Apri il menu principale
Giappone GP del Giappone 1967
172º GP della storia del Motomondiale
13ª prova su 13 del 1967
Data 14 ottobre 1967
Nome ufficiale 6° GP del Giappone
Luogo Circuito del Fuji
Percorso 4,358 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 350
134º GP nella storia della classe
Distanza 34 giri, totale 148,200 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
Honda
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
Honda
2. Regno Unito Ralph Bryans
Honda
3. Giappone Shigeyoshi Mimuro
Yamaha
Classe 250
148º GP nella storia della classe
Distanza 33 giri, totale 143,840 km
Pole position Giro veloce
Giappone Hiroshi Hasegawa
Yamaha
Podio
1. Regno Unito Ralph Bryans
Honda
2. Giappone Akiyasu Motohashi
Yamaha
3. Giappone Jyun Hamano
Yamaha
Classe 125
144º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 117,690 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Bill Ivy
Yamaha in 1' 39" 64 a 157,500 km/h
(nel giro 12° di 27)
Podio
1. Regno Unito Bill Ivy
Yamaha
2. Regno Unito Stuart Graham
Suzuki
3. Giappone Hideo Kanaya
Suzuki
Classe 50
48º GP nella storia della classe
Distanza 19 giri, totale 82,820 km
Pole position Giro veloce
Giappone Mitsuo Itoh
Suzuki
Podio
1. Giappone Mitsuo Itoh
Suzuki
2. Regno Unito Stuart Graham
Suzuki
3. Giappone Hiroyuki Kawasaki
Suzuki

Il Gran Premio del Giappone fu il tredicesimo e ultimo appuntamento del motomondiale 1967.

Si svolse il 14 ottobre 1967 sul circuito del Fuji. Non corsero le classi 500 e sidecar.

In 50 Hans-Georg Anscheidt, già campione del mondo, ebbe problemi di motore, lasciando la vittoria al compagno di Marca Mitsuo Itoh, in un podio tutto Suzuki (secondo Stuart Graham e terzo Hiroyuki Kawasaki). La prima moto non Suzuki fu la Derbi dell'australiano Barry Smith, quinto.

In 125, ennesima vittoria stagionale di Bill Ivy, davanti alla nuova Suzuki quattro cilindri di Stuart Graham.

Nella gara più attesa, quella della quarto di litro, i due contendenti per il titolo Phil Read e Mike Hailwood si ritirarono entrambi (rottura dell'albero motore per Read e del magnete per Hailwood). La vittoria della gara andò a Ralph Bryans. La classifica recitava: Read 56 punti, Hailwood 54, ma per la regola degli scarti (che imponeva di prendere i 7 migliori risultati) entrambi erano a 50 punti. La situazione di stallo verrà risolta al congresso della F.I.M. a fine ottobre, dando il titolo ad Hailwood per il maggior numero di vittorie (5 a 4).

Hailwood vinse la gara della 350, agevolato dalla mancanza della MV Agusta (tra gli italiani, risultano presenti solo Gilberto Milani, 5° in 250 e 350 con l'Aermacchi e Alberto Pagani, ritirato in 125).

Indice

Classe 350Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Mike Hailwood Honda 0h 56' 04" 24 8
2   Ralph Bryans Honda + 0' 01" 86 6
3   Shigeyoshi Mimuro Yamaha + 1 giro 4
4   Masahiro Wada Yamaha + 1 giro 3
5   Gilberto Milani Aermacchi + 2 giri 2
6   Toshimi Yorino Honda + 2 giri 1

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo
Distacco
Punti
1   Ralph Bryans Honda 0h 53' 05" 05 8
2   Akiyasu Motohashi Yamaha + 0' 21" 58 6
3   Jyun Hamano Yamaha + 3 giri 4
4   Tommy Robb Bultaco + 3 giri 3
5   Gilberto Milani Aermacchi + 3 giri 2
6   Bill Ivy Yamaha + 4 giri 1

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Bill Ivy Yamaha 0h 45' 27" 48 8
2   Stuart Graham Suzuki + 0' 49" 31 6
3   Hideo Kanaya Suzuki + 1 giro 4
4   Isao Morishita Suzuki + 1 giro 3
5   Yasuno Shigeno Suzuki + 2 giri 2
6   Barry Smith Bultaco + 4 giri 1

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Mitsuo Itoh Suzuki 0h 36' 08" 38 8
2   Stuart Graham Suzuki + 0' 00" 07 6
3   Hiroyuki Kawasaki Suzuki + 0' 30" 37 4
4   Hans-Georg Anscheidt Suzuki + 1' 05" 29 3
5   Barry Smith Derbi + 2 giri 2
6   Mitsuo Akamatsu Suzuki + 3 giri 1

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica