Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico d'Austria 1985

edizione del Gran Premio motociclistico d'Austria
Austria GP d'Austria 1985
385º GP della storia del Motomondiale
5ª prova su 12 del 1985
Track map for Salzburgring in Austria.svg
Data 2 giugno 1985
Nome ufficiale Austrian Grand Prix - Großer Preis von Österreich
Luogo Salzburgring
Percorso 4,241 km
Circuito permanente
Clima Perturbato
Risultati
Classe 500
341º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 127,230 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Francia Christian Sarron
Honda in 1'18.13 Yamaha in 1'17.42
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Stati Uniti Eddie Lawson
Yamaha
3. Francia Christian Sarron
Yamaha
Classe 250
348º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 106,000 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Stati Uniti Freddie Spencer
Honda in 1'22.75 Honda in 1'23.27
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Germania Anton Mang
Honda
3. Italia Fausto Ricci
Honda
Classe 125
334º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 97,520 km
Pole position Giro veloce
Italia Ezio Gianola Italia Fausto Gresini
Garelli in 1'29.12 Garelli in 1'28.13
Podio
1. Italia Fausto Gresini
Garelli
2. Austria August Auinger
MBA
3. Italia Ezio Gianola
Garelli
Classe sidecar
234º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 97,52 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Egbert Streuer Germania Ovest Werner Schwärzel
LCR-Yamaha LCR-Yamaha
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha
2. Germania Ovest Werner Schwärzel
LCR-Yamaha
3. Regno Unito Steve Webster
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico d'Austria fu il quinto appuntamento del motomondiale 1985, si trattò della quattordicesima edizione del Gran Premio motociclistico d'Austria valida per il motomondiale.

Si svolse il 2 giugno 1985 a Salisburgo e gareggiarono le classi 125, 250, 500 oltre ai sidecar. Ottennero la vittoria Freddie Spencer in classe 500 e in 250 (alla seconda doppietta consecutiva dopo quella ottenuta in Italia) e Fausto Gresini in 125[1][2] mentre tra i sidecar si impose l'equipaggio Rolf Biland/Kurt Waltisperg.

Classe 500Modifica

La gara della classe regina è stata effettuata in due manches a causa della pioggia che è venuta a cadere a metà della gara; il risultato finale è stato deciso per somma dei tempi. Il vincitore è stato lo statunitense Freddie Spencer (partito anche dalla pole position) che ha preceduto di pochi centesimi il connazionale Eddie Lawson e il francese Christian Sarron.

Gli stessi tre piloti, nell'ordine, capeggiano la classifica iridata provvisoria[1][2].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Freddie Spencer Honda 40.40.48 1 15
2   Eddie Lawson Yamaha 40.40.51 2 12
3   Christian Sarron Yamaha 41.14.84 3 10
4   Randy Mamola Honda 41.27.01 4 8
5   Robert McElnea Suzuki 42.02.32 15 6
6   Didier de Radiguès Honda 42.05.76 14 5
7   Mike Baldwin Honda 42.21.14 11 4
8   Boet van Dulmen Honda 42.21.23 10 3
9   Tadahiko Taira Yamaha 42.22.34 8 2
10   Raymond Roche Yamaha 42.34.42 7 1
11   Eero Hyvärinen Honda 42.35.08 22
12   Gustav Reiner Honda 42.35.76 18
13   Franco Uncini Suzuki 42.51.42 16
14   Takazumi Katayama Honda 1 giro 9
15   Wayne Gardner Honda 1 giro 6
16   Ron Haslam Honda 1 giro 5
17   Wolfgang von Muralt Suzuki 1 giro 17
18   Karl Truchsess Honda 1 giro 21
19   Christian Le Liard Chevallier 1 giro 19
20   Dave Petersen Honda 1 giro 23
21   Manfred Fischer Honda 1 giro 24
22   Paul Iddon Suzuki 2 giri 29
23   Keith Huewen Honda 2 giri 13
24   Rob Punt Suzuki 2 giri 26
25   Marco Gentile Yamaha 2 giri 28
26   Josef Doppler Suzuki 2 giri 32
27   Simon Buckmaster Suzuki 2 giri 30
28   Gary Lingham Suzuki 3 giri 34

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Henk van der Mark Honda 20
  Georg Jung Suzuki 33
  Fabio Biliotti Honda 27
  Sito Pons Suzuki 25
  Josef Ragginger Suzuki 31
  Massimo Broccoli Suzuki 35
  Thierry Espié Chevallier 12

Classe 250Modifica

Anche in questa gara il dominatore assoluto è stato lo statunitense Freddie Spencer che ha ottenuto pole position, giro più veloce e vittoria della gara; alle sue spalle si sono piazzati il tedesco Anton Mang e l'italiano Fausto Ricci

