Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico degli Stati Uniti d'America 1965

Stati Uniti GP degli Stati Uniti 1965
135º GP della storia del Motomondiale
1ª prova su 13 del 1965
Daytona International Speedway - Moto Course.png
Data 20 marzo 1965
Luogo Circuito di Daytona
Percorso 4,989 km
Circuito permanente
Risultati
500
121º GP nella storia della classe
Distanza 41 giri, totale 204,549 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta in 1'50.0
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta
2. Stati Uniti Buddy Parriott
Norton
3. Canada Roger Beaumont
Norton
Classe 250
111º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Regno Unito Phil Read
Yamaha
Podio
1. Regno Unito Phil Read
Yamaha
2. Canada Mike Duff
Yamaha
3. Italia Silvio Grassetti
Morini
Classe 125
111º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki
Podio
1. Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki
2. Germania Ernst Degner
Suzuki
3. Regno Unito Frank Perris
Suzuki
Classe 50
28º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki
Podio
1. Germania Ernst Degner
Suzuki
2. Nuova Zelanda Hugh Anderson
Suzuki
3. Giappone Michio Ichino
Suzuki

Il Gran Premio motociclistico degli Stati Uniti fu l'appuntamento che inaugurò il motomondiale 1965, e si trattò della seconda edizione del GP degli Stati Uniti valida per il motomondiale.

Si svolse il 20 e 21 marzo 1965 sul circuito di Daytona ed erano in programma le classi 50, 125, 250 e 500.

La gara vide la defezione della Honda che non portò la sua squadra ufficiale in Nordamerica, per il secondo anno di seguito.

Come l'anno precedente la classe 500 fu vinta da Mike Hailwood su MV Agusta mentre nella quarto di litro la vittoria fu di Phil Read su Yamaha. Nelle due classi di minor cilindrata vinsero invece piloti su Suzuki: Hugh Anderson e Ernst Degner si scambiarono prima e seconda posizione nelle due gare, con Anderson vincente in 125 e Degner in 50.

Indice

Classe 500Modifica

Furono 23 i piloti presenti al via e di questi 13 vennero classificati al termine della prova; tra i ritirati vi fu Paddy Driver[1]. La gara si rivelò un monologo per Hailwood, senza avversari e che distaccò il secondo di due giri.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Mike Hailwood MV Agusta 1h 16:33.0 8
2   Buddy Parriott Norton + 2 giri 6
3   Roger Beaumont Norton + 3 giri 4
4   Ken King Norton + 3 giri 3
5   Ed Labelle Norton + 4 giri 2
6   Dave Lloyd Norton + 5 giri 1
7   Fred Simone BMW
8   Al Johnson BMW
9   Ray Dey Norton
10   Wester Cooley Sr. Norton
11   Carl Eshoo Triumph
12   Bruce Carter BSA
13   Stan Friduss Norton

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)Modifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Phil Read Yamaha 49'29"000 8
2   Mike Duff Yamaha + 36" 6
3   Silvio Grassetti Morini + 37" 4
4   Frank Perris Suzuki + 42" 3
5   José Maria Busquets Montesa + 1'12" 2
6   John Buckner Yamaha + 2'05" 1

Classe 125Modifica

Assenti anche in questo caso le Honda ufficiali, le prime tre posizioni furono monopolizzate da piloti Suzuki, seguite da 3 piloti locali in sella a Honda private.

Arrivati al traguardo (prime 8 posizioni)Modifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Hugh Anderson Suzuki 43'42" 8
2   Ernst Degner Suzuki + 0".2 6
3   Frank Perris Suzuki + 0".6 4
4   Rick Schell Honda 3
5   Jeff Tate Honda 2
6   Bo Gehring Honda 1

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)Modifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Ernst Degner Suzuki 8
2   Hugh Anderson Suzuki 6
3   Michio Ichino Suzuki 4
4   Haruo Koshino Suzuki 3
5   Jacques Roca Derbi 2
6   Gastón Biscia Suzuki 1

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica