Apri il menu principale
Italia GP delle Nazioni 1962
108º GP della storia del Motomondiale
9ª prova su 11 del 1962
Monza 1957.jpg
Data 9 settembre 1962
Nome ufficiale 40º GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Nazionale di Monza
Percorso 5,750 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
101º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 201,250 km
Pole position Giro veloce
Italia Remo Venturi
MV Privat in 1' 48" 1 a 191,489 km/h
(nel giro 21 di 35)
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
MV Privat
2. Italia Remo Venturi
MV Privat
3. Italia Silvio Grassetti
Bianchi
Classe 350
91º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 155,250 km
Pole position Giro veloce
Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda in 1' 52" 5 a 184,000 km/h
(nel giro 10 di 27)
Podio
1. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
2. Italia Tommy Robb
Honda
3. Italia Silvio Grassetti
Bianchi
Classe 250
88º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 126,500 km
Pole position Giro veloce
Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda in 1' 54" 3 a 181,102 km/h
Podio
1. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
2. Italia Tarquinio Provini
Moto Morini
3. Italia Alberto Pagani
Honda
Classe 125
85º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 103,500 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Luigi Taveri
Honda
Podio
1. Giappone Teisuke Tanaka
Honda
2. Svizzera Luigi Taveri
Honda
3. Irlanda del Nord Tommy Robb
Honda
Classe 50
8º GP nella storia della classe
Distanza 11 giri, totale 63,250 km
Pole position Giro veloce
Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt
Kreidler
Podio
1. Germania Ovest Hans-Georg Anscheidt
Kreidler
2. Giappone Mitsuo Itoh
Suzuki
3. Paesi Bassi Jan Huberts
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il nono appuntamento del motomondiale 1962.

Si svolse il 9 settembre 1962 presso l'Autodromo di Monza alla presenza di 40.000 spettatori. Erano in programma tutte le classi tranne i sidecar.

Il programma iniziò con la 350, vinta da Jim Redman davanti all'altra Honda di Tommy Robb e alla Bianchi di Silvio Grassetti. La MV Agusta non si presentò alla partenza. Redman ottenne matematicamente il titolo di Campione del Mondo.

Seguì la 125, nella quale la Honda occupò i primi cinque posti.

La 50 fu una lotta tra piloti Suzuki e Kreidler da cui uscì vittorioso Hans-Georg Anscheidt.

La gara della 250 fu caratterizzata dalla lotta tra Honda e Moto Morini. Tarquinio Provini, in sella alla monocilindrica bolognese, lottò per tutta la gara con Redman, terminando ad appena dieci metri di distacco dal rhodesiano.

Chiuse il programma la 500, dove Mike Hailwood e Remo Venturi fecero gara tra di loro. Anche Hailwood si aggiudicò l'iride della categoria.

Classe 500Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Mike Hailwood MV Privat 1h 04' 22" 7 8
2   Remo Venturi MV Privat +0" 5 6
3   Silvio Grassetti Bianchi +1 giro 4
4   Phil Read Norton +1 giro 3
5   Paddy Driver Norton +1 giro 2
6   Bert Schneider Norton +1 giro 1
7   Gyula Marsovszky Norton +2 giri
8   Roland Föll Matchless +2 giri
9   Alan Shepherd Matchless +3 giri
10   Jack Ahearn Norton +3 giri
11   Vasco Loro Norton +3 giri
12   Renzo Rossi Gilera +4 giri
13   Benedetto Zambotti Norton +4 giri
14   Giuseppe Dardanello Norton +5 giri
15   Emanuele Maugliani Gilera +5 giri
16 Giuseppe Mantelli Gilera +5 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Jacques Insermini Norton
  Jack Findlay Norton
  František Št'astný Jawa
  Bill Smith Norton
  Rudi Thalhammer Norton

Classe 350Modifica

15 piloti alla partenza.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Jim Redman Honda 51' 30" 4 8
2   Tommy Robb Honda +27" 5 6
3   Silvio Grassetti Bianchi +1' 08" 4 4
4   František Št'astný Jawa +1 giro 3
5   Gustav Havel Jawa +2 giri 2
6   Arthur Wheeler Moto Guzzi +2 giri 1
7   Bill Smith AJS +2 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Gilberto Milani Aermacchi

Non partitiModifica

Pilota Moto
  Paddy Driver Norton

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Jim Redman Honda 42' 34" 4 8
2   Tarquinio Provini Moto Morini +0" 8 6
3   Alberto Pagani Honda +56" 9 4
4   Moto Kitano Honda +1' 3
5   Gilberto Milani Aermacchi +1 giro 2
6   Paolo Campanelli Benelli +1 giro 1
7   Alan Shepherd Aermacchi +2 giri
8   Arthur Wheeler Moto Guzzi +2 giri
9   Jürgen Karrenberg Adler +3 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Luigi Taveri Honda noie meccaniche
  Ernesto Brambilla Moto Morini
  Mike Hailwood Benelli
  Frank Perris Suzuki incidente
  Stanislav Malina ČZ incidente

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Teisuke Tanaka Honda 39' 44" 8
2   Luigi Taveri Honda +0" 1 6
3   Tommy Robb Honda +0" 1 4
4   Jim Redman Honda +0" 9 3
5   Alberto Pagani Honda +55" 9 2
6   Paddy Driver EMC +56" 1
7   Frank Perris Suzuki +56" 2
8   Hugh Anderson Suzuki +1' 21" 6
9   Stanislav Malina ČZ +1' 31" 7
10   László Szabó MZ +1' 38" 6
11   Dan Shorey Bultaco +1 giro
12   Giuseppe Visenzi Ducati +1 giro
13   Franco Latini Ducati +2 giri
14   Cristoforo Fattori MotoBi +2 giri
15   Gianfranco Domeniconi Ducati +3 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  De Simone n.d. incidente
  Alessandro Brabetz n.d. incidente
  Ramón Torras Bultaco incidente

Non partitiModifica

Pilota Moto
  Francesco Villa FB Mondial
  Isao Morishita Honda
  Bruno Spaggiari Ducati
  Mike Hailwood EMC

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Hans-Georg Anscheidt Kreidler 28' 11" 6 8
2   Mitsuo Itoh Suzuki +1" 1 6
3   Jan Huberts Kreidler +7" 5 4
4   Hugh Anderson Suzuki +28" 6 3
5   Isao Morishita Suzuki +36" 2 2
6   Luigi Taveri Honda +36" 5 1
7   Dan Shorey Kreidler +59" 1

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica