Apri il menu principale
Granito charnockitico
Czarnokit 1.jpg
Lastra da Varberg, Svezia
Categoriaroccia magmatica
Sottocategoriaroccia intrusiva
Minerali principaliQuarzo, Pertite o antipertite, Ortopirosseno

Il granito charnockitico è una roccia della famiglia del granito a due feldspati contenente qualche unità percentuale di pirosseno rombico, oltre a minori quantità di pirosseno monoclino, anfibolo, biotite e talvolta granato.

È una roccia sialica facente parte di una serie di rocce intrusive, comprendente anche termini intermedi e femici (o basici), con distinti caratteri mineralogici e chimici e avente vasta diffusione in complessi metamorfici precambriani; la famiglia delle charnockiti e caratterizzata dalla presenza di pirosseno rombico.

Il feldspato predominante nei graniti charnockitici è il microclino; il quarzo è spesso zeppo di aghetti di rutilo.

Sono note rocce con quantità maggiori e prevalenti di plagioclasio (granodioriti charnockitiche o enderbiti). Il forte metamorfismo regionale dei terreni in cui si trovano le charnockiti ne ha spesso oscurato le relazioni con le rocce circostanti, ma esse sembrano generalmente intrusive.

EtimologiaModifica

Le rocce di questo gruppo sono chiamate così in onore di Job Charnock, avventuriero inglese fondatore della città di Calcutta e amministratore dell'East India Company, in quanto descritte per la prima volta nello stato del Tamil Nadu, nel sud dell'India.

BibliografiaModifica

  • Le rocce e i loro costituenti - Morbidelli - Ed. Bardi (2005)
  • Atlante delle rocce magmatiche e delle loro tessiture - Mackenzie, Donaldson e Guilford - Zanichelli (1990)

Voci correlateModifica