Apri il menu principale

Gran Premio di Spagna 1995

corsa automobilistica
Spagna Gran Premio di Spagna 1995
568º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 17 del Campionato 1995
Il circuito di Catalunya
Il circuito di Catalunya
Data 14 maggio 1995
Nome ufficiale XXXVII Gran Prêmio Marlboro de España
Luogo Montmeló
Percorso 4,727 km / 2,937 US mi
Circuito permanente
Distanza 65 giri, 307,255 km/ 190,919 US mi
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Germania Michael Schumacher Regno Unito Damon Hill
Benetton-Renault in 1:21.452 Williams-Renault in 1:24.531
(nel giro 46)
Podio
1. Germania Michael Schumacher
Benetton-Renault
2. Regno Unito Johnny Herbert
Benetton-Renault
3. Austria Gerhard Berger
Ferrari

Il Gran Premio di Spagna 1995 fu una gara di Formula 1, disputatasi il 14 maggio 1995 sul Circuito di Catalogna. Fu la quarta prova del mondiale 1995 e vide la vittoria di Michael Schumacher su Benetton-Renault, seguito da Johnny Herbert e da Gerhard Berger. È stata l'ultima gara in F1 per Nigel Mansell che, dopo le prime gare disastose, ritornò nelle corse americane.

QualificheModifica

Pos N Pilota Costruttore/Motore Tempo Gap
1 1   Michael Schumacher Benetton-Renault 1:21.452
2 27   Jean Alesi Ferrari 1:22.052 +0.600
3 28   Gerhard Berger Ferrari 1:22.071 +0.619
4 6   David Coulthard Williams-Renault 1:22.332 +0.880
5 5   Damon Hill Williams-Renault 1:22.349 +0.897
6 15   Eddie Irvine Jordan-Peugeot 1:23.352 +1.900
7 2   Johnny Herbert Benetton-Renault 1:23.536 +2.084
8 14   Rubens Barrichello Jordan-Peugeot 1:23.705 +2.253
9 8   Mika Häkkinen McLaren-Mercedes 1:23.833 +2.381
10 7   Nigel Mansell McLaren-Mercedes 1:23.927 +2.475
11 25   Martin Brundle Ligier-Mugen-Honda 1:24.727 +3.275
12 30   Heinz-Harald Frentzen Sauber-Ford 1:24.802 +3.350
13 4   Mika Salo Tyrrell-Yamaha 1:24.971 +3.519
14 9   Gianni Morbidelli Footwork-Hart 1:25.053 +3.601
15 26   Olivier Panis Ligier-Mugen-Honda 1:25.204 +3.752
16 12   Jos Verstappen Simtek-Ford 1:25.827 +4.375
17 3   Ukyo Katayama Tyrrell-Yamaha 1:25.946 +4.494
18 10   Taki Inoue Footwork-Hart 1:26.059 +4.607
19 23   Pierluigi Martini Minardi-Ford 1:26.619 +5.167
20 29   Karl Wendlinger Sauber-Ford 1:27.007 +5.555
21 24   Luca Badoer Minardi-Ford 1:27.345 +5.893
22 11   Domenico Schiattarella Simtek-Ford 1:27.575 +6.123
23 17   Andrea Montermini Pacific-Ford 1:28.094 +6.642
24 16   Bertrand Gachot Pacific-Ford 1:28.598 +7.146
25 22   Roberto Moreno Forti-Ford 1:28.963 +7.511
26 21   Pedro Diniz Forti-Ford 1:29.540 +8.088

GaraModifica

Alla partenza Schumacher mantiene la testa della corsa, mentre Hill con un buon guizzo s’inserisce tra le Ferrari di Alesi e Berger; Coulthard invece retrocede in 7ª posizione, superato da Irvine e Hakkinen. Lo scozzese risale subito, passando prima il pilota McLaren al terzo giro e poi quello della Jordan quattro passaggi dopo. Hill preme alle spalle di Alesi ma non riesce a passarlo, così Schumacher può allungare; il britannico sceglie allora di anticipare la sosta al giro 12, rientro in pista 9°.

Coulthard si ferma al giro 14, seguito poi da Berger ed Irvine; il turno di Alesi arriva alla fine del giro 19 ed il francese rientra ancora davanti a Hill; il leader della corsa, invece, torna ai box due giri dopo, mantenendo comodamente la prima posizione. Intanto, Mansell si ritira per un problema ai freni: finisce così, malinconicamente, la sua ultima gara in F1. Alesi abbandona la gara 26º giro, con il motore in fumo. Alle spalle di Schumacher, così, troviamo Hill, Coulthard, Berger, Herbert e Hakkinen.

Le Williams sono su una strategia differente, a tre soste, contro le due degli altri. Ciononostante, non riescono ad impensierire il tedesco. Anzi, entrambe le vetture avranno dei problemi al cambio: Coulthard al giro 55 e sarà costretto a ritirarsi; Hill all'ultima tornata, cosa che gli costerà il podio e la prima posizione nel Mondiale. L'alfiere della Benetton ottiene un’agevole vittoria, davanti al compagno Herbert (2ª ed ultima doppietta per la Benetton) e alla Ferrari di Berger.

Pos N. Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 1   Michael Schumacher Benetton-Renault 65 1:34:20.507 1 10
2 2   Johnny Herbert Benetton-Renault 65 +51.988 7 6
3 28   Gerhard Berger Ferrari 65 +1:05.237 3 4
4 5   Damon Hill Williams-Renault 65 +2:01.749 5 3
5 15   Eddie Irvine Jordan-Peugeot 64 +1 Giro 6 2
6 26   Olivier Panis Ligier-Mugen-Honda 64 +1 Giro 15 1
7 14   Rubens Barrichello Jordan-Peugeot 64 +1 Giro 8
8 30   Heinz-Harald Frentzen Sauber-Ford 64 +1 Giro 12
9 25   Martin Brundle Ligier-Mugen-Honda 64 +1 Giro 11
10 4   Mika Salo Tyrrell-Yamaha 64 +1 Giro 13
11 9   Gianni Morbidelli Footwork-Hart 63 +2 Giri 14
12 12   Jos Verstappen Simtek-Ford 63 +2 Giri 16
13 29   Karl Wendlinger Sauber-Ford 63 +2 Giri 20
14 23   Pierluigi Martini Minardi-Ford 62 +3 Giri 19
15 11   Domenico Schiattarella Simtek-Ford 61 +4 Giri 22
Ret 3   Ukyo Katayama Tyrrell-Yamaha 56 Motore 17
Ret 6   David Coulthard Williams-Renault 54 Cambio 4
Ret 8   Mika Häkkinen McLaren-Mercedes 53 Sistema benzina 9
Ret 10   Taki Inoue Footwork-Hart 43 Trasmissione 18
Ret 16   Bertrand Gachot Pacific-Ford 43 Incendio 24
Ret 22   Roberto Moreno Forti-Ford 39 Surriscaldamento 25
Ret 27   Jean Alesi Ferrari 25 Motore 2
Ret 24   Luca Badoer Minardi-Ford 21 Cambio 21
Ret 7   Nigel Mansell McLaren-Mercedes 18 Freni 10
Ret 21   Pedro Diniz Forti-Ford 17 Cambio 26
DNS 17   Andrea Montermini Pacific-Ford 0 Non partito 23

Classifiche MondialiModifica

NoteModifica

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1, su formula1.com. URL consultato il 23 maggio 2009.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1995
                                 
   

Edizione precedente:
1994
Gran Premio di Spagna
Edizione successiva:
1996
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1