Grigia Compagnia

«"Come hai inteso anche tu, risposero a un appello", disse Gimli. "Raccontano che giunse a Gran Burrone questo messaggio: Aragorn ha bisogno della sua gente. I Numenoreani lo raggiungano a Rohan! Ma donde venisse questo messaggio è per loro un mistero. Suppongo che l'abbia inviato Gandalf". "No, fu Galadriel", disse Legolas. "Non parlò forse della cavalcata della Grigia Compagnia giunta dal Nord?"»

(J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, Il ritorno del re, capitolo II.)

La Grigia Compagnia è un insieme di personaggi di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien nel suo romanzo Il Signore degli Anelli. Tale compagnia fu fondata da Galadriel e da Elrond, ed era composta dai Dunedain del Nord e dai fratelli Elladan e Elrohir. Ai tempi del viaggio di Frodo, la Compagnia cavalcò per ben tre giorni per raggiungere le terre di Rohan. Il loro capo fu Halbarad il Dúnedain, e quando giunsero ai Guadi dell'Isen, Halbarad cedette il comando al loro vero signore, l'Erede di Isildur, Sire Aragorn. Ad essi si unirono l'Elfo Legolas e il Nano Gimli. Successivamente fu la Grigia Compagnia ad attraversare i Sentieri dei Morti e a combattere nella Battaglia dei Campi del Pelennor prima, ed in seguito davanti al Nero Cancello di Mordor.

Voci correlateModifica

  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien