Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico di Finlandia 1981

Finlandia GP di Finlandia 1981
340º GP della storia del Motomondiale
12ª prova su 14 del 1981
Imatra circuit map.png
Data 9 agosto 1981
Nome ufficiale 20° Imatranajo
Luogo Imatra
Percorso 4,950 km
Circuito stradale
Risultati
Classe 500
299º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Italia Marco Lucchinelli Italia Marco Lucchinelli
Suzuki in 1'53.8 Suzuki[1]
Podio
1. Italia Marco Lucchinelli
Suzuki
2. Stati Uniti Randy Mamola
Suzuki
3. Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki
Classe 250
306º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Germania Anton Mang Germania Anton Mang
Kawasaki in 2'00.70 Kawasaki
Podio
1. Germania Anton Mang
Kawasaki
2. Francia Jean-François Baldé
Kawasaki
3. Francia Jean-Louis Guignabodet
Kawasaki
Classe 125
298º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Italia Pier Paolo Bianchi Austria Hans Müller
MBA in 2' 08.80 MBA
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Minarelli
2. Francia Jacques Bolle
Motobécane
3. Italia Maurizio Vitali
MBA
Classe sidecar
207º GP nella storia della classe
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Germania Ovest Werner Schwärzel
LCR-Yamaha Seymaz-Yamaha
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha
2. Regno Unito Jock Taylor
Fowler-Yamaha
3. Germania Ovest Werner Schwärzel
Seymaz-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico di Finlandia fu il dodicesimo appuntamento del motomondiale 1981; si è trattato della 20ª edizione del Gran Premio motociclistico di Finlandia valevole per il motomondiale.

Si svolse il 9 agosto 1981 a Imatra e corsero le classi 125, 250 e 500 oltre ai sidecar.

Le vittorie furono di Marco Lucchinelli in classe 500, di Anton Mang in 250, di Ángel Nieto in 125, di Rolf Biland-Kurt Waltisperg tra le motocarrozzette[2][3].

Con la vittoria nelle 250 Anton Mang ottiene la certezza matematica del titolo iridato, aggiungendolo a quello già ottenuto in classe 350.

Classe 500Modifica

Marco Lucchinelli ottiene la quinta vittoria stagionale, precedendo sul traguardo tre piloti giunti vicinissimi tra loro, Randy Mamola (che mantiene ancora aperta la possibilità di ottenere il titolo, essendo staccato da Lucchinelli di solo 9 punti), Kork Ballington e Jack Middelburg[2].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Marco Lucchinelli Suzuki 48:05.7 1 15
2   Randy Mamola Suzuki + 19.5 6 12
3   Kork Ballington Kawasaki + 19.8 4 10
4   Jack Middelburg Suzuki + 20.0 2 8
5   Graeme Crosby Suzuki + 33.7 9 6
6   Marc Fontan Yamaha + 35.3 7 5
7   Kenny Roberts Yamaha + 39.0 8 4
8   Seppo Rossi Suzuki + 50.2 11 3
9   Franck Gross Suzuki +1:48.1 22 2
10   Steve Parrish Yamaha +1:55.2 17 1
11   Michel Frutschi Yamaha +1:57.9 16
12   Gianni Rolando Suzuki +1 giro 26
13   Timo Pohjola Suzuki +1 giro 23
14   Børge Nielsen Suzuki +1 giro 27
15   Philippe Coulon Suzuki + 5 giri 18

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Boet van Dulmen Yamaha 5
  Franco Uncini Suzuki 10
  Guido Paci Yamaha 21
  Giovanni Pelletier Morbidelli 30
  Bernard Fau Suzuki 13
  Sergio Pellandini Suzuki 14
  Barry Sheene Yamaha 3
  Graziano Rossi Suzuki 19
  Christian Sarron Yamaha 20
  Peter Sjöström Suzuki 25
  Sadao Asami Yamaha 15
  Carlo Perugini Sanvenero 28
  Kimmo Kopra Suzuki 24
  Seppo Korhonen Suzuki 29
  Ikujiro Takai Yamaha 12

Classe 250Modifica

Anche in questa occasione Anton Mang si rivela il dominatore della stagione: dopo aver ottenuto la pole position, ottiene anche il giro più veloce e l'ottava vittoria dell'anno in questa classe (settima consecutiva).

