Gran Premio motociclistico d'Italia 2021

Italia GP d'Italia 2021
963º GP della storia del Motomondiale
6ª prova su 18 del 2021
Mugello Racing Circuit track map.svg
Data 30 maggio 2021
Nome ufficiale Gran Premio d'Italia Oakley
Luogo Autodromo del Mugello
Percorso 5,245 km
Risultati
MotoGP
335º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 120,635 km
Pole position Giro veloce
Francia Fabio Quartararo Francia Johann Zarco
Yamaha in 1'45.187 Ducati in 1'46.810
(nel giro 2 di 23)
Podio
1. Francia Fabio Quartararo
Yamaha
2. Portogallo Miguel Oliveira
KTM
3. Spagna Joan Mir
Suzuki
Moto2
198º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 110,145 km
Pole position Giro veloce
Spagna Raúl Fernández Regno Unito Sam Lowes
Kalex in 1'50.723 Kalex in 1'51.208
(nel giro 3 di 21)
Podio
1. Australia Remy Gardner
Kalex
2. Spagna Raúl Fernández
Kalex
3. Italia Marco Bezzecchi
Kalex
Moto3
164º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 104,9 km
Pole position Giro veloce
Giappone Tatsuki Suzuki Spagna Sergio García
Honda in 1'56.001 Gas Gas in 1'57.188
(nel giro 2 di 20)
Podio
1. Italia Dennis Foggia
Honda
2. Spagna Jaume Masiá
KTM
3. Argentina Gabriel Rodrigo
Honda

Il Gran Premio motociclistico d'Italia 2021 è stata la sesta prova su diciotto del motomondiale 2021, disputato il 30 maggio sull'autodromo del Mugello. Le vittorie nelle tre classi sono andate rispettivamente a Fabio Quartararo in MotoGP, Remy Gardner in Moto2 e Dennis Foggia in Moto3.

Il fine settimana è stato funestato dalla morte del pilota svizzero Jason Dupasquier, deceduto per le conseguenze di un trauma cranico a seguito di un incidente nelle fasi finali della qualifica della Moto3. Prima della morte di Dupasquier, l'ultimo incidente mortale nel motomondiale si era verificato durante le prove libere del Gran Premio di Catalogna 2016, in cui a perdere la vita fu il pilota spagnolo della Moto2, Luis Salom.

MotoGPModifica

Michele Pirro sostituisce Jorge Martín, ancora assente per via dell'infortunio occorsogli nelle prove libere del Gran Premio del Portogallo. Prima della partenza è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Jason Dupasquier, pilota della classe Moto3 deceduto prima della gara a causa di un incidente durante le qualifiche del giorno precedente.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
20   Fabio Quartararo Monster Energy Yamaha Yamaha YZR-M1 23 41'16.344 25
88   Miguel Oliveira Red Bull KTM Factory Racing KTM RC16 23 +2.592[1] 20
36   Joan Mir Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 23 +3.000[1] 16
5   Johann Zarco Pramac Racing Ducati Desmosedici 23 +3.535 13
33   Brad Binder Red Bull KTM Factory Racing KTM RC16 23 +4.903 11
43   Jack Miller Ducati Lenovo Ducati Desmosedici 23 +6.233 10
41   Aleix Espargaró Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 23 +8.030 9
12   Maverick Viñales Monster Energy Yamaha Yamaha YZR-M1 23 +17.239 13º 8
9   Danilo Petrucci Tech 3 KTM Factory Racing KTM RC16 23 +23.296 18º 7
10º 46   Valentino Rossi Petronas Yamaha SRT Yamaha YZR-M1 23 +25.146 19º 6
11º 27   Iker Lecuona Tech 3 KTM Factory Racing KTM RC16 23 +25.152 20º 5
12º 44   Pol Espargaró Repsol Honda Honda RC213V 23 +26.059 12º 4
13º 51   Michele Pirro Pramac Racing Ducati Desmosedici 23 +26.182 16º 3
14º 73   Álex Márquez LCR Honda Castrol Honda RC213V 23 +29.400 22º 2
15º 32   Lorenzo Savadori Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 23 +32.378 21º 1
16º 21   Franco Morbidelli Petronas Yamaha SRT Yamaha YZR-M1 23 +37.906 10º
17º 10   Luca Marini SKY VR46 Esponsorama Ducati Desmosedici 23 +50.306 17º

RitiratiModifica

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
30   Takaaki Nakagami LCR Honda Idemitsu Honda RC213V 19 15º
42   Álex Rins Suzuki Ecstar Suzuki GSX-RR 17
93   Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V 1 11º
63   Francesco Bagnaia Ducati Lenovo Ducati Desmosedici 1
23   Enea Bastianini Esponsorama Racing Ducati Desmosedici 0 14º

