Apri il menu principale

Gregorio Ugdulena

presbitero, orientalista, patriota e politico italiano
Gregorio Ugdulena
Gregorio Ugdulena.png

Deputato del Regno d'Italia
Legislature VIII, X, XI
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio laurea in teologia
Professione docente universitario

Gregorio Ugdulena (Termini Imerese, 20 aprile 1815Roma, 7 giugno 1872) è stato un presbitero, orientalista, politico e accademico italiano. Ricoprì l'incarico di ministro dell'istruzione pubblica e del culto durante il periodo della dittatura di Garibaldi in Sicilia e fu deputato del Regno d'Italia.

BiografiaModifica

Gregorio Ugdulena, battezzato Onofrio Gregorio Mariano Carmelo Simone Filippo Neri Salvatore, nacque a Termini Imerese da don Antonio Ugdulena e Rosalia Scolaro. Laureatosi in Teologia e Diritto canonico presso l'Università di Palermo e divenuto sacerdote, fu docente di ebraico e sacra scrittura presso lo stesso ateneo dal 1843 al 1848, di greco presso l'Istituto di studi superiori di Firenze dal 1865 al 1870 e di greco ed ebraico all'Università di Roma.

A causa delle sue idee antiborboniche e della sua partecipazione alla rivoluzione siciliana del 1848, fu destituito dagli incarichi tra il 1850 ed il 1856 e confinato in varie località della Sicilia, tra cui l'isola di Favignana.

Dopo lo sbarco dei Mille del 1860 ricoprì l'incarico di ministro dell'istruzione pubblica e del culto nel primo e nell'ultimo governo garibaldini. Successivamente fu deputato del Regno d'Italia nella VIII, X, XI legislatura. Morì a Roma nel 1872.

La sua opera più nota è "La Sacra Scrittura in volgare riscontrata con gli originali e illustrata" (2 voll., 1859).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica