Gran Premio di Francia 1952

corsa automobilistica
Francia Gran Premio di Francia 1952
19º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 8 del Campionato 1952
Rouen-les-Essarts.jpg
Data 6 luglio 1952
Nome ufficiale XXXIX Grand Prix de l'A.C.F.
Luogo Circuito di Rouen-Les Essarts
Percorso 5,1 km / 3,169 US mi
Circuito semipermanente
Distanza 76 giri, 387,6 km/ 240,843 US mi
Clima Piovoso
Risultati
Pole position Giro più veloce
Italia Alberto Ascari Italia Alberto Ascari
Ferrari in 2'14"8 Ferrari in 2'17"0
(nel giro 28)
Podio
1. Italia Alberto Ascari
Ferrari
2. Italia Nino Farina
Ferrari
3. Italia Piero Taruffi
Ferrari

Il Gran Premio di Francia 1952 è stata la quarta prova della stagione 1952 del campionato mondiale di Formula 1. La gara si è tenuta domenica 6 luglio sul circuito di Rouen-Les Essarts ed è stata vinta dall'italiano Alberto Ascari su Ferrari, al quarto successo in carriera; Ascari ha preceduto all'arrivo i suoi compagni di squadra, i connazionali Nino Farina e Piero Taruffi.

Per Alberto Ascari è il primo Grand Chelem (pole position, giro veloce e vittoria del Gran Premio conducendo tutti i giri in testa) in carriera in Formula 1.[1]

VigiliaModifica

Aspetti tecniciModifica

Per la terza edizione del Gran Premio di Francia valido per il campionato mondiale di Formula 1 si corre sul circuito di Rouen-Les Essarts, un tracciato semipermanente ubicato 12 km a sud di Rouen, nella Senna Marittima, voluto dall'allora presidente dell'Automobile-Club normand Jean Savale e inaugurato nel 1950. Il circuito, da percorrere in senso orario, era lungo 5 100 m e possedeva 10 curve. Esso era allestito su strade extraurbane, cioè la CD 938, la CD 132 e il Chemin de l'Étoile. Le prime due vie erano collegate tra di esse tramite un tornante acciottolato denominato Nouveau Monde, mentre il Chemin de l'Étoile si collegava alla CD 132 attraverso la Beauval, la penultima curva, e alla CD 938 attraverso la Paradis, l'ultima curva dopo la quale era posta la griglia di partenza.

Il tempo record su questo circuito era di 2'36"5, stabilito da Louis Rosier su una Talbot T26GS, una vettura sport, nel Gran Premio di Rouen 1950 con una velocità media di 117,316 km/h.[2]

Aspetti sportiviModifica

Il Gran Premio rappresenta il quarto appuntamento stagionale a distanza di due settimane dalla disputa del Gran Premio del Belgio, terza gara del campionato. La tappa francese si corre dopo il Gran Premio della Marna, una gara extra calendario di Formula 2 corsa domenica 29 giugno sul circuito di Reims.[3] Rouen diventa, dopo Reims nel 1950 e nel 1951, la seconda località francese a ospitare un Gran Premio di Formula 1 dalla stagione inaugurale della categoria.[4] Il circuito di Rouen-Les Essarts diventa il decimo tracciato a ospitare una gara valida per il campionato mondiale ed è, assieme al circuito di Zandvoort, uno dei due circuiti debuttanti in questa stagione.[5]

Tra le squadre ufficiali alla gara presero parte la Scuderia Ferrari, con tre 500 guidate da Alberto Ascari, Nino Farina e Piero Taruffi, l'Équipe Gordini, con tre Gordini T16 guidate da Robert Manzon, Jean Behra e Prince Bira e una Simca-Gordini T15 da Maurice Trintignant, e la HW Motors, con tre HWM guidate da Lance Macklin, Peter Collins e Yves Giraud-Cabantous.

Tra le squadre private c'erano la Écurie Belge, con Johnny Claes al volante di una Simca-Gordini T15, la Écurie Espadon, con una Ferrari 212 condivisa da Rudi Fischer e Peter Hirt, la Scuderia Enrico Platé, con due Maserati 4CLT-48 motorizzate Platé guidate da Toulo de Graffenried ed Harry Schell, la Escuderia Bandeirantes, con Philippe Étancelin alla guida di una Maserati A6GCM, e la Scuderia Marzotto, con due Ferrari 166 guidate da Franco Comotti e Piero Carini.

Tra i piloti privati erano presenti Mike Hawthorn su Cooper T20 e Peter Whitehead su Alta.[6]

QualificheModifica

ResocontoModifica

Alberto Ascari fu il più rapido con Nino Farina e Piero Taruffi che lo affiancano sulla prima riga della griglia di partenza. Jean Behra e Robert Manzon condividono la seconda fila, mentre Maurice Trintignant condivide la terza fila con Prince Bira e Peter Collins.

RisultatiModifica

Nella sessione di qualifica[7][8] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Griglia
1 8   Alberto Ascari   Ferrari 2'14"8 1
2 10   Nino Farina   Ferrari 2'16"2 2
3 12   Piero Taruffi   Ferrari 2'17"1 3
4 4   Jean Behra   Gordini 2'19"3 4
5 2   Robert Manzon   Gordini 2'20"4 5
6 44   Maurice Trintignant   Simca-Gordini-Gordini 2'21"6 6[9]
7 22   Peter Collins   HWM-Alta 2'21"9 8[9]
8 6   Prince Bira   Gordini 2'23"0 7[9]
9 14   Louis Rosier   Ferrari 2'27"0 9
10 24   Yves Giraud-Cabantous   HWM-Alta 2'27"5 10
11 16   Toulo de Graffenried   Maserati-Platé 2'28"6 12[9]
12 18   Harry Schell   Maserati-Platé 2'29"0 11[9]
13 26   Peter Whitehead   Alta 2'29"5 13[9]
14 20   Lance Macklin   HWM-Alta 2'30"9 14
15 42   Mike Hawthorn   Cooper-Bristol 2'32"0 15
16 28   Philippe Étancelin   Maserati 2'33"7 18[9]
17 34   Rudi Fischer   Ferrari 2'34"6 17[9]
18 38   Franco Comotti   Ferrari 2'36"0 16[9]
19 40   Piero Carini   Ferrari 2'37"7 19
20 32   Johnny Claes   Simca-Gordini-Gordini 2'39"6 20

GaraModifica

ResocontoModifica

La gara come si pensava, è un affare solo per le Rosse con Alberto Ascari davanti a Nino Farina per tutto il Gran Premio. Dopo una breve lotta con le Gordini, Piero Taruffi arriva terzo. Robert Manzon riesce a finire quarto mentre Jean Behra sbaglia ed è costretto a rientrare ai box per riparare la vettura. Questo lascia Maurice Trintignant in quinta posizione, a 5 giri da Ascari ma un giro davanti a Peter Collins.

La Ferrari ottiene così una storica prima tripletta, composta da tre piloti italiani tutti su Ferrari 500.

RisultatiModifica

I risultati del Gran Premio[10] sono i seguenti:

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 8   Alberto Ascari   Ferrari 76 3h00'20"3 1 9
2 10   Nino Farina   Ferrari 76 +1'10"7 2 6
3 12   Piero Taruffi   Ferrari 75 +1 giro 3 4
4 2   Robert Manzon   Gordini 74 +2 giri 5 3
5 44   Maurice Trintignant   Simca-Gordini-Gordini 72 +4 giri 6 2
6 22   Peter Collins   HWM-Alta 70 +6 giri 8
7 4   Jean Behra   Gordini 70 +6 giri 4
8 28   Philippe Étancelin   Maserati 70 +6 giri 18
9 20   Lance Macklin   HWM-Alta 70 +6 giri 14
10 24   Yves Giraud-Cabantous   HWM-Alta 68 +8 giri 10
11 34   Rudi Fischer
  Peter Hirt
  Ferrari 66 +10 giri 17
12 38   Franco Comotti   Ferrari 63 +13 giri 16
Rit 6   Prince Bira   Gordini 56 Trasmissione 7
Rit 42   Mike Hawthorn   Cooper-Bristol 51 Accensione 15
Rit 16   Toulo de Graffenried
  Harry Schell
  Maserati-Platé 34 Freni 12
Rit 26   Peter Whitehead   Alta 17 Frizione 13
Rit 14   Louis Rosier   Ferrari 17 Motore 9
Rit 32   Johnny Claes   Simca-Gordini-Gordini 15 Motore 20
Rit 18   Harry Schell   Maserati-Platé 7 Cambio 11
Rit 40   Piero Carini   Ferrari 2 Motore 19

Alberto Ascari riceve un punto addizionale per aver segnato il giro più veloce della gara.

Classifica mondialeModifica

Pos Pilota Punti
1   Alberto Ascari 18
2   Piero Taruffi 13
3   Nino Farina 12
4   Troy Ruttman 8
5   Robert Manzon 7
6   Jim Rathmann 6
=   Rudi Fischer 6
8   Sam Hanks 4
=   Jean Behra 4
10   Duane Carter 3
=   Ken Wharton 3
=   Mike Hawthorn 3
13   Alan Brown 2
=   Art Cross 2
=   Paul Frère 2
=   Maurice Trintignant 2
17   Bill Vukovich 1

NoteModifica

  1. ^ (FR) Statistiques Pilotes-Divers-Grand chelem-ASCARI Alberto, su statsf1.com. URL consultato il 5 luglio 2022.
  2. ^ (EN) GP Rouen 1950, su racingsportscars.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  3. ^ (FR) Grands Prix hors Championnat du Monde-1952, su statsf1.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  4. ^ (FR) Grands Prix France, su statsf1.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  5. ^ (FR) Circuits, su statsf1.com. URL consultato il 22 luglio 2022.
  6. ^ (EN) Formula One 1952 French Grand Prix Information, su motorsportstats.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  7. ^ Sessione di qualifica
  8. ^ (EN) Formula One 1952 French Grand Prix Classification - Qualifying, su motorsportstats.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  9. ^ a b c d e f g h i I piloti qualificatisi in terza, quinta e settima fila non sono partiti dalle corrette piazzole stabilite in qualifica, cfr. (EN) Formula One 1952 French Grand Prix Classification - Grid, su motorsportstats.com. URL consultato il 7 luglio 2022.
  10. ^ Risultati del Gran Premio
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1952
               
   

Edizione precedente:
1951
Gran Premio di Francia Edizione successiva:
1953
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1