Greenland (film)

film del 2020 diretto da Ric Roman Waugh
Greenland
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2020
Durata120 min
Rapporto2,39:1
Generecatastrofico, azione, thriller, drammatico
RegiaRic Roman Waugh
SceneggiaturaChris Sparling
ProduttoreGerard Butler, Basil Iwanyk, Sébastien Raybaud, Alan Siegel
Produttore esecutivoNik Bower, Brendon Boyea, Alastair Burlingham, Jonathan Fuhrman, Carsten H.W. Lorenz, Deepak Nayar, Danielle Robinson, Harold van Lier, John Zois
Casa di produzioneAnton, G-BASE, Riverstone Pictures, Thunder Road Pictures
Distribuzione in italianoLucky Red, Universal Pictures
FotografiaDana Gonzales
MontaggioGabriel Fleming
Effetti specialiJoe Pancake, Marc Massicotte
MusicheDavid Buckley
ScenografiaClay A. Griffith
CostumiKelli Jones
TruccoCaroline Monge, Brie Puneky, Kaylee Swisher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Greenland è un film del 2020 diretto da Ric Roman Waugh.

TramaModifica

Atlanta, USA. John Garrity è un ingegnere edile separato da sua moglie, Allison Garrity. I 2 hanno un figlio di nome Nathan, affetto dal diabete. Un giorno John torna nella sua vecchia casa per assistere all'evento di una cometa interstellare, chiamata Clarke e scoperta poche settimane prima, la quale dovrebbe avvicinarsi alla Terra. Il giorno dopo Nathan compie 7 anni, e allora si festeggerà una festa di compleanno, ma John, mentre si trova con Nathan al supermercato per comprare l'occorrente, riceve sul suo cellulare una chiamata nella quale gli viene riferito di essere stato selezionato col bambino insieme a Allison per raggiungere un rifugio segreto e salvarsi da una possibile catastrofe. John quindi torna a casa di fretta per avvisare la moglie (Allison non aveva sentito il messaggio alla TV perché aveva l'asciugacapelli acceso). Nel frattempo, gli invitati sono a casa di John davanti alla TV che in diretta mostra una cometa che entra nell'atmosfera; gli scienziati informano che non sfiorerà la Terra, ma cadrà al suolo. La cometa (grande quanto uno stadio di calcio), che inizialmente doveva impattare nell'Oceano Atlantico al largo delle Bermuda, alla fine cade su Tampa, in Florida, distruggendola, causando gravi danni a Orlando, mentre l'onda d'urto raggiunge Atlanta. Gli invitati scappano dall'abitazione di John, e quando l'uomo riceve di nuovo il messaggio di allerta, viene indicata la Robins Air Force Base, per cui assieme alla moglie e al figlio parte per raggiungere l'aeroporto militare per prendere un volo che li porterà successivamente in un posto sicuro. Durante il viaggio, John sente alla radio che la cometa che ha impattato sulla Florida non era l'unica, ma ce ne sono altre, che si stima che ora sono a migliaia, che stanno piombando sulla Terra (in realtà Clarke non è un singolo asteroide, ma una serie di piogge di comete). Alcune comete causano danni minimi, ma altre comete sono abbastanza grandi da distruggere intere città, come è accaduto a Bogotà, in Colombia, ma a preoccupare gli scienziati e la NASA, l'agenzia spaziale americana, è un asteroide più grande che impatterà sulla Terra tra 48 ore, in grado di distruggere il pianeta e provocare un'estinzione di massa a livello globale. A questo punto, l'unica soluzione è la fine del mondo, ma non solo: tutti i voli non militari sono stati bloccati per fare spazio al personale militare, e anche molti altri cittadini hanno ricevuto la stessa allerta presidenziale di quella che aveva ricevuto John. Nessuno potrà sapere dove saranno diretti gli aerei militari, siccome l'esercito dice che i rifugi dove porteranno migliaia di persone sono segreti.

Una volta raggiunta la base militare, la coppia si accorge di non avere più l'insulina (Nathan l'aveva accidentalmente fatta cadere in macchina poco prima), e mentre John va a recuperare il medicinale, Allison e Nathan vengono respinti in seguito a una discussione sorta per il fatto che non vengono accettati i malati. Al ritorno, John sale su un aereo e non trova Allison, e in seguito alla violazione del perimetro che hanno fatto saltare in aria gran parte degli aerei anche a causa delle fuoriuscite di carburante, Allison, a causa della bassa glicemia di Nathan, raggiunge un supermercato preso d'assalto e recupera le ultime medicine rimaste. Allison e Nathan escono dall'edificio poco prima che dei banditi irrompano dentro (uno di quelli ha ucciso una signora anziana su una sedia a rotelle) e chiedono un passaggio a una coppia, Ralph Vento e Judy Vento, 2 italo americani, per raggiungere Lexington, nel Kentucky, dove abita suo padre, Dale, che è anche il nonno di Nathan e il suocero di John. Ralph all'inizio accetta, ma lungo la strada si ferma, caccia Allison dalla macchina e rapisce Nathan. All'aeroporto di Knoxville, Ralph e Judy prendono Nathan per imbarcarsi su un aereo, ma mentre la coppia si sta per imbarcare, Nathan avverte i soldati che lui è stato rapito e portato via da sua madre, e poi i militari arrestano sia Ralph e sia Judy, mentre un soldato porta Nathan in un posto sicuro. Intanto Allison, che è stata abbandonata sull'autostrada da prima, chiede un passaggio e raggiunge Noxville e, una volta arrivata, non trova Nathan, ma grazie all'aiuto della protezione civile, lo ritrova in un centro di soccorso.

Nel frattempo John sale su un camion che è diretto in Canada in cui conosce Colin, una persona buona che gli rivela che il camion è diretto a Osgoode, in Ontario, una cittadina appena oltre il confine, e poi dal Canada ci saranno degli aerei che prenderanno i passeggeri e li porteranno ai bunker, ma John si domanda dove saranno diretti gli aerei, ma Colin gli rivela che gli aerei voleranno fino in Groenlandia, ma poco dopo, a causa di un altro passeggero che aveva sentito John parlare dei bunker e ad averlo minacciato con un martello, oltreché a fargli delle strane domande, a fingersi da borseggiatore e a chiedergli i soldi, scatta una colluttazione. Il conducente si accorge del rumore, ma nel tentativo di fermarsi, il camion sbanda e gli uomini vengono sbalzati fuori, tra questi Colin che muore. John, risvegliato, prende il martello e inizia a combattere: per primo attacca un anziano rompendogli il braccio, e per secondo uccide il passeggero malvagio frantumandogli il cranio. L'uomo quindi riprende l'insulina di Nathan e si incammina verso Lexington, nella speranza di vedere Dale, oltreché di ritrovare Allison e il bambino.

In seguito al caos provocato dal panico della popolazione, molti supermercati e negozi vengono presi d'assalto, mentre molti civili si trasformano in feroci criminali. Inoltre il Presidente degli Stati Uniti ha bloccato tutte le linee telefoniche dei cellulari fino a nuovo ordine. Il mattino dopo i primi eventi e casini, John raggiunge un quartiere abbandonato. Dopo ad essere entrato in una casa vuota per cercare cibo e acqua, accende una tv e vede al notiziario una cometa che distrugge Seattle e che in Cina si sta costruendo un rifugio sotterraneo che dovrà essere terminato entro 24 ore, momento in cui il meteorite distruggerà la Terra: il conto alla rovescia all'apocalisse globale si sta avvicinando allo zero. John alla fine ruba una macchina e raggiunge Dale a Lexington, ma non trova Allison e Nathan, incontrandoli poco dopo appena scesi da un autobus militare e ad averli chiamati da un telefono pubblico. Una volta arrivati a casa di Dale, John scopre alla tv che il meteorite cadrà tra il Nord Africa e l'Europa e che non solo distruggerà la Terra, ma causerà anche un'estinzione, oltre dell'umanità, anche del 75% di qualsiasi forma vegetale e animale, e causerà vasti incendi inarrestabili in tutto il mondo. Si tratta anche del meteorite più grande di quello che ha causato l'estinzione dei dinosauri 65 milioni di anni fa (cioè prima che comparissero i primi uomini sulla Terra). John pensa a un piano per raggiungere la Groenlandia: ha imparato da Colin (prima che morisse) che l'unico modo è arrivare in Canada e imbarcarsi su degli aerei in partenza da Osgoode, in Ontario. L'orario totale del viaggio da Lexington alla Groenlandia è di 18 ore, cioè 12 ore da Lexington a Osgoode, e 6 ore da Osgoode alla Groenlandia. Poco dopo, mentre John, Allison e Nathan si preparano alla partenza, un altro asteroide impatta sul Kentucky e l'onda d'urto raggiunge la casa di Dale. Accortisi del fatto, la famiglia decide di partire il più in fretta possibile, ma prima di andare, Dale gli fa prestare a John il suo pick-up, ma decide di non voler lasciare la sua casa e costringe i 3 ad andarsene.

Durante il viaggio da Lexington al Canada, John sente alla radio che una cometa ha distrutto Tokyo, in Giappone, e il conto alla rovescia dell'impatto finale sarà tra 15 ore. La famiglia raggiunge Rochester, nello stato di New York, dove però sono bloccati nel traffico a causa di un incidente ferroviario. Nel frattempo arriva una trasmissione di emergenza, che comunica che una pioggia di comete colpirà lo stato di New York (compresa New York City), Ottawa, Toronto e l'Ontario. Quando la pioggia di comete ha inizio, John guida il furgone verso un ponte autostradale dove penseranno di essere al sicuro: alla fine Allison e Nathan si salvano, mentre John si è bruciato a una mano tentando di aiutare un ragazzo a farlo uscire dalla sua auto in fiamme. Una volta giunti in Canada, dopo ad aver sentito ancora una volta alla radio che il meteorite colpirà l'Europa occidentale, John vede in lontananza un aeroporto: quindi si dirige sulla pista sperando di fermare l'ultimo aereo in partenza per la Groenlandia. John riesce a fermarlo anche se il camioncino ha bucato tutte le ruote, e chiede al pilota di far imbarcare la sua famiglia, ma quest'ultimo inizialmente contrario, alla fine cambia idea e li fa salire a bordo.

Il giorno dopo l'aereo arriva in Groenlandia, ma mentre si prepara all'atterraggio, un'altra cometa si schianta su Reykjavík, in Islanda, distruggendola, mentre l'onda d'urto raggiunge la Groenlandia, danneggiando i motori dell'aereo che smettono di funzionare facendolo schiantare sulle montagne uccidendo i piloti, mentre i passeggeri si salvano miracolosamente. Mentre una comunicazione avverte che sono stati chiusi tutti gli spazi aerei e che mancano 15 minuti all'impatto, John avvista un aereo militare che si dirige verso i bunker. Così grazie a John per aver avvisato i passeggeri e all'aiuto di alcuni camion militari, i passeggeri arrivano ai bunker, ma poco dopo il loro arrivo, il meteorite colpisce l'Europa e l'onda d'urto raggiunge prima l'Europa e la Groenlandia, poi il continente americano e l'Africa. Le porte dei bunker quindi si sigillano e i sopravvissuti si salvano, compresi John, Allison e Nathan.

9 mesi dopo, le porte dei bunker si riaprono e vengono ristabiliti i contatti con tutto il mondo (inizialmente con Helsinki, poi anche con Sydney, Fairbanks, Delhi, San Paolo, Mosca, Buenos Aires, Beirut e Parigi), comunicando che la cenere e il fumo stanno scomparendo, l'atmosfera sta schiarendo, gli incendi si sono estinti del tutto e le radiazioni stanno pian piano sparendo. Una volta aperte le porte, gli abitanti del bunker, che si sono miracolosamente salvati grazie alle porte anti esplosione, si accorgono che il mondo è cambiato e c'è un silenzio totale. Poi arriva una comunicazione dicendo che tutti potranno lasciare il bunker. John e la sua famiglia partono quindi verso un futuro incerto. In un ultimo momento appare sia il cratere causato dal meteorite sull'Europa e quelli causati dalle altre comete che hanno colpito l'intero mondo, sia 4 di alcune grandi città del mondo che sono state rase al suolo: Sydney, Città del Messico, Parigi e Chicago.

ProduzioneModifica

Nel maggio 2018 viene annunciato il progetto con protagonista Chris Evans, diretto da Neill Blomkamp su sceneggiatura di Chris Sparling.[1] Nel febbraio 2019 Blomkamp esce dal progetto[2] per essere sostituito nello stesso mese da Ric Roman Waugh, al secondo film insieme a Gerard Butler, che sarà anche produttore.[3]

Le riprese del film sono iniziate il 24 giugno e sono terminate il 16 agosto ad Atlanta.[4]

PromozioneModifica

Il primo trailer del film è stato diffuso il 31 marzo 2020.[5]

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche belghe a partire dal 29 luglio 2020 e in quelle italiane dall'8 ottobre dello stesso anno distribuito da Lucky Red e Universal Pictures.[6][7]

SequelModifica

Nel giugno 2021 viene annunciato il sequel, intitolato Greenland: Migration; Ric Roman Waugh e Chris Sparling torneranno rispettivamente come regista e sceneggiatore, mentre Gerard Butler e Morena Baccarin saranno nuovamente protagonisti. Il sequel rivedrà la famiglia Garrity che lascia il bunker di Thule in Groenlandia in cui si erano rifugiati per sopravvivere. Ora dovranno compiere un viaggio nelle sterminate e ghiacciate aree dell'Europa devastata per trovare un nuovo rifugio, mentre in tutto il mondo sarà iniziata una nuova glaciazione[8].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nancy Tartaglione, Chris Evans To Star In Neill Blomkamp’s ‘Greenland’; STXinternational & Anton Board Disaster Thriller – Cannes, su deadline.com, 13 maggio 2018. URL consultato il 1º aprile 2020.
  2. ^ (EN) Christopher Marc, Neill Blomkamp No Longer Directing ‘Greenland’ – Will Likely Pivot To ‘RoboCop Returns’ Instead, su hnentertainment.co, 9 febbraio 2019. URL consultato il 1º aprile 2020.
  3. ^ (EN) Alex Ritman, Gerard Butler Reteaming With 'Angel Has Fallen' Director for Thriller 'Greenland', su The Hollywood Reporter, 9 febbraio 2019. URL consultato il 1º aprile 2020.
  4. ^ (EN) Jacob Tyler, EXCLUSIVE: GERARD BUTLER’S ‘GREENLAND’ WILL NOW BEGIN FILMING JUNE 24TH & WRAP AUGUST 16TH IN ATLANTA, su thegww.com, 4 giugno 2019. URL consultato il 1º aprile 2020.
  5. ^   JoBlo Movie Trailers, GREENLAND Trailer (2020) Gerard Butler Disaster Movie HD, su YouTube, 31 marzo 2020. URL consultato il 1º aprile 2020.
  6. ^   Lucky Red, Greenland con Gerard Butler - Trailer Ufficiale HD, su YouTube, 14 settembre 2020. URL consultato il 14 settembre 2020.
  7. ^ Greenland, il trailer e il poster del film [HD], su MYmovies.it. URL consultato il 23 settembre 2020.
  8. ^ Beatrice Pagan, GREENLAND: MIGRATION, GERARD BUTLER E MORENA BACCARIN STAR DEL SEQUEL DEL THRILLER, su Movieplayer.it, 14 giugno 2021. URL consultato il 17 giugno 2021.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema