Grigliata

metodo di cottura
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Barbecue" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Barbecue (disambigua).

La grigliata (in lingua inglese barbecue[1][2], abbreviato come BBQ) è un metodo di cottura secondo il quale il cibo, spesso carne, è posto su una griglia sospesa su fiamma libera o carboni ardenti[3].

Carne mista pronta per la cottura.
Un barbecue con griglia.
Una griglia allestita, che ha appena incominciato la cottura.
Barbecue preparato in Patagonia, Argentina.

RiferimentoModifica

Il termine si può riferire a:

  • i cibi cotti in tal modo;
  • allo strumento usato per la cottura, nei ristoranti vengono di norma usati dei grandi forni in mattone o metallo, designati specificatamente per il barbecue;
  • all'evento in sé, ovvero la cottura e la degustazione dei cibi cotti mediante questa tecnica. La grigliata si svolge spesso all'aperto e come fonte di calore vengono spesso usati del legno o del carbone vegetale, del gas propano o della corrente elettrica;
  • per barbecue si può intendere anche un piatto tipico della Carolina del sud, le costolette alla griglia.

Il termine barbecue deriva dallo spagnolo "barbacoa", che a sua volta avrebbe origine caraibica (struttura di rametti su sostegni)[2].

Tecnica[4][5]Modifica

La grigliata, a seconda del metodo di cottura, può essere:

  • Per irraggiamento, o indiretta, dove la cottura è effettuata principalmente dalla radiazione infrarossa (calore) emessa dal combustibile, più indirettamente attraverso il fumo e l'aria calda.
Il carbone viene disposto ai lati, o comunque a una certa distanza dalla grata, e molti considerano questo metodo una tecnica specifica dell'affumicatura, mentre negli stati del sud e nel Midwest degli Stati Uniti questo viene considerato il barbecue vero e proprio. Questa tecnica risulta essere lenta, anche 12 ore, e utilizza delle temperature di cottura medio-basse, di circa 100 - 120 °C (infatti è detta "Low & Slow") o dai 120 - 160 °C (cottura indiretta) o > 180 °C (Grilling o cottura diretta). Per favorire l'affumicatura, si impiegano anche dei trucioli umidi di legno di particolari essenze, che vengono fatti bruciare sulle braci roventi per farne sprigionare l'aroma.
  • Per contatto, o diretta, dove si utilizzano delle piastre di vario tipo (ad esempio, le tipiche lose in pietra) o griglie arroventate riscaldate elettricamente o dal carbone/legna. Il cibo da cuocere viene disteso sopra tali elementi. La tecnica risulta essere veloce e utilizza delle temperature di cottura elevate

In altre nazioni, come in Australia e molte parti dell'Europa, per barbecue s'intendono carni sia fritte sia grigliate. L'attrezzo utilizzato per cuocere non ha un coperchio.

NoteModifica

  1. ^ barbecue: definition of barbecue, in Oxford Dictionary (British & World English), OUP. URL consultato il 20 febbraio 2017.
  2. ^ a b barbecue, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 20 febbraio 2017.
    «barbecue ‹bàabiki̯uu› s. ingl. [dall'ispanoamer. barbacoa, che è da una voce indigena haitiana] (pl. barbecues ‹bàabiki̯uu∫›), usato in ital. al masch.».
  3. ^ Grigliata, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
  4. ^ Tecniche di cottura alla griglia, su cucina.corriere.it. URL consultato il 20 marzo 2019.
  5. ^ Tecniche per grigliare, su grillgaz.ch. URL consultato il 20 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2017).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 45203 · GND (DE7634795-3
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina