Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1975

Italia GP delle Nazioni 1975
260º GP della storia del Motomondiale
5ª prova su 12 del 1975
Data 18 maggio 1975
Nome ufficiale 53° GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Dino Ferrari, Imola
Percorso 5,044 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
231º GP nella storia della classe
Distanza 30 giri, totale 151,320 km
Pole position Giro veloce
Italia Giacomo Agostini Italia Giacomo Agostini
Yamaha in 1' 59" 51 Yamaha in 1' 57" 2 a 154,812 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
Yamaha
2. Regno Unito Phil Read
MV Agusta
3. Giappone Hideo Kanaya
Yamaha
Classe 350
210º GP nella storia della classe
Distanza 26 giri, totale 131,144 km
Pole position Giro veloce
Giappone Hideo Kanaya Italia Giacomo Agostini
Yamaha in 2' 02" 47 Yamaha in 2' 00" 6 a 150,447 km/h
Podio
1. Venezuela Johnny Cecotto
Yamaha
2. Italia Giacomo Agostini
Yamaha
3. Francia Patrick Pons
Yamaha
Classe 250
232º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 121,056 km
Pole position Giro veloce
Italia Walter Villa Italia Walter Villa
Harley-Davidson in 2' 04" 43 Harley-Davidson in 2' 04" 2 a 146,086 km/h
Podio
1. Italia Walter Villa
Harley-Davidson
2. Venezuela Johnny Cecotto
Yamaha
3. Francia Michel Rougerie
Harley-Davidson
Classe 125
226º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 105,924 km
Pole position Giro veloce
Italia Pier Paolo Bianchi Italia Pier Paolo Bianchi
Morbidelli in 2' 10" 12 Morbidelli in 2' 09" 2 a 140,433 km/h
Podio
1. Italia Paolo Pileri
Morbidelli
2. Italia Pier Paolo Bianchi
Morbidelli
3. Paesi Bassi Henk van Kessel
AGV-Condor
Classe 50
110º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 60,528 km
Pole position Giro veloce
Italia Eugenio Lazzarini Italia Eugenio Lazzarini
Piovaticci in 2' 27" 38 Piovaticci in 2' 26" 9 a 123,512 km/h
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Kreidler
2. Italia Eugenio Lazzarini
Piovaticci
3. Svizzera Stefan Dörflinger
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il quinto appuntamento del motomondiale 1975.

Si svolse il 18 maggio 1975 presso l'Autodromo di Imola alla presenza di 200.000 spettatori. Erano in programma tutte le categorie.

In 50 Eugenio Lazzarini, partito male, rimontò fino al secondo posto, dietro al vincitore Ángel Nieto.

In 125 nuova doppietta per i piloti Morbidelli. In testa per buona parte della gara, Pier Paolo Bianchi cedette la prima posizione a Paolo Pileri all'ultimo giro, sotto i fischi del pubblico.

Walter Villa regolò agevolmente Johnny Cecotto in 250, dopo aver lasciato sfogare il venezuelano. Ottavo, al suo debutto iridato, Felice Agostini, fratello minore di "Ago".

Cecotto aveva vinto in precedenza la gara della 350. In questa prova Giacomo Agostini, partito male, recuperò fino a giungere secondo. Primi punti nel Mondiale per Marco Lucchinelli (7°).

In 500 Agostini non ebbe rivali: l'unico potenzialmente in grado di tenergli testa, Teuvo Länsivuori, si fratturò una spalla cadendo in prova.

La gara dei sidecar, ultima della giornata, fu annullata a causa del pubblico, che si era assiepato anche sui guard-rail a bordo pista e aveva invaso il circuito. L'annullamento provocò l'ira dei sidecaristi, ai quali la direzione gara non voleva pagare la diaria.

Classe 500Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Giacomo Agostini Yamaha 59' 28" 2 15
2   Phil Read MV Agusta +1' 00" 8 12
3   Hideo Kanaya Yamaha +1' 23" 6 10
4   Armando Toracca MV Agusta +1' 48" 4 8
5   Stan Woods Suzuki +1 giro 6
6   Alex George Yamaha +1 giro 5
7   John Newbold Suzuki +2 giri 4
8   Thierry Tchernine Yamaha +2 giri 3
9   Bernard Fau Yamaha +2 giri 2
10   Ruedi Keller Yamaha +2 giri 1
11   Max Wiener Rotax +2 giri
12   Nico Cereghini Suzuki +2 giri
13   Giorgio Gatti Yamaha +2 giri
14   Germano Paganini Harley-Davidson +2 giri
15   Germano Salsi Yamaha +2 giri
16   Sergio Baroncini Ducati +2 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Eduardo Celso-Santos Yamaha
  Christian Léon König
  Chas Mortimer Maxton-Yamaha
  Pentti Korhonen Yamaha
  Virginio Ferrari Paton
  Roberto Gallina Suzuki
  Michel Rougerie Harley-Davidson
  Mimmo Cazzaniga Harley-Davidson
  Barry Sheene Suzuki
  Guido Mandracci Yamaha
  Mario Necchi Yamaha
  Giuliano Barzanti Yamaha
  Remo Bianconcini Suzuki

Non partitoModifica

Pilota Moto
  Teuvo Länsivuori Suzuki

Classe 350Modifica

30 piloti alla partenza, 11 al traguardo.

Classe 250Modifica

30 piloti alla partenza, 18 al traguardo.

Classe 125Modifica

 
Paolo Pileri in azione su Morbidelli nella vittoriosa gara della classe 125

29 piloti alla partenza, 12 al traguardo.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Paolo Pileri Morbidelli 46' 13" 3 15
2   Pier Paolo Bianchi Morbidelli +0" 3 12
3   Henk van Kessel AGV-Condor +1' 30" 6 10
4   Leif Gustafsson Yamaha +2' 07" 4 8
5   Pierluigi Conforti Malanca +2' 21" 3 6
6   Bruno Kneubühler Yamaha +1 giro 5
7   Hans Müller Yamaha +1 giro 4
8   Eugenio Lazzarini Piovaticci +1 giro 3
9   Alberto Ieva Derbi +1 giro 2
10   Ulrich Graf Yamaha +2 giri 1

Classe 50Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Ángel Nieto Kreidler 29' 54" 1 15
2   Eugenio Lazzarini Piovaticci +12" 8 12
3   Stefan Dörflinger Kreidler +1' 14" 8 10
4   Claudio Lusuardi Derbi +1' 17" 5 8
5   Herbert Rittberger Kreidler +1' 51" 4 6
6   Henk van Kessel Kreidler +2' 10" 1 5
7   Ramón Galí Derbi +1 giro 4
8   Ulrich Graf Kreidler +1 giro 3
9   Carlo Guerrini Ringhini +1 giro 2
10   Germano Zanetti Kreidler +1 giro 1

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1975
                       
   

Edizione precedente:
1974
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1976