Moto2Modifica

Fermín Aldeguer sostituisce Yari Montella alla guida della Boscoscuro del team Speed Up, ancora assente dopo l'infortunio occorsogli nel precedente Gran Premio. Nicolò Bulega non prende parte alla gara a causa di una caduta durante il warm up, mentre Thomas Lüthi decide di non partire per dare supporto alla famiglia del connazionale Dupasquier.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
87   Remy Gardner Red Bull KTM Ajo Kalex 21 39'17.667 25
25   Raúl Fernández Red Bull KTM Ajo Kalex 21 +0.014 20
72   Marco Bezzecchi SKY Racing Team VR46 Kalex 21 +8.021 16
16   Joe Roberts Italtrans Racing Kalex 21 +8.004[2] 10º 13
23   Marcel Schrötter Liqui Moly Intact GP Kalex 21 +12.343 11
79   Ai Ogura Idemitsu Honda Team Asia Kalex 21 +23.170 12º 10
14   Tony Arbolino Liqui Moly Intact GP Kalex 21 +23.764 9
6   Cameron Beaubier American Racing Kalex 21 +34.825 25º 8
55   Hafizh Syahrin NTS RW Racing GP NTS 21 +34.849 20º 7
10º 62   Stefano Manzi Flexbox HP40 Kalex 21 +34.965 23º 6
11º 44   Arón Canet Kipin Energy Aspar Team Boscoscuro 21 +35.250 17º 5
12º 54   Fermín Aldeguer MB Conveyors Speed Up Boscoscuro 21 +35.300 15º 4
13º 40   Héctor Garzó Flexbox HP40 Kalex 21 +35.450 19º 3
14º 96   Jake Dixon Petronas Sprinta Racing Kalex 21 +36.161 22º 2
15º 64   Bo Bendsneyder Pertamina Mandalika SAG Kalex 21 +40.700 16º 1
16º 13   Celestino Vietti SKY Racing Team VR46 Kalex 21 +46.263 26º
17º 70   Barry Baltus NTS RW Racing GP NTS 21 +46.403 27º
18º 35   Somkiat Chantra Idemitsu Honda Team Asia Kalex 21 +48.566 18º
19º 10   Tommaso Marcon MV Agusta Forward Racing MV Agusta F2 21 +1'16.213[3] 29º

RitiratiModifica

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
42   Marcos Ramírez American Racing Kalex 18 14º
22   Sam Lowes Elf Marc VDS Racing Kalex 15
21   Fabio Di Giannantonio Federal Oil Gresini Kalex 11
24   Simone Corsi MV Agusta Forward Racing MV Agusta F2 11 24º
75   Albert Arenas Kipin Energy Aspar Team Boscoscuro 6 28º
97   Xavi Vierge Petronas Sprinta Racing Kalex 5
9   Jorge Navarro MB Conveyors Speed Up Boscoscuro 4
7   Lorenzo Baldassarri MV Agusta Forward Racing MV Agusta F2 2 24º
37   Augusto Fernández Elf Marc VDS Racing Kalex 0 13º
19   Lorenzo Dalla Porta Italtrans Racing Kalex 0 11º

Moto3Modifica

Il team PrüstelGP decide di non partecipare alla gara dopo l'incidente avvenuto al suo pilota Jason Dupasquier.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
7   Dennis Foggia Leopard Racing Honda 20 39'37.497 25
5   Jaume Masiá Red Bull KTM Ajo KTM 20 +0.036 20
2   Gabriel Rodrigo Indonesian Racing Gresini Honda 20 +0.145 16
71   Ayumu Sasaki Red Bull KTM Tech 3 KTM 20 +0.240 10º 13
40   Darryn Binder Petronas Sprinta Racing Honda 20 +0.499 15º 11
55   Romano Fenati Sterilgarda Max Racing Team Husqvarna 20 +0.711 10
17   John McPhee Petronas Sprinta Racing Honda 20 +0.918 9
37   Pedro Acosta Red Bull KTM Ajo KTM 20 +0.745[2] 8
11   Sergio García GASGAS Valresa Aspar Gas Gas 20 +0.861[2] 14º 7
10º 24   Tatsuki Suzuki SIC58 Squadra Corse Honda 20 +0.963 6
11º 12   Filip Salač Rivacold Snipers Honda 20 +1.080 17º 5
12º 27   Kaito Toba CIP Green Power KTM 20 +1.351 11º 4
13º 23   Niccolò Antonelli Avintia Esponsorama KTM 20 +1.429 3
14º 82   Stefano Nepa BOE Owlride KTM 20 +4.472[4] 13º 2
15º 52   Jeremy Alcoba Indonesian Racing Gresini Honda 20 +12.491 17º 1
16º 43   Xavier Artigas Leopard Racing Honda 20 +23.493 19º
17º 28   Izan Guevara GASGAS Valresa Aspar Gas Gas 20 +23.499 27º
18º 54   Riccardo Rossi BOE Owlride KTM 20 +23.609 20º
19º 20   Lorenzo Fellon SIC58 Squadra Corse Honda 20 +23.774 23º
20º 22   Elia Bartolini Bardahl VR46 Riders Academy KTM 20 +39.959 22º
21º 19   Andi Farid Izdihar Honda Team Asia Honda 20 +40.023 21º
22º 32   Takuma Matsuyama Honda Team Asia Honda 20 +40.035 28º

RitiratiModifica

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
53   Deniz Öncü Red Bull KTM Tech 3 KTM 0 12º
13   Andrea Migno Rivacold Snipers Honda 0 16º
67   Alberto Surra Bardahl VR46 Riders Academy KTM 0 18º
31   Adrián Fernández Sterilgarda Max Racing Team Husqvarna 0 24º
99   Carlos Tatay Avintia Esponsorama KTM 0 25º
73   Maximilian Kofler CIP Green Power KTM 0 26º

NoteModifica

  1. ^ a b Miguel Oliveira e Joan Mir vengono penalizzati per aver superato i limiti della pista all'ultimo giro. Avendo entrambi commesso l'infrazione, nessuno dei due piloti perde una posizione, mantenendo di fatto l'ordine di arrivo al traguardo
  2. ^ a b c Retrocesso di una posizione per aver superato i limiti della pista all'ultimo giro
  3. ^ Penalità di 6 secondi per doppio "long lap" non effettuato
  4. ^ Penalità di 3 secondi per "long lap" non effettuato

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 2021
                                   
   

Edizione precedente:
2019
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni