Gran Premio motociclistico delle Nazioni 1979

  GP delle Nazioni 1979
309º GP della storia del Motomondiale
4ª prova su 13 del 1979
Data 13 maggio 1979
Nome ufficiale 57° GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Dino Ferrari, Imola
Percorso 5,040 km
Circuito permanente
Clima sereno
Risultati
Classe 500
273º GP nella storia della classe
Distanza 29 giri, totale 146,160 km
Pole position Giro veloce
  Barry Sheene   Kenny Roberts
Suzuki in 1' 56" 1 Yamaha in 1' 56" 0 a 156,413 km/h
(nel giro 24 di 29)
Podio
1.   Kenny Roberts
Yamaha
2.   Virginio Ferrari
Suzuki
3.   Tom Herron
Suzuki
Classe 350
251º GP nella storia della classe
Distanza 26 giri, totale 131,040 km
Pole position Giro veloce
  Kork Ballington   Kork Ballington
Kawasaki in 1' 59" 02 Kawasaki in 1' 59" 3 a 152,087 km/h
(nel giro 19 di 26)
Podio
1.   Gregg Hansford
Kawasaki
2.   Sadao Asami
Yamaha
3.   Patrick Fernandez
Yamaha
Classe 250
277º GP nella storia della classe
Distanza 24 giri, totale 120,960 km
Pole position Giro veloce
  Kork Ballington   Kork Ballington
Kawasaki in 2' 02" 33 Kawasaki in 2' 01" 4 a 149,456 km/h
(nel giro 11[1] di 24)
Podio
1.   Kork Ballington
Kawasaki
2.   Randy Mamola
Adriatica
3.   Barry Ditchburn
Kawasaki
Classe 125
268º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 105,840 km
Pole position Giro veloce
  Ángel Nieto   Thierry Espié
Minarelli in 2' 09" 45 Motobécane in 2' 08" 5 a 141,198 km/h
(nel giro 19 di 21)
Podio
1.   Ángel Nieto
Minarelli
2.   Thierry Espié
Motobécane
3.   Maurizio Massimiani
MBA
Classe 50
140º GP nella storia della classe
Distanza 13 giri, totale 65,520 km
Pole position Giro veloce
  Eugenio Lazzarini   Eugenio Lazzarini
Kreidler in 2' 22" 94 Kreidler in 2' 24" 5 a 125,564 km/h
(nel giro 5 di 13)
Podio
1.   Eugenio Lazzarini
Kreidler
2.   Rolf Blatter
Kreidler
3.   Peter Looijesteijn
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il quarto appuntamento del motomondiale 1979.

Si svolse il 12 e 13 maggio 1979 a Imola (sabato 12 la 125, domenica 13 le altre classi) alla presenza di circa 80.000 spettatori, e corsero tutte le classi tranne le due categorie dei sidecar.

In 500 vinse Kenny Roberts, ma l'eroe della giornata fu Virginio Ferrari, secondo nonostante una brutta caduta in prova.

Nella gara della 350 Kork Ballington fu costretto a ritirarsi per guai meccanici; a vincere fu il compagno di scuderia Gregg Hansford. Il sudafricano vinse la 250.

La 125 vide la 55ª vittoria iridata di Ángel Nieto.

In 50 Eugenio Lazzarini ebbe vita facile. Assente il campione uscente della categoria Ricardo Tormo, infortunatosi nelle prove.

Classe 500Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Kenny Roberts Yamaha 59' 17" 0 15
2   Virginio Ferrari Suzuki +10" 9 12
3   Tom Herron Suzuki +17" 4 10
4   Barry Sheene Suzuki +31" 9 8
5   Mike Baldwin Suzuki +40" 6 6
6   Bernard Fau Suzuki +51" 0 5
7   Jack Middelburg Suzuki +55" 0 4
8   Philippe Coulon Suzuki +1' 01" 0 3
9   Graziano Rossi Morbidelli +1' 39" 7 2
10   Giovanni Pelletier Suzuki +1 giro 1
11   Steve Parrish Suzuki +1 giro
12   Max Wiener Suzuki +1 giro
13   Alex George Cagiva-Suzuki +1 giro
14   Werner Nenning Suzuki +1 giro
15   Seppo Rossi Suzuki +1 giro
16   Raffaele Pasqual Suzuki +1 giro
17   Sergio Pellandini Suzuki +2 giri

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Christian Sarron Yamaha
  Leandro Becheroni Yamaha
  Franco Uncini Suzuki problemi alle sospensioni
  Boet van Dulmen Suzuki problemi al motore
  Wil Hartog Suzuki caduta
  Carlo Perugini Suzuki incidente
  Lorenzo Ghiselli Suzuki problemi al motore
  Dennis Ireland Suzuki problemi al motore
  Marco Lucchinelli Suzuki
  Mick Grant Suzuki problemi al motore
  Michel Rougerie Suzuki problemi al motore
  Gianni Rolando Suzuki incidente
  Carlo Paganini Suzuki problemi al motore
  Hiroyuki Kawasaki Suzuki
  Gregorio Mariani Suzuki

Non qualificatiModifica

Pilota Moto
  Peter Sjöström Suzuki
  Jürgen Steiner Suzuki
  Sandro Moro Suzuki
  Corrado Tuzii Suzuki
  Mario Prattichizzo Suzuki
  Carlo Prati Suzuki
  Stefano Bonetti Suzuki
  Giovanni Pretto Suzuki

Classe 350Modifica

Non qualificatiModifica

Classe 250Modifica

Non qualificatiModifica

Classe 125Modifica

Non qualificatiModifica

Classe 50Modifica

NoteModifica

  1. ^ Ballington eguagliò il suo giro più veloce al 21º passaggio.

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1979
                         
   

Edizione precedente:
1978
Gran Premio motociclistico d'Italia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1980
  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto