Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico del Belgio 1985

edizione del Gran Premio motociclistico del Belgio
Belgio GP del Belgio 1985
388º GP della storia del Motomondiale
8ª prova su 12 del 1985
Circuit Spa.png
Data 7 luglio 1985
Nome ufficiale Johnson GP of Belgium
Luogo Circuito di Spa-Francorchamps
Percorso 6,940 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
344º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 138,8 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Stati Uniti Eddie Lawson
Honda in 2'28.57 Yamaha
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Stati Uniti Eddie Lawson
Yamaha
3. Francia Christian Sarron
Yamaha
Classe 250
351º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 111,04 km
Pole position Giro veloce
Stati Uniti Freddie Spencer Stati Uniti Freddie Spencer
Honda Honda
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Venezuela Carlos Lavado
Yamaha
3. Germania Anton Mang
Honda
Classe 125
336º GP nella storia della classe
Distanza 14 giri, totale 97,160 km
Pole position Giro veloce
Italia Fausto Gresini Austria August Auinger
Garelli MBA
Podio
1. Italia Fausto Gresini
Garelli
2. Svizzera Bruno Kneubühler
MBA
3. Belgio Lucio Pietroniro
MBA
Classe sidecar
236º GP nella storia della classe
Distanza 17 giri, totale 117,98 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Egbert Streuer Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha LCR-Yamaha
Podio
1. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
2. Svizzera Rolf Biland
LCR-Krauser
3. Germania Ovest Werner Schwärzel
LCR-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico del Belgio 1985 fu l'ottavo appuntamento del motomondiale 1985.

Si svolse il 7 luglio 1985 sul circuito di Spa-Francorchamps e vide la vittoria di Freddie Spencer nella classe 500 e nella classe 250, di Fausto Gresini nella classe 125 e di Egbert Streuer/Bernard Schnieders nei sidecar[1][2].

Classe 500Modifica

I due piloti in testa alla classifica del motomondiale, gli statunitensi Freddie Spencer e Eddie Lawson hanno occupato anche le prime due posizioni del podio della gara in Belgio, al terzo posto il francese Christian Sarron. A questo punto della stagione il vantaggio di Spencer su Lawson è di 10 punti[2].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Freddie Spencer Honda 49.51.80 1 15
2   Eddie Lawson Yamaha 49.57.07 2 12
3   Christian Sarron Yamaha 50.28.09 3 10
4   Wayne Gardner Honda 50.42.31 4 8
5   Raymond Roche Yamaha 51.06.17 11 6
6   Ron Haslam Honda 51.17.75 8 5
7   Didier de Radiguès Honda 51.27.88 6 4
8   Takazumi Katayama Honda 51.30.14 7 3
9   Boet van Dulmen Honda 51.51.36 14 2
10   Gustav Reiner Honda 51.52.46 13 1
11   Mike Baldwin Honda 52.07.11 12
12   Thierry Espié Chevallier 52.08.81 9
13   Franco Uncini Suzuki 52.10.22 19
14   Christian Le Liard Chevallier 52.21.50 15
15   Sito Pons Suzuki 52.25.16 20
16   Massimo Messere Honda 1 giro 17
17   Armando Errico Honda 1 giro 22
18   Henk van der Mark Honda 1 giro 23
19   Eero Hyvärinen Honda 1 giro 24
20   Rob Punt Suzuki 1 giro 25
21   Mile Pajic Honda 1 giro 30
22   Manfred Fischer Honda 1 giro 26
23   Paul Iddon Suzuki 1 giro 28
24   Neil Robinson Suzuki 1 giro 31
25   Marco Papa Paton 1 giro 27
26   Dietmar Mayer Honda 1 giro 32
27   Maarten Duyzers Suzuki 1 giro 34
28   Georg-Robert Jung Suzuki 1 giro 33

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Dave Petersen Honda 10
  Randy Mamola Honda 5
  Marco Lucchinelli Cagiva 29
  Fabio Biliotti Honda 21
  Wolfgang von Muralt Suzuki 18
  Robert McElnea Suzuki 16

Classe 250Modifica

Grave caduta per l'italiano Loris Reggiani che lo obbligherà a saltare diverse gare e ad abbandonare la lotta per il mondiale dove era al quinto posto. Vittoria anche in questa classe per lo statunitense Freddie Spencer (alla terza doppietta della stagione) che precede il venezuelano Carlos Lavado e il tedesco Anton Mang. Nella classifica mondiale Spencer ha 104 punti e precede Mang fermo a 70.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Freddie Spencer Honda 42.05.73 1 15
2   Carlos Lavado Yamaha 42.18.43 2 12
3   Anton Mang Honda 42.23.12 3 10
4   Martin Wimmer Yamaha 42.45.69 5 8
5   Carlos Cardús Cobas 42.51.51 8 6
6   Manfred Herweh Real 43.05.18 15 5
7   Juan Garriga Rotax 43.05.65 17 4
8   Dominique Sarron Honda 43.06.51 7 3
9   Alan Carter Honda 43.06.73 13 2
10   Patrick Igoa Honda 43.21.29 22 1
11   Jacques Cornu Honda 43.29.62 19
12   Luis Miguel Reyes Cobas 43.32.80 20
13   Siegfried Minich Yamaha 43.33.14 16
14   August Auinger Bartol 43.33.89 26
15   Guy Bertin Malanca 43.45.42 30
16   Hans Becker Yamaha 43.45.88 25
17   Jean Foray Chevallier 43.46.51 31
18   Edwin Weibel Yamaha 43.46.76 27
19   Fausto Ricci Honda 43.50.15 28
20   Stefano Caracchi MBA 43.52.37 36
21   René Delaby Rotax 44.02.87 34
22   Roland Freymond Yamaha 44.03.25 21

