Gramophone

rivista mensile di musica classica pubblicata a Londra
(Reindirizzamento da Gramophone (rivista))

Gramophone è una rivista mensile britannica specializzata su informazioni e critica di album discografici di musica classica e jazz, prevalentemente pubblicati in Europa. Fondata nel 1923 dallo scrittore scozzese Compton Mackenzie, e da lui diretta fino al 1962,[1] si occupò anche di musica jazz a partire dal terzo anno della sua fondazione,[2] e pubblica la guida The Gramophone Jazz Good CD Guide.[3]

Gramophone
StatoBandiera del Regno Unito Regno Unito
Linguainglese
Periodicitàmensile
Generemusica classica e jazz
Formatomagazine
Fondazione1923
ISSN0017-310X (WC · ACNP) e 2059-531X (WC · ACNP)
Sito webwww.gramophone.co.uk/
 

Organizza annualmente i Gramophone Classical Music Awards,[4] considerati gli "Oscar" dell'industria musicale.[5]

Critiche modifica

La rivista ha ricevuto critiche secondo le quali avrebbe favorito le registrazioni di artisti britannici e per il suo stretto rapporto con le più importanti case discografiche, come EMI.[6]

Note modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN202064330 · LCCN (ENn88268109 · GND (DE4221690-4 · BNF (FRcb122702610 (data) · J9U (ENHE987010857244805171 · WorldCat Identities (ENviaf-202064330
  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria