Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1961

Italia GP delle Nazioni 1961
97º GP della storia del Motomondiale
9ª prova su 11 del 1961
Monza 1957.jpg
Data 3 settembre 1961
Nome ufficiale 39º GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Nazionale di Monza
Percorso 5,750 km
Circuito permanente
Clima sole
Risultati
Classe 500
93º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 201,250 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
MV Privat in 1' 48" 3 a 191,135 km/h
(nel giro 6 di 35)
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
MV Privat
2. Regno Unito Alastair King
Norton
3. Sudafrica Paddy Driver
Norton
Classe 350
85º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 155,250 km
Pole position Giro veloce
Rhodesia Meridionale Gary Hocking
MV Privat in 1' 52" 3 a 184,327 km/h
(nel giro 11 di 27)
Podio
1. Rhodesia Meridionale Gary Hocking
MV Privat
2. Regno Unito Mike Hailwood
MV Privat
3. Cecoslovacchia Gustav Havel
Jawa
Classe 250
77º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 126,500 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
Honda in 1' 52" 7 a 183,683 km/h
(nel giro 19 di 22)
Podio
1. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
2. Regno Unito Mike Hailwood
Honda
3. Australia Tom Phillis
Honda
Classe 125
74º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 103,500 km
Pole position Giro veloce
Australia Tom Phillis
Honda in 2' 07" 9 a 161,845 km/h
(nel giro 8 di 18)
Podio
1. Germania Est Ernst Degner
MZ
2. Giappone Teisuke Tanaka
Honda
3. Svizzera Luigi Taveri
Honda

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il nono appuntamento del motomondiale 1961.

Si svolse il 3 settembre 1961 presso l'Autodromo di Monza alla presenza di 25.000 spettatori. Erano in programma tutte le classi tranne i sidecar.

La giornata si aprì con le gare del Campionato Italiano Juniores per le categorie 125 Sport e 175 Sport : la prima fu vinta da Francesco Villa (Ducati), mentre nella seconda da Alberto Pagani (Aermacchi). La gara della 125 fu funestata dall'incidente mortale occorso a Franco Tirri, caduto sbattendo la testa sull'asfalto mentre cercava di evitare un altro centauro.

Il programma del Mondiale iniziò con la 125, vinta da Ernst Degner su un manipolo di Honda.

Seguì la 350, nella quale Gary Hocking vinse gara e titolo mondiale grazie al ritiro del suo più diretto avversario, il cecoslovacco František Št'astný.

La 250 fu una lotta tra piloti Honda da cui uscì vittorioso Jim Redman davanti a Mike Hailwood.

Chiuse il programma la 500, vinta da Hailwood (al debutto sull'MV Agusta ribattezzata MV Privat) con Hocking ritirato.

Classe 500Modifica

Classe 350Modifica

9 piloti al traguardo.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Gary Hocking MV Privat 51' 17" 8 8
2   Mike Hailwood MV Privat +5" 1 6
3   Gustav Havel Jawa +1' 49" 4
4   Alan Shepherd Bianchi +1 giro 3
5   Silvio Grassetti Benelli +1 giro 2
6   Hugh Anderson Norton 1

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  John Hartle n.d.
  Paddy Driver Bianchi
  František Št'astný Jawa avaria
  Alfredo Milani n.d. guasto
  Ernesto Brambilla Bianchi guasto al magnete
  Alastair King Bianchi noie alle candele

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Jim Redman Honda 41' 56" 8 8
2   Mike Hailwood Honda +0" 2 6
3   Tom Phillis Honda +26" 8 4
4   Tarquinio Provini Moto Morini +1' 05" 6 3
5   František Št'astný Jawa +1' 57" 4 2
6   Silvio Grassetti Benelli 1
7   Teisuke Tanaka Honda +1 giro
8   Bruno Spaggiari Benelli +1 giro
9   Arthur Wheeler Moto Guzzi +2 giri
10   Alan Shepherd MZ +2 giri
11   Michael Schneider NSU +3 giri
12   Roberto Patrignani Moto Morini +3 giri
13   Larquier Aermacchi +4 giri
14   Giordano Bon Benelli +5 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  John Hartle Honda uscita di pista
  Bob McIntyre Honda caduta

Classe 125Modifica

26 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Ernst Degner MZ 39' 04" 8
2   Teisuke Tanaka Honda +8" 1 6
3   Luigi Taveri Honda +9" 5 4
4   Tom Phillis Honda +9" 6 3
5   Jim Redman Honda +16" 5 2
6   Rex Avery EMC +34" 7 1
7   Walter Brehme MZ +1' 12" 7
8   Alan Shepherd MZ +1' 12" 9
9   Frank Perris EMC +1' 13"
10   Jan Huberts Honda +1' 14" 2
11   Gianemilio Marchesani FB Mondial +1 giro
12   Gilberto Milani Paton +2 giri
13   Bert Schneider Rumi +2 giri
14   Vittorio Zito Ducati +2 giri
15   Roberto Patrignani Ducati +2 giri
16   Santarelli Ducati +2 giri
17   Han Leenheer Ducati +3 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Peter Eser n.d. caduta
  Paolo Campanelli n.d. caduta
  Franco Latini Ducati caduta
  Alastair King n.d. rottura della catena

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica