Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico del Belgio 1983

edizione del Gran Premio motociclistico del Belgio
Belgio GP del Belgio 1983
365º GP della storia del Motomondiale
9ª prova su 12 del 1983
Spa-Francorchamps 1979.jpg
Data 3 luglio 1983
Nome ufficiale 56° GP del Belgio
Luogo Circuito di Spa-Francorchamps
Percorso 6,940 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
321º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 138,980 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Stati Uniti Kenny Roberts
Honda in 2'32.700 Yamaha in 2'32"42
Podio
1. Stati Uniti Kenny Roberts
Yamaha
2. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
3. Stati Uniti Randy Mamola
Suzuki
Classe 250
329º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 111.070 km
Pole position Giro veloce
Belgio Didier de Radiguès Francia Christian Sarron
Chevallier in 2'40.72 Yamaha in 2'40"06
Podio
1. Belgio Didier de Radiguès
Chevallier
2. Francia Christian Sarron
Yamaha
3. Venezuela Carlos Lavado
Yamaha
Classe 125
319º GP nella storia della classe
Distanza 13 giri, totale 90,337 km
Pole position Giro veloce
Italia Pier Paolo Bianchi Italia Eugenio Lazzarini
Sanvenero in 2'45.67 Garelli in 2'47"56
Podio
1. Italia Eugenio Lazzarini
Garelli
2. Spagna Ángel Nieto
Garelli
3. Spagna Ricardo Tormo
MBA
Classe sidecar
222º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha LCR-Yamaha
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha
2. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
3. Francia Alain Michel
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico del Belgio fu il nono appuntamento del motomondiale 1983; si svolse il 3 luglio 1983 ed erano in programma le classi 125, 250, 500 e classe sidecar. Si è trattato della 35ª edizione del Gran Premio motociclistico del Belgio valida per il motomondiale.

Le vittorie sono andate a Kenny Roberts in classe 500, a Didier de Radiguès in classe 250, a Eugenio Lazzarini in classe 125[1], all'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg tra i sidecar.

Classe 500Modifica

Quarto successo stagionale, secondo consecutivo per lo statunitense Kenny Roberts che precede sul traguardo il connazionale Freddie Spencer; nella classifica provvisoria le posizioni tra i due piloti sono ancora invertite, con Spencer che precede Roberts, ora solo di 5 punti.

Sul podio in questa gara in Belgio, al terzo posto, un altro statunitense, Randy Mamola.

Pur essendosi qualificati in buona posizione, due piloti non hanno preso il via: si tratta di Raymond Roche, per i postumi dell'incidente avuto nel GP di Jugoslavia, e di Barry Sheene, colpito da un attacco influenzale.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Kenny Roberts Yamaha 51.20.88 2 15
2   Freddie Spencer Honda 51.34.78 1 12
3   Randy Mamola Suzuki 51.56.01 3 10
4   Takazumi Katayama Honda 51.58.50 5 8
5   Eddie Lawson Yamaha 52.06.38 4 6
6   Marc Fontan Yamaha 52.28.61 10 5
7   Marco Lucchinelli Honda 52.34.31 7 4
8   Ron Haslam Honda 52.50.37 9 3
9   Boet van Dulmen Suzuki 53.01.43 11 2
10   Sergio Pellandini Suzuki 53.07.78 12 1
11   Keith Huewen Suzuki 53.35.51 14
12   Mark Salle Suzuki 53.43.81 15
13   Eero Hyvärinen Suzuki 53.44.05 17
14   Franck Gross Honda 1 giro 19
15   Wolfgang von Muralt Suzuki 23
16   Stu Avant Suzuki 20
17   Ernst Gschwender Suzuki 27
18   Rob Punt Suzuki 25
19   Peter Huber Suzuki 28
20   Børge Nielsen Suzuki 32
21   Dennis Ireland Suzuki 29
22   Johan van Eijk Suzuki 2 giri 31
23   Jean-Philippe Delers Yamaha 2 giri 37

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Con Law Suzuki 30
  Philippe Coulon Suzuki 16
  Chris Guy Suzuki 21
  Jack Middelburg Honda 6
  Peter Sjöström Suzuki 33
  Bent Slydal Suzuki 26
  Franz Kaserer Suzuki 35
  Bernard Denis Suzuki 34
  Didier de Radiguès Honda 18

Non partitiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Raymond Roche Honda 8
  Barry Sheene Suzuki 13
  Jean Lafond Fior/Honda 22
  Norman Brown Suzuki 24
  Fabio Biliotti Suzuki 36

Classe 250Modifica

Nella quarto di litro primo successo stagionale per il pilota di casa Didier de Radiguès, partito anche dalla pole position, che ha preceduto il francese Christian Sarron e il capofila della classifica provvisoria, il venezuelano Carlos Lavado.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Didier de Radiguès Chevallier 43.23.29 1 15
2   Christian Sarron Yamaha 43.26.34 3 12
3   Carlos Lavado Yamaha 43.33.20 2 10
4   Thierry Espié Chevallier 43.41.78 7 8
5   Hervé Guilleux Kawasaki 43.42.06 4 6
6   Martin Wimmer Yamaha 43.43.77 11 5
7   Jacques Cornu Yamaha 43.48.52 6 4
8   Ivan Palazzese Yamaha 43.50.57 22 3
9   Jean-Louis Guignabodet Rotax 43.53.66 19 2
10   Jean-Marc Toffolo Rotax 43.56.90 10 1
11   Patrick Fernandez Yamaha 43.58.42 16
12   Christian Estrosi Pernod 44.06.52 8
13   Thierry Rapicault Yamaha 44.12.33 12
14   Peter Looijesteijn Waddon 44.17.47 20
15   Massimo Matteoni Yamaha 44.21.76 13
16   Jean-Michel Mattioli Yamaha 44.28.29 18
17   Teruo Fukuda Yamaha 44.28.76 31
18   Herbert Bessendörfer Yamaha 44.31.30 27
19   Stéphane Mertens Yamaha 44.32.14 24
20   Alan North Yamaha 44.32.41 15
21   Roland Freymond Armstrong 44.41.06 30
22   Harald Eckl Yamaha 44.46.48 28
23   Bruno Lüscher Yamaha 44.54.86 33
24   Donnie McLeod Yamaha 44.55.66 35
25   Paolo Ferretti Rotax 45.18.77 32
26   Graeme McGregor Bartol 45.24.07 17
27   René Delaby Armstrong 45.45.68 36

Classe 125Modifica

Dopo quattro secondi posti già ottenuti quest'anno, primo successo stagionale per l'italiano Eugenio Lazzarini che ha preceduto una coppia di piloti spagnoli, Ángel Nieto (suo compagno di squadra in Garelli) e Ricardo Tormo.

La classifica è in ogni caso ancora dominata da Nieto che precede Lazzarini di 20 punti.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Eugenio Lazzarini Garelli 36.59.45 2 15
2   Ángel Nieto Garelli 37.08.50 6 12
3   Ricardo Tormo MBA 37.09.27 4 10
4   Johnny Wickström MBA 37.45.77 8 8
5   Lucio Pietroniro MBA 37.46.03 9 6
6   Gerhard Waibel MBA 37.46.46 17 5
7   Pierluigi Aldrovandi MBA 37.46.77 13 4
8   Henk van Kessel MBA 37.51.12 11 3
9   Fausto Gresini MBA 38.02.47 12 2
10   Stefano Caracchi MBA 38.05.23 22 1
11   Stefan Dörflinger MBA 38.05.80 15
12   Willy Pérez MBA 38.06.21 14
13   Jean-Claude Selini MBA 38.07.72 18
14   Erich Klein MBA 38.31.63 27
15   Alfred Waibel Real 38.31.84 19
16   Helmut Lichtenberg MBA 38.32.48 20
17   Paul Bordes MBA 38.44.31 23
18   Giuseppe Ascareggi MBA 38.44.53 26
19   Olivier Liegeois Sanvenero 39.00.88 24
20   Jussi Hautanimi Yamaha 39.01.12 31
21   Per-Edvard Carlsson MBA 39.01.43 25
22   Jacky Hutteau MBA 39.19.76 30
23   Jean-Paul Leonard MBA 39.35.57 34
24   Bady Hassaine MBA 39.35.79 32
25   Esa Kytölä MBA 39.45.78 29
26   Kees van de Ven MBA 39.55.07 33
27   Chris Baert MBA 3 giri 35

Classe sidecarModifica

Terza vittoria consecutiva per Rolf Biland-Kurt Waltisperg, che precedono al traguardo Egbert Streuer-Bernard Schnieders e Alain Michel-Claude Monchaud. Si piazzano quarti Werner Schwärzel-Andreas Huber, secondi nel mondiale; grazie a questi risultati ora Biland porta il suo vantaggio in classifica a 18 punti su Schwärzel e 23 su Streuer, quando mancano tre gare al termine della stagione[2].

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[3]Modifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Rolf Biland   Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 41'03"21 15
2   Egbert Streuer   Bernard Schnieders LCR-Yamaha 41'21"23 12
3   Alain Michel   Claude Monchaud LCR-Yamaha 41'49"45 10
4   Werner Schwärzel   Andreas Huber Seymaz-Yamaha 42'12"00 8
5   Masato Kumano   Kunio Takeshima LCR-Yamaha 42'41"91 6
6   Theo van Kempen   Geral de Haas LCR-Yamaha 42'49"54 5
7   Trevor Ireson   Donnie Williams Ireson-Yamaha 4
8   Dennis Bingham   Julia Bingham Padgett-Yamaha 3
9   Alfred Zurbrügg   Martin Zurbrügg Seymaz-Yamaha 2
10   Mick Barton   Simon Birchall Windle-Yamaha 1

NoteModifica

  1. ^ (ES) Nieto y Tormo: superados por Lazarini en 125 c.c., El Mundo Deportivo, 4 luglio 1983. URL consultato il 12 aprile 2016.
  2. ^ (FR) Biland: un pas de plus vers le titre, La Liberté, 4 luglio 1983, p. 20. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  3. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 22 maggio 2016.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1983
                       
   

Edizione precedente:
1982
Gran Premio motociclistico del Belgio
Altre edizioni
Edizione successiva:
1984