La classifica iridata è capeggiata da Spencer davanti a Mang e Martin Wimmer[1].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Freddie Spencer Honda 35.19.89 1 15
2   Anton Mang Honda 35.21.47 2 12
3   Fausto Ricci Honda 35.32.87 10 10
4   Martin Wimmer Yamaha 35.33.99 4 8
5   Loris Reggiani Aprilia 35.34.99 15 6
6   Hans Lindner Rotax 35.35.25 9 5
7   Juan Garriga Rotax 35.35.49 21 4
8   Pierre Bolle Parisienne 35.36.05 19 3
9   Carlos Lavado Yamaha 35.36.30 3 2
10   Siegfried Minich Yamaha 35.37.37 17 1
11   August Auinger Bartol 35.52.06 8
12   Thierry Rapicault Yamaha 35.52.34 24
13   Jacques Cornu Honda 35.53.41 30
14   Niall Mackenzie Armstrong 35.53.65 29
15   Maurizio Vitali Garelli 35.53.97 6
16   Roland Freymond Yamaha 35.58.12 33
17   Alan Carter Honda 35.58.49 12
18   Dominique Sarron Honda 35.58.95 23
19   Donnie McLeod Armstrong 35.59.14 11
20   Michel Galbit Yamaha 36.05.77 32
21   Karl-Thomas Grässel Honda 36.06.07 22
22   Josef Hutter Bartol 36.08.77 18
23   Patrick Fernandez Cobas 36.11.17 26
24   Hans Becker Yamaha 36.11.45 25
25   Thomas Bacher Rotax 36.42.37 7
26   Erich Klein Rotax 1 giro 20

Classe 125Modifica

Nella gara relativa alla ottavo di litro, prima vittoria stagionale per l'italiano Fausto Gresini che ha preceduto l'austriaco August Auinger e l'altro italiano Ezio Gianola.

La classifica iridata è capeggiata da un altro italiano, Pier Paolo Bianchi che precede Gresini e Gianola[1].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Fausto Gresini Garelli 34.24.79 3 15
2   August Auinger MBA 34.25.05 5 12
3   Ezio Gianola Garelli 34.25.74 1 10
4   Pier Paolo Bianchi MBA 35.06.60 6 8
5   Bruno Kneubühler MBA 35.16.63 2 6
6   Olivier Liégeois MBA 35.19.03 7 5
7   Lucio Pietroniro MBA 35.19.73 9 4
8   Håkan Olsson MBA 35.19.93 14 3
9   Alfred Waibel MBA 35.20.20 10 2
10   Jean-Claude Selini MBA 35.30.17 12 1
11   Domenico Brigaglia MBA 35.30.17 13
12   Willy Pérez MBA 35.39.53 11
13   Jacky Hutteau MBA 35.39.53 19
14   Anton Straver MBA 35.40.10 18
15   Andrés Sánchez MBA 35.40.38 26
16   Johnny Wickström MBA 35.42.05 23
17   Karl Dauer MBA 35.48.01 31
18   Mike Leitner MBA 35.52.43 20
19   Thomas Pedersen MBA 1 giro 22
20   Norbert Peschke MBA 1 giro 32
21   Helmut Lichtenberg MBA 1 giro 28
22   Willy Hupperich MBA 1 giro 24
23   Boy van Erp MBA 1 giro 17
24   Adolf Stadler MBA 1 giro 33
25   Beat Sidler MBA 1 giro 36
26   Peter Balaz MBA 1 giro 30
27   Wilhelm Lücke MBA 1 giro 35
28   Jussi Hautaniemi MBA 1 giro 15
29   Robert Hmeljak MBA 1 giro 34
30   Luca Cadalora MBA 1 giro 8

Classe sidecarModifica

Anche la gara dei sidecar, come quella della 500, è disputata in due manche a causa di un'interruzione per pioggia. Al momento della bandiera rossa in testa c'erano Werner Schwärzel-Fritz Buck, ma nella seconda manche sul bagnato Rolf Biland-Kurt Waltisperg colmano il divario tanto da risultare vincitori nella somma dei tempi; sul podio salgono anche Schwärzel-Buck e Webster-Hewitt[3].

Dopo due gare la classifica vede Schwärzel in testa con 27 punti, davanti a Biland a 23, Webster a 22 ed Egbert Streuer a 18.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[4]Modifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Rolf Biland   Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 35'53"64 15
2   Werner Schwärzel   Fritz Buck LCR-Yamaha 35'59"61 12
3   Steve Webster   Tony Hewitt LCR-Yamaha 36'10"27 10
4   Egbert Streuer   Bernard Schnieders LCR-Yamaha 36'20"75 8
5   Alfred Zurbrügg   Martin Zurbrügg LCR-Yamaha 36'47"12 6
6   Mick Barton   Simon Birchall LCR-Yamaha 36'58"30 5
7   Derek Bailey   Brian Nixon LCR-Yamaha 4
8   Hans Hügli   Andreas Schütz LCR-Yamaha 3
9   Masato Kumano   Helmut Diehl LCR-Yamaha 2
10   Rolf Steinhausen   Bruno Hiller Busch-Yamaha 1

NoteModifica

  1. ^ a b c d Doppietta di Spencer a Salisburgo, La Stampa, 3 giugno 1985. URL consultato il 25 aprile 2016.
  2. ^ a b (ES) Nuevo doblete de Spencer, su hemeroteca.mundodeportivo.com, 3 giugno 1985. URL consultato il 25 aprile 2016.
  3. ^ (FR) Le prodigieux talent de Spencer (La Liberté), 3 giugno 1985, p. 21. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  4. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 22 giugno 2016.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1985
                       
   

Edizione precedente:
1984
Gran Premio motociclistico d'Austria
Altre edizioni
Edizione successiva:
1986