Gran Premio di Francia 1951

corsa automobilistica
Francia Gran Premio di Francia 1951
Gran Premio d'Europa 1951
11º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 8 del Campionato 1951
Reims track.png
Data 1º luglio 1951
Nome ufficiale XXXVIII Grand Prix de l'A.C.F.
XII Grand Prix d'Europe
Luogo Circuito di Reims
Percorso 7,816 km / 4,856 US mi
Circuito stradale
Distanza 77 giri, 601,832 km/ 373,961 US mi
Clima Parzialmente nuvoloso
Risultati
Pole position Giro più veloce
Argentina Juan Manuel Fangio Argentina Juan Manuel Fangio
Alfa Romeo in 2'25"7 Alfa Romeo in 2'27"8
(nel giro 32)
Podio
1. Italia Luigi Fagioli
Argentina Juan Manuel Fangio
Alfa Romeo
2. Italia Alberto Ascari
Argentina José Froilán González
Ferrari
3. Italia Luigi Villoresi
Ferrari

Il Gran Premio di Francia 1951 è stata la quarta prova della stagione 1951 del campionato mondiale di Formula 1. La gara si è tenuta domenica 1º luglio sul circuito di Reims ed è stata vinta dall'argentino Juan Manuel Fangio e dall'italiano Luigi Fagioli con guida condivisa su Alfa Romeo, rispettivamente alla quinta e prima e unica vittoria in carriera; Fangio e Fagioli hanno preceduto all'arrivo i tre piloti della Ferrari, l'argentino José Froilán González e l'italiano Alberto Ascari con guida condivisa e l'altro italiano Luigi Villoresi.

È stato designato come Gran Premio d'Europa per il 1951.

Questo Gran Premio segna l'ultima gara in Formula 1 per il pilota italiano Luigi Fagioli mentre per il suo compagno di squadra Juan Manuel Fangio è il quarto hat trick (pole position, giro veloce e vittoria del Gran Premio) in carriera.[1] Fatta eccezione per le edizioni della 500 Miglia di Indianapolis valide per il campionato mondiale, con 601,832 km, esso fissa inoltre il record della gara più lunga della storia della Formula 1.[2]

VigiliaModifica

Aspetti sportiviModifica

Il Gran Premio rappresenta il quarto appuntamento stagionale a distanza di due settimane dalla disputa del Gran Premio del Belgio, terza gara del campionato. È il terzo e ultimo Gran Premio della stagione a disputarsi su un circuito stradale non permanente dopo le gare a Bremgarten e a Spa-Francorchamps.

Alla gara partecipano tre scuderie ufficiali, l'Alfa Romeo, con quattro 159 guidate da Consalvo Sanesi e dal ricongiunto gruppo dei 3F — Juan Manuel Fangio, Nino Farina e Luigi Fagioli —, la Scuderia Ferrari, con tre 375 guidate da Alberto Ascari, Luigi Villoresi e José Froilán González, e l'Equipe Gordini, con Aldo Gordini al volante di una Simca-Gordini T11 e Maurice Trintignant, Robert Manzon e André Simon su una Simca-Gordini T15.

Tra le squadre private erano presenti la Écurie Belge, con il belga Johnny Claes alla guida di una Talbot-Lago T26C-DA, la Écurie Rosier, con il monegasco Louis Chiron su una Talbot-Lago T26C e il francese Louis Rosier su una T26C-DA, la Scuderia Enrico Platé, con lo svizzero Toulo de Graffenried e lo statunitense Harry Schell su Maserati 4CLT-48, la Scuderia Milano, con una Maserati 4CLT-50 motorizzata Milano con al volante l'argentino debuttante Onofre Marimón, e infine la G.A. Vandervell, con Reg Parnell alla guida di una Ferrari 375 Thin Wall Special, ovvero una Ferrari 375 modificata.[3]

Tra i piloti privati erano presenti Peter Whitehead, su Ferrari 125, Yves Giraud-Cabantous e Guy Mairesse su Talbot-Lago T26C, Philippe Étancelin su Talbot-Lago T26C-DA ed Eugène Chaboud su Talbot-Lago T26C-GS.[4]

Al Gran Premio erano iscritti anche Piero Taruffi su Ferrari e Prince Bira su Maserati, tuttavia non arrivarono alla gara.

QualificheModifica

RisultatiModifica

Nella sessione di qualifica[5][6] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Griglia
1 4   Juan Manuel Fangio   Alfa Romeo 2'25"7 1
2 2   Nino Farina   Alfa Romeo 2'27"4 2
3 12   Alberto Ascari   Ferrari 2'28"1 3
4 10   Luigi Villoresi   Ferrari 2'28"5 4
5 6   Consalvo Sanesi   Alfa Romeo 2'28"9 5
6 14   José Froilán González   Ferrari 2'30"8 6
7 8   Luigi Fagioli   Alfa Romeo 2'33"1 7
8 42   Louis Chiron   Talbot-Lago-Talbot 2'43"7 8
9 26   Reg Parnell   Ferrari 2'44"0 9
10 38   Philippe Étancelin   Talbot-Lago-Talbot 2'44"8 10
11 46   Yves Giraud-Cabantous   Talbot-Lago-Talbot 2'45"7 11
12 28   Johnny Claes   Talbot-Lago-Talbot 2'46"6 12
13 40   Louis Rosier   Talbot-Lago-Talbot 2'48"0 13
14 44   Eugène Chaboud   Talbot-Lago-Talbot 2'49"6 14
15 50   Onofre Marimón   Maserati-Milano 2'49"9 15
16 18   Toulo de Graffenried   Maserati 2'50"1 16
17 36   Aldo Gordini   Simca-Gordini 2'50"3 17
18 32   Maurice Trintignant   Simca-Gordini 2'50"4 18
19 48   Guy Mairesse   Talbot-Lago-Talbot 2'58"4 19
20 24   Peter Whitehead   Ferrari 2'59"0 20
21 34   André Simon   Simca-Gordini 2'59"5 21
22 20   Harry Schell   Maserati 3'02"0 22
23 30   Robert Manzon   Simca-Gordini 3'06"0 23

GaraModifica

ResocontoModifica

 
Guy Mairesse durante la gara

In partenza Alberto Ascari andò in testa con Juan Manuel Fangio dietro. Entrambi si ritirarono presto e Luigi Villoresi ebbe dei problemi avvantaggiando Nino Farina, autore di una pessima partenza. José Froilán González e Luigi Fagioli gli stavano dietro. Al suo pit stop Fagioli lasciò la vettura a Fangio e González fu rimpiazzato da Ascari.

Questo non preoccupò Farina che rimase in testa fino al secondo pit stop, quando cominciò a soffrire di diversi problemi, lasciando così la vittoria a Fangio, in coppia con Fagioli (unica vittoria in carriera per il pilota italiano), con un minuto su Ascari che si aggiudicò il secondo posto assieme al compagno di squadra González; Villoresi concluse terzo a 3 giri. Reg Parnell finì quarto riuscendo a piazzarsi davanti allo sfortunato Farina.

RisultatiModifica

I risultati del Gran Premio[7] sono i seguenti:

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 8   Luigi Fagioli
  Juan Manuel Fangio
  Alfa Romeo 77 3h22'11"0 7 4
5
2 14   José Froilán González
  Alberto Ascari
  Ferrari 77 +58"2 6 3
3
3 10   Luigi Villoresi   Ferrari 74 +3 giri 4 4
4 26   Reg Parnell   Ferrari 73 +4 giri 9 3
5 2   Nino Farina   Alfa Romeo 73 +4 giri 2 2
6 42   Louis Chiron   Talbot-Lago-Talbot 71 +6 giri 9
7 46   Yves Giraud-Cabantous   Talbot-Lago-Talbot 71 +6 giri 11
8 44   Eugène Chaboud   Talbot-Lago-Talbot 69 +8 giri 14
9 48   Guy Mairesse   Talbot-Lago-Talbot 66 +11 giri 19
10 6   Consalvo Sanesi   Alfa Romeo 58 +19 giri 6
11 4   Juan Manuel Fangio
  Luigi Fagioli
  Alfa Romeo 55 +22 giri 1
Rit 28   Johnny Claes   Talbot-Lago-Talbot 54 Incidente 12
Rit 40   Louis Rosier   Talbot-Lago-Talbot 43 Trasmissione 13
Rit 38   Philippe Étancelin   Talbot-Lago-Talbot 37 Motore 10
Rit 36   Aldo Gordini   Simca-Gordini 27 Motore 17
Rit 20   Harry Schell   Maserati 23 Surriscaldamento 22
Rit 32   Maurice Trintignant   Simca-Gordini 11 Motore 18
Rit 12   Alberto Ascari   Ferrari 10 Cambio 3
Rit 34   André Simon   Simca-Gordini 7 Motore 21
Rit 30   Robert Manzon   Simca-Gordini 3 Motore 23
Rit 50   Onofre Marimón   Maserati-Milano 2 Motore 15
Rit 18   Toulo de Graffenried   Maserati 1 Trasmissione 16
Rit 24   Peter Whitehead   Ferrari 1 Motore 20

Juan Manuel Fangio riceve un punto addizionale per aver segnato il giro più veloce della gara.

Classifica mondialeModifica

Pos Pilota Punti
1   Juan Manuel Fangio 15
2   Nino Farina 14
3   Alberto Ascari 9
=   Lee Wallard 9
5   Luigi Villoresi 8
6   Piero Taruffi 6
=   Mike Nazaruk 6
8   Luigi Fagioli 4
9   Reg Parnell 3
=   Louis Rosier 3
=   José Froilán González 3
=   Consalvo Sanesi 3
=   Andy Linden 3
14   Toulo de Graffenried 2
=   Yves Giraud-Cabantous 2
=   Jack McGrath 2
=   Manny Ayulo 2
=   Bobby Ball 2

NoteModifica

  1. ^ (FR) Statistiques Pilotes-Divers-Hat trick-FANGIO Juan Manuel, su statsf1.com. URL consultato il 16 maggio 2022.
  2. ^ (FR) Statistiques Grands Prix-Kms-Le plus, su statsf1.com. URL consultato il 21 giugno 2022.
  3. ^ (EN) Ed McDonough, Vanwall - Green for Glory (PDF), Ramsbury, The Crowood Press, 2003, p. 30, ISBN 1 86126 542 5. URL consultato il 26 giugno 2022.
  4. ^ (EN) Formula One 1951 French Grand Prix Information, su motorsportstats.com. URL consultato il 1º giugno 2022.
  5. ^ Sessione di qualifica
  6. ^ (EN) Formula One 1951 French Grand Prix Classification - Qualifying, su motorsportstats.com. URL consultato il 1º giugno 2022.
  7. ^ Risultati del Gran Premio

Altri progettiModifica

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1951
               
   

Edizione precedente:
1950
Gran Premio di Francia Edizione successiva:
1952
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1