Apri il menu principale

Gran Premio del Brasile 1998

616º Gran Premio valido per il Campionato mondiale di Formula 1
Brasile Gran Premio del Brasile 1998
616º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 2 di 16 del Campionato 1998
Circuit Interlagos.svg
Data 29 marzo 1998
Luogo Circuito di Interlagos
Percorso 4,292 km / 2,667 US mi
circuito permanente
Distanza 72 giri, 309,024 km/ 192,019 US mi
Clima soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Finlandia Mika Häkkinen Finlandia Mika Häkkinen
McLaren in 1:17.092 McLaren in 1:19.337
(nel giro 65)
Podio
1. Finlandia Mika Häkkinen
McLaren
2. Regno Unito David Coulthard
McLaren
3. Germania Michael Schumacher
Ferrari

Il Gran Premio del Brasile 1998 fu il secondo appuntamento della stagione di Formula 1 1998. Disputatosi il 29 marzo sul Circuito di Interlagos, ha visto la vittoria di Mika Häkkinen su McLaren, seguito da David Coulthard e da Michael Schumacher.

Pre GaraModifica

Il giovedì sera, al termine delle verifiche tecniche, la Ferrari e altre cinque scuderie fanno reclamo contro il famigerato terzo pedale McLaren. Il dispositivo "Selective braking" McLaren viene giudicato illegale da parte dei commissari sportivi. Anche Sauber, Jordan e Williams che nel frattempo lo stavano sperimentando sono bloccate dalla decisione dei commissari sportivi. La decisione della FIA desta un certo stupore, in quanto il dispositivo era stato precedentemente approvato; comunque Ron Dennis decide di non fare appello.

Durante le prove libere Panis fu protagonista di un brutto incidente alla curva 5. Nonostante la violenza dell'impatto,ne uscì senza conseguenze fisiche. Diversi piloti, quali Herbert, Ralf Schumacher, Fisichella, Villeneuve e altri ancora, furono protagonisti di incidenti. Addirittura Damon Hill urtò le barriere all'ingresso della pit lane.

QualificheModifica

Nelle prove nulla cambia rispetto alla gara di apertura, con Häkkinen che conquista la sua terza pole position in carriera; grazie al secondo tempo ottenuto da Coulthard, la McLaren occupa completamente la prima fila per la 34ª volta nella sua storia.

Dietro il duo McLaren si piazza Frentzen, staccato di più di un secondo; seguono Michael Schumacher, Wurz, Irvine, Fisichella e Ralf Schumacher; male il campione del Mondo in carica Jacques Villeneuve, solo decimo e preceduto anche da Panis.

ClassificaModifica

Pos N Pilota Costruttore/Motore Tempo Distacco
1 8   Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 1:17.092
2 7   David Coulthard McLaren - Mercedes 1:17.757 +0.665
3 2   Heinz-Harald Frentzen Williams - Mecachrome 1:18.109 +1.017
4 3   Michael Schumacher Ferrari 1:18.250 +1.158
5 6   Alexander Wurz Benetton - Playlife 1:18.261 +1.169
6 4   Eddie Irvine Ferrari 1:18.449 +1.357
7 5   Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 1:18.652 +1.560
8 10   Ralf Schumacher Jordan - Mugen-Honda 1:18.735 +1.643
9 14   Olivier Panis Prost - Peugeot 1:18.753 +1.661
10 1   Jacques Villeneuve Williams - Mecachrome 1:18.761 +1.669
11 9   Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 1:18.988 +1.896
12 12   Jarno Trulli Prost - Peugeot 1:19.069 +1.977
13 18   Rubens Barrichello Stewart - Ford 1:19.344 +2.252
14 15   Johnny Herbert Sauber - Petronas 1:19.375 +2.283
15 14   Jean Alesi Sauber - Petronas 1:19.449 +2.357
16 19   Jan Magnussen Stewart - Ford 1:19.644 +2.552
17 21   Toranosuke Takagi Tyrrell - Ford 1:20.203 +3.111
18 22   Shinji Nakano Minardi - Ford 1:20.390 +3.298
19 23   Esteban Tuero Minardi - Ford 1:20.459 +3.367
20 17   Mika Salo Arrows 1:20.481 +3.389
21 20   Ricardo Rosset Tyrrell - Ford 1:20.748 +3.656
22 16   Pedro Diniz Arrows 1:20.847 +3.755

GaraModifica

Quando si spengono i semafori Häkkinen è il più veloce ad affrontare la prima curva; parte invece male Schumacher, infilato da Irvine e Wurz, che viene però passato di nuovo dal pilota tedesco nel corso del primo passaggio. Alla quarta curva finisce la corsa di Ralf Schumacher, che in due Gran Premi non ha concluso che un giro. Le McLaren prendono subito un passo insostenibile per gli altri: al termine del primo giro Frentzen, terzo, ha già un distacco di cinque secondi. Dietro di lui Irvine, Schumacher, Wurz, Villeneuve, Fisichella, Barrichello e Alesi. Al 10º giro Schumacher passa il compagno Irvine alla staccata della prima curva; anche Herbert fa lo stesso con Trulli.

