri

Rasim Ljajić (SDPS)

Ministro del commercio, del turismo e delle telecomunicazioni

Zorana Mihajlović (SNS)

Ministro delle costruzioni, delle infrastrutture e dei trasporti

Nebojša Stefanović (SNS)

Ministro degli affari interni

Ministri senza portafoglioModifica

Delega Ministro
Innovazioni e sviluppo tecnologico Nenad Popović (SNP)
Sviluppo regionale Milan Krkobabić (SPS)
Prevenzione alla violenza e protezione dei bambini e dei disabili Slavica Đukić Dejanović (SPS)

MinistriModifica

Ministero Ministro
Agricoltura e protezione ambientale Branislav Nedimović
Cultura e informazione Vladan Vukosavljević (Ind.)
Difesa Aleksandar Vulin (PS)
Economia Goran Knežević (SNS)
Istruzione, scienza e sviluppo tecnologico Mladen Šarčević (Ind.)
Ambiente Goran Trivan (SPS)
Integrazione europea Jadranka Joksimović (SNS)
Finanze Siniša Mali (SNS)
Salute Zlatibor Lončar (SNS)
Giustizia Nela Kuburović (SNS)
Lavoro, impiego, veterani e politiche sociali Zoran Đorđević (SNS)
Energia e attività minerarie Aleksandar Antić (SPS)
Pubblica amministrazione e autonomia locale Branko Ružić (SPS)
Gioventù e sport Vanja Udovičić (SNS)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Members of Government, su www.srbija.gov.rs. URL consultato il 18 marzo 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica