Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico degli Stati Uniti d'America 1990

Stati Uniti GP degli Stati Uniti 1990
451º GP della storia del Motomondiale
2ª prova su 15 del 1990
Laguna seca layout.svg
Data 8 aprile 1990
Nome ufficiale The United States International Grand Prix
Luogo Laguna Seca
Percorso 3,534 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
406º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 123,69 km
Pole position Giro veloce
Australia Wayne Gardner Stati Uniti Kevin Schwantz
Honda Suzuki
Podio
1. Stati Uniti Wayne Rainey
Yamaha
2. Australia Michael Doohan
Honda
3. Italia Pierfrancesco Chili
Honda
Classe 250
413º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 106,02 km
Pole position Giro veloce
Italia Luca Cadalora Stati Uniti John Kocinski
Yamaha Yamaha
Podio
1. Stati Uniti John Kocinski
Yamaha
2. Italia Luca Cadalora
Yamaha
3. Paesi Bassi Wilco Zeelenberg
Honda
Classe sidecar
Distanza 30 giri, totale 106,02 km
Pole position Giro veloce
Francia Alain Michel Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser LCR-Krauser
Podio
1. Francia Alain Michel
LCR-Krauser
2. Regno Unito Steve Webster
LCR-Krauser
3. Regno Unito Steve Abbott
Windle-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico degli Stati Uniti d'America corso l'8 aprile 1990 è stato il secondo Gran Premio della stagione 1990 e ha visto gareggiare tre classi, con le vittorie di Wayne Rainey nella classe 500 e di John Kocinski nella classe 250[1]; vi corsero anche i sidecar, nella cui gara si impose l'equipaggio Alain Michel/Simon Birchall.

Classe 500Modifica

La gara è stata caratterizzata da molte cadute ed incidenti; il più grave ha coinvolto il pilota australiano Kevin Magee, che resterà poi in coma per vari giorni e che ha causato anche un'interruzione della gara.

La prova è stata poi vinta dallo statunitense Wayne Rainey che guida la classifica provvisoria a punteggio pieno con due vittorie in altrettante gare, davanti all'australiano Michael Doohan e all'italiano Pierfrancesco Chili. Sono stati classificati solo 10 piloti e pertanto non sono stati assegnati tutti i punti disponibili per la classifica iridata[1].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Wayne Rainey Yamaha 50.55.379 2 20
2   Michael Doohan Honda 51.25.765 6 17
3   Pierfrancesco Chili Honda 51.54.612 8 15
4   Christian Sarron Yamaha 52.08.385 10 13
5   Jean-Philippe Ruggia Yamaha 52.17.971 12 11
6   Juan Garriga Yamaha 1 giro 13 10
7   Randy Mamola Cagiva 1 giro 9 9
8   Alex Barros Cagiva 1 giro 15 8
9   Peter Lindén Honda 3 giri 16 7
10   Nicholas Schmassmann Honda 3 giri 17 6

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Kevin Schwantz Suzuki 3
  Wayne Gardner Honda 1
  Kevin Magee Suzuki 7
  Ron Haslam Cagiva 14
  Sito Pons Honda 5

Non partitiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Eddie Lawson Yamaha 4
  Tadahiko Taira Yamaha 11

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   John Kocinski Yamaha 44.59.738 3 20
2   Luca Cadalora Yamaha 45.10.407 1 17
3   Wilco Zeelenberg Honda 45.17.742 6 15
4   Reinhold Roth Honda 45.24.716 2 13
5   Dominique Sarron Honda 45.33.286 7 11
6   Carlos Cardús Honda 45.35.929 4 10
7   Helmut Bradl Honda 45.37.934 9 9
8   Jochen Schmid Honda 45.53.536 10 8
9   Andreas Preining Aprilia 46.01.445 14 7
10   Martin Wimmer Aprilia 46.02.547 8 6
11   Masahiro Shimizu Honda 46.03.655 12 5
12   Loris Reggiani Aprilia 46.11.997 16 4
13   Rich Oliver Yamaha 46.12.369 15 3
14   Niall Mackenzie Yamaha 46.12.700 21 2
15   Carlos Lavado Aprilia 46.25.851 13 1
16   Jorge Martínez JJ Cobas 1 giro 19
17   Renzo Colleoni Aprilia 1 giro 17
18   Andrea Borgonovo Aprilia 1 giro 25
19   Chris d'Aluisio Yamaha 1 giro 29
20   Bernard Haenggeli Aprilia 1 giro 22
21   John Cornwell Yamaha 1 giro 28
22   Urs Jücker Yamaha 1 giro 27
23   Daniel Coe Yamaha 1 giro 30

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Harald Eckl Aprilia 18
  Erich Neumair Yamaha 24
  Hans Becker Yamaha 23
  Alan Carter Honda 11
  Àlex Crivillé Yamaha 20

Non partitiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Jacques Cornu Honda 5
  Robbie Petersen Yamaha 36
  José Barresi Yamaha 31

Classe sidecarModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (ES) Rainey, "el superviviente", El Mundo Deportivo, 9 aprile 1990. URL consultato il 22 maggio 2016.
  2. ^ (FR) Derrière Wayne Rainey, l'hécatombe (La Liberté), 10 aprile 1990, p. 25. URL consultato il 25 febbraio 2019.
  3. ^ (NL) Grand Prix werd catastrofe (De Telegraaf), 10 aprile 1990, p. 19. URL consultato il 6 dicembre 2017.
  4. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 20 gennaio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica