Apri il menu principale
Gruppo Sportivo Ala Italiana
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali bianco; dal 1943 bianco e azzurro.
Dati societari
Città Roma
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy (1861–1946).svg FIGC
Fondazione 1936
Scioglimento1945
Stadio Comunale
(250 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Gruppo Sportivo Ala Italiana, o più semplicemente Ala Italiana, è stata una società calcistica italiana con sede a Roma, esistita a cavallo fra gli anni trenta e quaranta del Novecento.

Come Gruppo Aziendale Ala Littoria, nome che tenne per maggior tempo quale espressione sportiva dell'omonima compagnia aerea, disputò due campionati consecutivi di Serie C nel biennio 1941-1943. Dopo aver gareggiato con il nuovo nome contro le più blasonate formazioni concittadine nei campionati romani di guerra, confluì nel 1945 nell'Alba Roma.

StoriaModifica

 
La Tirrenia impegnata contro il Trastevere nel campionato romano, il 23 gennaio 1944: una rovesciata del biancazzurro Luigi Perugini (la gara fu vinta dalla Tirrenia 5-2).

La formazione bianca giunge in Serie C dopo quattro campionati consecutivi in Prima Divisione laziale; termina i due campionati di terza serie nelle prime posizioni in classifica. A causa della guerra in atto i campionati nazionali vengono sospesi e al Campionato romano di guerra 1943-1944 viene ammessa, in luogo della vecchia Ala Littoria la Società Sportiva Tirrenia,[1][2] dai colori sociali bianco e azzurro,[3] che termina il campionato terza in classifica, sotto la Roma e la vincitrice Lazio.

Nel 1944 la società cambia ancora nome in Gruppo Sportivo Ala Italiana[4] e dopo aver chiuso il campionato romano seguente al 6º posto ex aequo con il MATER, si fonde con la romana Albaerotecnica nell'"Associazione Sportiva Albala" (nome poi cambiato nell'estate del 1946, a seguito di una nuova fusione con altre compagini della capitale).

CronistoriaModifica

Cronistoria del Gruppo Sportivo Ala Italiana
  • 1936 - Il Gruppo Aziendale Ala Littoria s'iscrive in Seconda Divisione Lazio.
  • 1936-37 - 7ª nella Seconda Divisione laziale, ammessa in Prima Divisione.
  • 1937-38 - 7ª nella Prima Divisione laziale.
  • 1938-39 - 9ª nella Prima Divisione laziale.
  • 1939-40 - 6ª nella Prima Divisione laziale.
  • 1940-41 - 2ª nel girone A della Prima Divisione laziale, 1ª nel girone finale, promossa in Serie C.
  • 1941-42 - 4ª nel girone G della Serie C.
  • 1942-43 - 3ª nel girone I della Serie C.
  • Dopo l'8 settembre 1943 la squadra, già "Gruppo Sportivo Ala Italiana", cambia denominazione in Società Sportiva Tirrenia il 3 dicembre 1943.
  • 1943-44 - 3ª nel Campionato romano di guerra e finalista nel Torneo a quattro.
  • 1944 - Torna alla denominazione "Gruppo Sportivo Ala Italiana".
  • 1944-45 - 6ª nel Campionato romano di guerra.
  • Si fonde con l'"Albaerotecnica" di Roma, nell'"Associazione Sportiva Albala".

Allenatori e presidentiModifica

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del G.S. Ala Italiana

PresidentiModifica

1941-1943 Guglielmo Magatti[5]

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del G.S. Ala Italiana

NoteModifica

  1. ^ Per il campionato romano di calcio saranno giocate 25 partite la settimana, in Corriere dello Sport, 26 novembre 1943. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  2. ^ Corriere dello sport del 3 dicembre 1943, anno XXI-N.285 prima pagina: "Le deliberazioni del Direttorio di zona" - COMUNICATO N.4 (del 1 dicembre 1943) -; 7) Cambiamento denominazione. - URL consultato l'11 giugno 2018 -
  3. ^ Trattasi della stessa Ala Littoria che cambiò semplicemente denominazione all'indomani dell'armistizio di Cassibile, sebbene non ci siano fonti che attestino quanto accaduto all'Ala Littoria, divenuta Ala Italiana, in quel ristretto arco di tempo.
  4. ^ Corriere dello Sport del 22 agosto 1944, anno 24-N.179 seconda pagina: "Il comunicato del Direttorio regionale della F.I.G.C." - COMUNICATO N.1 (del 19 agosto 1944) -; Il cambiamento di denominazione sociale. - URL consultato l'11 giugno 2018 -
  5. ^ Potrebbe essere stato presidente per più tempo.

Voci correlateModifica