Liberatosi di Irvine, Schumacher comincia a girare con tempi vicini a quelli McLaren e si avvicina a Frentzen. Al 18º giro si ritira Trulli; due tornate più tardi tocca anche a Salo e Takagi. Il vantaggio delle due McLaren sugli inseguitori sale a circa 30". Comincia poi la prima serie di pit stop, grazie alla quale Schumacher passa terzo davanti a Frentzen. Le Mclaren hanno optato come le Benetton per una sola sosta; Häkkinen adesso è in testa davanti a Coulthard, terzo è Wurz a ben 49", seguono Schumacher, Frentzen, Fisichella, Barrichello, Alesi e Irvine, Panis e Villeneuve. Quest'ultimo dà vita ad una bella rimonta, superando Panis, Irvine e Alesi alla prima curva. Cominciano i rifornimenti anche per le McLaren e per le Benetton, mentre si ritira la Minardi di Tuero.

Wurz si avvicina minacciosamente a Frentzen e dopo un primo attacco lo passa al 52º giro, proprio mentre Schumacher rientra dai box dopo il secondo cambio gomme. Al 50º passaggio Häkkinen conduce davanti a Coulthard, Schumacher, Irvine, Wurz, Frentzen, Fisichella, Villeneuve, Alesi e Panis. Al 54º giro si ferma anche Irvine che rientra all'ottavo posto; durante gli ultimi giri non si verificano ulteriori cambiamenti di posizione, con l'eccezione dei ritiri di Barrichello e Panis. Häkkinen vince così la terza gara consecutiva e grazie al secondo posto di Coulthard la McLaren ottiene la 29a doppietta della sua storia. Terzo Schumacher al primo podio stagionale, quarto l'ottimo Wurz, ultimo non doppiato; a punti infine anche Frentzen e Fisichella. In Classifica il duo McLaren allunga con Häkkinen 20 e Coulthard 12; il terzo, Frentzen, ha solo 6 punti.

ClassificaModifica

Pos N Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 8   Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 72 1:37:11.747 1 10
2 7   David Coulthard McLaren - Mercedes 72 +1.102 2 6
3 3   Michael Schumacher Ferrari 72 +1:00.550 4 4
4 6   Alexander Wurz Benetton - Playlife 72 +1:07.453 5 3
5 2   Heinz-Harald Frentzen Williams - Mecachrome 71 +1 giro 3 2
6 5   Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 71 +1 giro 7 1
7 1   Jacques Villeneuve Williams - Mecachrome 71 +1 giro 10
8 4   Eddie Irvine Ferrari 71 +1 giro 6
9 14   Jean Alesi Sauber - Petronas 71 +1 giro 15
10 19   Jan Magnussen Stewart - Ford 70 +2 giri 16
11 15   Johnny Herbert Sauber - Petronas 67 Problemi fisici 14
Squalificato 9   Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 70 Squalificato 11
Ritirato 11   Olivier Panis Prost - Peugeot 63 Motore 9
Ritirato 18   Rubens Barrichello Stewart - Ford 56 Cambio 13
Ritirato 20   Ricardo Rosset Tyrrell - Ford 52 Cambio 21
Ritirato 23   Esteban Tuero Minardi - Ford 44 Acceleratore 19
Ritirato 16   Pedro Diniz Arrows 26 Cambio 22
Ritirato 21   Toranosuke Takagi Tyrrell - Ford 19 Motore 17
Ritirato 17   Mika Salo Arrows 18 Motore 20
Ritirato 12   Jarno Trulli Prost - Peugeot 17 Pompa benzina 12
Ritirato 22   Shinji Nakano Minardi - Ford 3 Testacoda 18
Ritirato 10   Ralf Schumacher Jordan - Mugen-Honda 0 Testacoda 8

Post GaraModifica

A fine gara la Jordan di Damon Hill arrivato solo decimo è stata trovata sottopeso e tolta dalla classifica.

ClassificheModifica

NoteModifica

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1, su formula1.com. URL consultato il 5 ottobre 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1998
                               
   

Edizione precedente:
1997
Gran Premio del Brasile
Edizione successiva:
1999