Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1965

Italia GP delle Nazioni 1965
146º GP della storia del Motomondiale
12ª prova su 13 del 1965
Monza 1957.jpg
Data 5 settembre 1965
Nome ufficiale 43° GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Nazionale Monza
Percorso 5,750 km
Circuito permanente
Clima pioggia
Risultati
Classe 500
130º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 143,750 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta in 2' 04" 1 a 166,800 km/h
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta
2. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
3. Cecoslovacchia František St'astný
Jawa
Classe 350
115º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 155,250 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta in 1' 49" 3 a 189,387 km/h
(nel giro 13 di 27)
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Italia Silvio Grassetti
Bianchi
3. Italia Tarquinio Provini
Benelli
Classe 250
122º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 126,500 km
Pole position Giro veloce
Italia Tarquinio Provini
Benelli in 2' 09" 1 a 160,341 km/h
Podio
1. Italia Tarquinio Provini
Benelli
2. Germania Est Heinz Rosner
MZ
3. Italia Remo Venturi
Benelli
Classe 125
121º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 103,500 km
Pole position Giro veloce
Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki in 2' 10" 9 a 158,136 km/h
Podio
1. Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki
2. Regno Unito Frank Perris
Suzuki
3. Regno Unito Derek Woodman
MZ
Classe sidecar
89º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 115,000 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Fritz Scheidegger
BMW in 2' 16" 5 a 151,600 km/h
Podio
1. Svizzera Fritz Scheidegger
BMW
2. Germania Ovest Georg Auerbacher
BMW
3. Germania Ovest Otto Kölle
BMW

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il penultimo appuntamento del motomondiale 1965.

Si svolse il 5 settembre 1965 presso l'Autodromo di Monza, e corsero tutte le classi meno la 50.

Le gare furono influenzate dalla pioggia battente, che provocò numerosi incidenti, nessuno dei quali mortale, e l'accorciamento della corsa della 500 di 10 giri (25 giri anziché i 35 previsti).

La giornata iniziò con la gara della 350, vinta dalla MV Agusta tre cilindri di Giacomo Agostini, assente per infortunio Jim Redman. Caddero Mike Hailwood e Bruce Beale alla Parabolica e Alberto Pagani a Lesmo.

Seconda gara in programma quella della 125, nella quale la caduta di Ernst Degner a Lesmo (con frattura della gamba sinistra) lasciò via libera al compagno di Marca Hugh Anderson, incoronato Campione del Mondo della categoria.

Toccò quindi ai sidecar, gara vinta da Fritz Scheidegger. Al primo giro il mezzo dell'equipaggio Boswerger/Mawby uscì di strada alla Parabolica: il pilota uscì dall'incidente quasi illeso, mentre il passeggero finì in ospedale con gamba e caviglia destra fratturate.

Quarta gara della giornata, la 250 vedeva il debutto della Yamaha RD05 quattro cilindri due tempi, che ottenne solo il settimo posto con Phil Read, per noie all'accensione (che costrinsero al ritiro il compagno di squadra Mike Duff). A vincere fu la Benelli quattro cilindri bialbero di Tarquinio Provini.

A chiudere il programma la 500, vinta agevolmente da Hailwood su Agostini.

Classe 500Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Mike Hailwood MV Agusta 54' 58" 3 8
2   Giacomo Agostini MV Agusta +11" 4 6
3   František St'astný Jawa +1' 53" 4 4
4   Fred Stevens Matchless +2' 02" 9 3
5   Giuseppe Mandolini Moto Guzzi +1 giro 2
6   Gyula Marsovszky Matchless +1 giro 1
7   Eduard Lenz Norton +1 giro
8   Jack Findlay Matchless +1 giro
9   Rudolf Thalhammer Norton +1 giro
10   Ian Burne Norton +2 giri
11   Griff Jenkins Norton
12   Dan Shorey Norton
13   Giuseppe Dardanello Norton

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Franco Trabalzini Gilera
  Philippe Canoui Norton
  Benedetto Zambotti Norton
  Bill Smith DKW
  Emanuele Maugliani Norton
  Giovanni Perrone Bianchi
  Antonio De Simone Norton

Classe 350Modifica

26 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Giacomo Agostini MV Agusta 51' 12" 5 8
2   Silvio Grassetti Bianchi +1' 48" 6 6
3   Tarquinio Provini Benelli +1 giro 4
4   František Št'astný Jawa +2 giri 3
5   Derek Woodman MZ +2 giri 2
6   Renzo Pasolini Aermacchi 1
7   František Srna Jawa

Classe 250Modifica

28 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Tarquinio Provini Benelli 49' 53" 6 8
2   Heinz Rosner MZ +1 giro 6
3   Remo Venturi Benelli +1 giro 4
4   Ginger Molloy Bultaco +1 giro 3
5   František Št'astný Jawa +1 giro 2
6   Günter Beer Honda +1 giro 1
7   Phil Read Yamaha +2 giri
8   Giuseppe Visenzi Aermacchi +2 giri
9   E. Canova Aermacchi +3 giri
10   Angelo Tenconi Aermacchi +3 giri

Classe 125Modifica

18 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Hugh Anderson Suzuki 40' 54" 9 8
2   Frank Perris Suzuki +1 giro 6
3   Derek Woodman MZ +1 giro 4
4   Klaus Enderlein MZ +1 giro 3
5   Hans-Georg Anscheidt MZ-Kreidler +1 giro 2
6   Ginger Molloy Bultaco +1 giro 1
7   Jan Huberts Bultaco +2 giri
8   Angelo Orsenigo FB Mondial +3 giri
9   Bob Coulter Bultaco +3 giri
10   Rex Avery EMC +3 giri

Classe sidecarModifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Fritz Scheidegger   John Robinson BMW 46' 24" 9 8
2   Georg Auerbacher   Eduard Dein BMW +1 giro 6
3   Otto Kölle   Heinz Marquardt BMW 4
4   Giuseppe Dal Toè   Aldo Romoli BMW 3
5   Barry Thompson   Richard Bradley BMW 2
6   Arsenius Butscher   Wolfgang Kalauch BMW 1

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1965
                         
   

Edizione precedente:
1964
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1966