Grigorij Grigor'evič Gagarin

artista e nobile russo
Ritratto di Viktor Bobrov, 1867.

Il principe Grigorij Grigor'evič Gagarin (in russo: Григорий Григорьевич Гагарин?; San Pietroburgo, 29 aprile 1810, 11 maggio del calendario giuliano[1]Châtellerault, 30 gennaio 1893) è stato un artista e nobile russo, appartenente alla famiglia omonima.

BiografiaModifica

Era il figlio di Grigorij Ivanovič Gagarin (1782-1837), e di sua moglie, Ekaterina Petrovna Sojmonova (1790-1873).

Fino all'età di 13 anni visse a Parigi e a Roma, e in seguito studiò presso il collegio Tolomei di Siena. Nel 1826 lavorò presso l'ambasciata russa a Parigi, in qualità di archivista, per due anni come segretario presso l'ambasciata a Monaco di Baviera ed ritornò a San Pietroburgo nel 1839, poco dopo visse nel Caucaso.

CarrieraModifica

Nel 1841 fu arruolato nell'esercito e assegnato al barone Ghana. Nel 1842 ha preso parte alla spedizione Aleksandr Ivanovič Černyšev, in Daghestan, dove visitò Tidib. Nel 1848 fu assegnato al principe Michail Semënovič Voroncov, a Tiflis. Oltre ai compiti militari e amministrativi per i quali ha ricevuto numerosi premi, e raggiungendo il grado di maggiore generale, si occupò del restauro degli affreschi nella Cattedrale Sioni e degli antichi monasteri georgiani.

Nel 1855 è stato nominato presidente dell'Accademia Imperiale delle Arti.

MatrimoniModifica

Primo MatrimonioModifica

Sposò, nel 1843, la principessa Anna Nikolaevna Dolgorukova (1822-1845), figlia di Nikolaj Andreevič Dolgorukov. Ebbero una figlia:

  • Ekaterina Grigor'evna (1845-1920);

Secondo MatrimonioModifica

Nel 1848 sposò la contessa Sof'ja Andreevna Daškova (1822-1908), figlia del senatore Andrej Vasilevič Dashkov e di Anastasia Petrovna Mamonova, sorella di Vasilj Andreevič Dashkov. Ebbero sei figli:

CreativitàModifica

Durante il suo soggiorno all'estero, egli si interessò all'arte. Prese lezioni da Karl Pavlovič Brjullov, studiò disegno e pittura e nel corso dei suoi viaggi in Oriente si interessò all'arte bizantina.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell’Ordine di San Stanislao
  Cavaliere dell’Ordine di Sant'Anna
  Cavaliere dell'Aquila Bianca
  Cavaliere dell’Ordine di Aleksandr Nevskij
  Cavaliere della Legion d'Onore

NoteModifica

  1. ^ Nelle zone appartenute all'Impero russo il calendario gregoriano venne introdotto il 14 febbraio 1918.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN106966284 · ISNI (EN0000 0001 2146 4427 · LCCN (ENn83006301 · GND (DE117671126 · BNF (FRcb14961709s (data) · ULAN (EN500025091 · CERL cnp00540786 · WorldCat Identities (ENn83-006301