Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico Vitesse du Mans 1991

Francia GP Vitesse du Mans 1991
478º GP della storia del Motomondiale
14ª prova su 15 del 1991
Circuit Le Mans Bugatti.png
Data 8 settembre 1991
Luogo Circuito Bugatti
Percorso 4,430 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
433º GP nella storia della classe
Distanza 28 giri, totale 124,040 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti John Kocinski Australia Michael Doohan
Yamaha in 1:39.964 Honda in 1:41.200
Podio
1. Stati Uniti Kevin Schwantz
Suzuki
2. Australia Michael Doohan
Honda
3. Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha
Classe 250
440º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 101,890 km
Pole position Giro veloce
Italia Luca Cadalora Germania Helmut Bradl
Honda in 1:44.963 Honda in 1:45.375
Podio
1. Germania Helmut Bradl
Honda
2. Spagna Carlos Cardús
Honda
3. Italia Luca Cadalora
Honda
Classe sidecar
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Francia Alain Michel
LCR-Honda LCR-Krauser
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Honda
2. Francia Alain Michel
LCR-Krauser
3. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser

Il Gran Premio motociclistico Vitesse du Mans 1991 è stata la quattordicesima e penultima prova del motomondiale 1991; si è disputata in sostituzione del Gran Premio motociclistico del Brasile inizialmente previsto e non effettuato per problemi economici.

È stata la seconda prova dell'anno disputata in territorio francese, sul circuito Bugatti di Le Mans, l'8 settembre e vi hanno gareggiato la classe 500 e la classe 250 oltre ai sidecar.

Le vittorie sono state di Kevin Schwantz nelle 500 e di Helmut Bradl in 250; tra i sidecar si è imposto l'equipaggio Rolf Biland/Kurt Waltisperg.

Al termine della gara sono risultati assegnati matematicamente tutti e tre i titoli mondiali ancora da assegnare: nella classe 500 si è imposto lo statunitense Wayne Rainey al secondo titolo consecutivo, nella classe 250 ha vinto l'italiano Luca Cadalora e tra le motocarrozzette si è imposto l'equipaggio britannico Steve Webster/Gavin Simmons (per Webster si tratta del quarto titolo).

Classe 500Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Kevin Schwantz Suzuki 47.37.764 5 20
2   Michael Doohan Honda 47.37.912 2 17
3   Wayne Rainey Yamaha 47.41.232 3 15
4   John Kocinski Yamaha 47.41.464 1 13
5   Wayne Gardner Honda 47.41.730 4 11
6   Juan Garriga Yamaha 48.15.616 7 10
7   Doug Chandler Yamaha 48.16.106 6 9
8   Didier de Radiguès Suzuki 48.17.054 9 8
9   Sito Pons Honda 49.08.318 11 7
10   Adrien Morillas Yamaha 49.22.804 12 6
11   Eddie Laycock Yamaha 1 giro 13 5
12   Niall Mackenzie Yamaha 1 giro 8 4
13   Marco Papa Cagiva 2 giri 14 3
14   Andreas Leuthe Suzuki 2 giri 18 2
15   Simon Buckmaster Suzuki 5 giri 20 1

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Jean-Philippe Ruggia Yamaha 10
  Cees Doorakkers Honda 17
  Michael Rudroff Honda 16
  Hans Becker Yamaha 19

Non partitoModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Eddie Lawson Cagiva 15

Non qualificatiModifica

Pilota Moto
  Nicholas Schmassmann Honda
  Josef Doppler Yamaha
  Martin Trösch Honda
  Helmut Schütz Honda

Classe 250Modifica

La gara è stata interrotta al terzo giro a causa delle numerose cadute che avevano coinvolto gran parte dei partenti; ripartita su una distanza di 23 giri, ha visto la vittoria del tedesco Helmut Bradl davanti allo spagnolo Carlos Cardús e al fresco neo campione del mondo, l'italiano Luca Cadalora[1].

Classe sidecarModifica

NoteModifica

  1. ^ (ES) Cadalora alcanzò la corona, El Mundo Deportivo, 9 settembre 1991. URL consultato il 6 luglio 2016.
  2. ^ Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 26 gennaio 2017.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1991
                             
   

Gran Premio motociclistico Vitesse du Mans
Altre edizioni