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Pierre Bolle Parisienne 4
  Loris Reggiani Aprilia 6
  Stéphane Mertens Yamaha 11
  Reinhold Roth Yamaha 9
  Jean-François Baldé Yamaha 10
  Jean-Louis Guignabodet Rotax 12
  Alan Carter Honda 13
  Niall Mackenzie Armstrong 14
  Harald Eckl ES 18
  Donnie McLeod Armstrong 23
  Jean-Michel Mattioli Yamaha 24
  Hans Lindner Rotax 32
  Mar Schouten Yamaha 33
  Antonio Garcia Cobas 35

Non qualificatiModifica

Pilota Moto
  Thierry Rapicault Yamaha
  Geoff Fowler Arbizu
  Andy Watts EMC
  Michel Siméon Honda
  Bernard Denis Honda
  Jean-Luc Guillemet Yamaha
  Patrick Fernandez Cobas
  Gary Noel EMC
  Paolo Ferretti Malanca
  Éric Saul Comoth
  Jose de Faveri JDF
  Cees Doorakkers Honda
  Eric de Donker Honda
  Mario Rademeyer Yamaha

Classe 125Modifica

Seconda vittoria stagionale per l'italiano Fausto Gresini che precede lo svizzero Bruno Kneubühler e il belga Lucio Pietroniro. In testa alla classifica resta un altro italiano, Pier Paolo Bianchi giunto quinto in questa gara, che precede Gresini di soli 4 punti.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Fausto Gresini Garelli 38.58.34 1 15
2   Bruno Kneubühler MBA 39.24.84 3 12
3   Lucio Pietroniro MBA 39.31.05 2 10
4   August Auinger MBA 39.31.08 5 8
5   Pier Paolo Bianchi MBA 39.41.23 7 6
6   Willy Pérez MBA 39.47.40 9 5
7   Domenico Brigaglia MBA 39.48.04 6 4
8   Olivier Liégeois MBA 40.09.66 8 3
9   Johnny Wickström MBA 40.17.14 16 2
10   Jussi Hautaniemi MBA 40.17.67 11 1
11   Alfred Waibel MBA 40.31.67 15
12   Håkan Olsson MBA 40.32.54 20
13   Thierry Feuz MBA 40.32.76 19
14   Anton Straver MBA 40.34.46 21
15   Eric Gijsel MBA 40.43.59 32
16   Jacky Hutteau MBA 40.54.35 25
17   Andrés Sánchez MBA 41.00.08 33
18   Thomas Pedersen MBA 41.03.23 18
19   Adolf Stadler MBA 41.03.97 26
20   Boy van Erp MBA 41.04.86 35
21   Peter Balaz MBA 41.05.28 24
22   Ton Spek MBA 41.05.46 29
23   Fernando Gonzalez MBA 41.33.20 36
24   Michel Escudier MBA 41.33.45 28
25   Helmut Lichtenberg MBA 1 giro 34

Classe sidecarModifica

Prima vittoria stagionale per i campioni in carica Egbert Streuer-Bernard Schnieders, che precedono al traguardo Rolf Biland-Kurt Waltisperg; gli svizzeri erano stati in testa per parte della gara ma hanno dovuto cedere la prima posizione perché rallentati da problemi tecnici. Si piazzano terzi Werner Schwärzel-Fritz Buck, ora scavalcati per un punto nel mondiale da Biland, che conduce a quota 50 (Streuer è terzo a 43)[3].

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[4]Modifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Egbert Streuer   Bernard Schnieders LCR-Yamaha 42'28"33 15
2   Rolf Biland   Kurt Waltisperg LCR-Krauser 42'44"05 12
3   Werner Schwärzel   Fritz Buck LCR-Yamaha 43'07"22 10
4   Steve Abbott   Shaun Smith Ham-Yamaha 44'02"26 8
5   Masato Kumano   Helmut Diehl LCR-Yamaha 44'07"49 6
6   Hans-Rudi Christinat   Markus Fährni LCR-Yamaha 44'08"70 5
7   Markus Egloff   Urs Egloff LCR-Yamaha 4
8   Derek Bailey   Brian Nixon LCR-Yamaha 3
9   Alfred Zurbrügg   Martin Zurbrügg LCR-Yamaha 2
10   Hans Hügli   Andreas Schütz LCR-Yamaha 1

NoteModifica

  1. ^ (ES) Cardus, quinto y Garriga, septimo, El Mundo Deportivo, 8 luglio 1985. URL consultato il 3 maggio 2016.
  2. ^ a b Spencer vince tutto, Reggiani all'ospedale, La Stampa, 8 luglio 1985. URL consultato il 3 maggio 2016.
  3. ^ (FR) Le beau retour de Kneubühler, La Liberté, 8 luglio 1985, p. 17. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  4. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 12 luglio 2016.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1985
                       
   

Edizione precedente:
1984
Gran Premio motociclistico del Belgio
Altre edizioni
Edizione successiva:
1986