Gli altri due posti sul podio vanno ai francesi Jean-François Baldé e Jean-Louis Guignabodet, tutti in sella a Kawasaki come il vincitore.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Anton Mang Kawasaki 47.31.08 1 15
2   Jean-François Baldé Kawasaki 47.53.04 2 12
3   Jean-Louis Guignabodet Kawasaki 48.03.08 9 10
4   Jean-Louis Tournadre Yamaha 48.18.05 6 8
5   Eero Hyvärinen Yamaha 48.18.05 17 6
6   Patrick Fernandez Yamaha 48.26.06 8 5
7   Jean-Marc Toffolo Yamaha 48.36.05 7 4
8   Paolo Ferretti Ad Majora 48.43.01 25 3
9   Bruno Kneubühler Yamaha 48.52.08 4 2
10   Martin Wimmer Yamaha 49.15.09 16 1
11   Hervé Guilleux Yamaha 49.18.00 20
12   Hans Müller Yamaha 1 giro 18
13   Bengt Elgh Yamaha 1 giro 22
14   Bruno Lüscher Yamaha 1 giro 24
15   Reino Eskelinen Yamaha 1 giro 28
16   Sami Torvinen Yamaha 1 giro 26
17   Roger Sibille Yamaha 1 giro 27

Classe 125Modifica

Già matematicamente campione mondiale lo spagnolo Ángel Nieto è venuto in Finlandia soprattutto per cercare di aiutare il compagno di squadra Loris Reggiani, assente qui a causa dell'infortunio della gara precedente, a mantenere il secondo posto nella classifica generale. Nieto riesce ad ottenere l'ottava vittoria stagionale, precedendo il francese Jacques Bolle e l'italiano Maurizio Vitali[3].

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Ángel Nieto Minarelli 48.13.06 23 15
2   Jacques Bolle Motobécane 48.15.00 3 12
3   Maurizio Vitali MBA 48.39.09 5 10
4   Ricardo Tormo Sanvenero 49.00.03 6 8
5   Jean-Claude Selini MBA 49.12.04 14 6
6   Johnny Wickström MBA 49.29.08 13 5
7   Hugo Vignetti MBA 49.48.00 7 4
8   Anton Straver MBA 49.48.02 9 3
9   Jan Bäckström MBA 1 giro 24 2
10   Thierry Noblesse MBA 1 giro 20 1
11   Sami Torvinen MBA 1 giro 26
12   Tore Alexandersson MBA 1 giro 12
13   Juha Pakkanen MBA 1 giro 25
14   Reiner Koster MBA 2 giri 31

Classe sidecarModifica

In questa classe c'è la terza vittoria consecutiva dell'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg, che precede al traguardo Jock Taylor-Benga Johansson; si ritirano invece Alain Michel-Michael Burkhard, che erano leader della classifica ex aequo con Biland[4]. Questi risultati segnano quindi una svolta nel mondiale: a due gare dal termine lo svizzero (97 punti) ha ora 15 lunghezze di vantaggio su Michel e 20 su Taylor.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5]Modifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Rolf Biland   Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 45'48"9 15
2   Jock Taylor   Benga Johansson Fowler-Yamaha +10"2 12
3   Werner Schwärzel   Andreas Huber Seymaz-Yamaha 10
4   Albert Giesemann   Karl Paul LCR-Yamaha 8
5   Göte Brodin   Billy Gällros ?-Yamaha 6
6   Walter Ohrmann   Heinz Radomski ?-Yamaha 5
7   Jesco Höckert   Thomas Riedel Busch-Yamaha 4
8   Siegfried Schauzu   Wilfried Dietz ?-Yamaha 3
9   Wolfgang Stropek   Hans-Peter Demling ?-Yamaha 2

NoteModifica

  1. ^ ex aequo con Jack Middelburg su Suzuki
  2. ^ a b Una splendida vittoria non basta a Lucchinelli, La Stampa, 10 agosto 1981. URL consultato il 31 marzo 2016.
  3. ^ a b (ES) Finlandia:Lucchinelli gana, Mamola resiste, El Mundo Deportivo, 10 agosto 1981. URL consultato il 31 marzo 2016.
  4. ^ (FR) Biland/Waltisberg se détachent, La Liberté, 10 agosto 1981, p. 17. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  5. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 9 maggio 2016.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1981
                           
   

Edizione precedente:
1980
Gran Premio motociclistico di Finlandia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1982