Gran Premio motociclistico di Indianapolis

Gran Premio motociclistico di Indianapolis
Altri nomiIndianapolis Grand Prix
SportIlmorX3-003.png Motociclismo
TipoGran Premio del motomondiale
PaeseStati Uniti Stati Uniti
LuogoIndianapolis Motor Speedway
CadenzaAnnuale
Storia
FondazioneGP 2008
Numero edizioni8 al 2015
Record vittorieMarc Márquez (5)
Ultima edizioneGP 2015

Il Gran Premio motociclistico di Indianapolis è stato una delle prove che compongono il motomondiale a partire dalla stagione 2008, fino a quella del 2015.

Viene ospitato sul Circuito di Indianapolis e, a differenza del GP di Laguna Seca, vi corrono tutte le tre classi. Non viene utilizzata la configurazione del circuito ovale, bensì un tracciato da 4.170 m di sviluppo e 16 curve, simile a quello utilizzato anche per il Gran Premio di Formula 1, seppure con il senso di marcia capovolto[1].

Le edizioniModifica

La prima edizione, nel 2008, viene ricordata per essere stata disturbata dal passaggio dell'uragano Ike che ha impedito la disputa della gara relativa alla Moto2, oltre ad avere condizionato anche le gare delle altre classi. Questo GP viene anche ricordato per essere stato quello in cui Valentino Rossi ha superato il record di vittorie nella classe regina, fino a quel momento detentuto da Giacomo Agostini[2].

Nelle otto edizione disputatre tra il 2008 e il 2015, il pilota che ha colto il maggior numero di successi è lo spagnolo Marc Márquez che si è imposto in cinque edizioni consecutive della corsa, dal 2011 al 2015, le prime due gareggiando in Moto2 e le successive tre in MotoGP[3]. Tra i piloti plurivittoriosi anche un altro spagnolo, Nicolás Terol, che si è imposto in tre edizioni tra il 2008 e il 2011 e sempre nella classe di minor cilindrata, in quegli anni la classe 125. Sono invece quattri i piloti che hanno preso parte a tutte e otto le edizioni della gara: Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo, Daniel Pedrosa e Valentino Rossi[4].

L'edizione del 2015 viene ricordata anche per il record raggiunto da Honda del 700° successo in gare del motomondiale dalla sua istituzione nel 1949[3].

Risultati del Gran PremioModifica

Anno Circuito Classe 125 Classe 250 MotoGP Resoconto
2008 Indianapolis   Nicolás Terol (Aprilia) Non disputata per maltempo   Valentino Rossi (Yamaha) Resoconto
2009 Indianapolis   Pol Espargaró (Derbi)   Marco Simoncelli (Gilera)   Jorge Lorenzo (Yamaha) Resoconto
Anno Circuito Classe 125 Moto2 MotoGP Resoconto
2010 Indianapolis   Nicolás Terol (Aprilia)   Toni Elías (Moriwaki)   Daniel Pedrosa (Honda) Resoconto
2011 Indianapolis   Nicolás Terol (Aprilia)   Marc Márquez (Suter)   Casey Stoner (Honda) Resoconto
Anno Circuito Moto3 Moto2 MotoGP Resoconto
2012 Indianapolis   Luis Salom (Kalex KTM)   Marc Márquez (Suter)   Daniel Pedrosa (Honda) Resoconto
2013 Indianapolis   Álex Rins (KTM)   Esteve Rabat (Kalex)   Marc Márquez (Honda) Resoconto
2014 Indianapolis   Efrén Vázquez (Honda)   Mika Kallio (Kalex)   Marc Márquez (Honda) Resoconto
2015 Indianapolis   Livio Loi (Honda)   Álex Rins (Kalex)   Marc Márquez (Honda) Resoconto

NoteModifica

  1. ^ I dati del circuito, su resources.motogp.com, motogp.com. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  2. ^ Indianapolis 2008, quando Vale superò Agostini. E un uragano, su sport.sky.it, 30 luglio 2014. URL consultato il 28 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2014).
  3. ^ a b MotoGP Indy, Rossi podio prezioso: 3°. Marquez vince e lo aiuta, su gazzetta.it, Gazzetta dello Sport. URL consultato il 28 febbraio 2016.
  4. ^ MotoGP: i numeri di Indianapolis, su motosprint.corrieredellosport.it, motosprint. URL consultato il 28 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto