Apri il menu principale

Gruppo Sportivo Hockey Trissino

Gruppo Sportivo Hockey Trissino
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blue HEX-243785 HEX-008ED1 White.svg Blu, azzurro e bianco
Dati societari
Città Trissino
Paese Italia Italia
Confederazione WSE
Federazione FISR
Campionato Serie A1
Fondazione 1961
Presidente Italia Matteo Mastrotto
Allenatore Portogallo Sérgio Silva
Impianto PalaDante
(400 posti)
Sito web www.hockeytrissino.it
Palmarès
Scudetto Coppa Italia
Scudetto 1
Trofei nazionali 1 Coppe Italia

Il Gruppo Sportivo Hockey Trissino è una società italiana di hockey su pista con sede a Trissino. I suoi colori sociali sono il blu, l'azzurro e il bianco. Costituito nel 1961, e seppur tra alterne vicende, la formazione vicentina è stata a protagonista dell'hockey nazionale, aggiudicandosi uno scudetto (nel 1978) e una Coppa Italia (nel 1974). La società è molto attiva per quanto riguarda il settore giovanile: oltre alle varie manifestazioni a cui partecipa, organizza ogni anno il "Torneo Internazionale Stefano Dal Lago", nel mese di settembre.

StoriaModifica

CronistoriaModifica

Cronistoria del Gruppo Sportivo Hockey Trissino
Eliminato in Coppa Italia.

  Vince la Coppa Italia (1º titolo).
Semifinale in Coppa Italia.
Semifinale in Coppa Italia.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa dei Campioni.
Eliminato in Coppa Italia.

Eliminato in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Ottavi di finale in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.
Ottavi di finale in Coppa CERS.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.

Quarti di finale dei play-off scudetto.
Quarti di finale in Coppa CERS.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa Italia.
Ottavi di finale in Coppa CERS.
Eliminato in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa di Lega.
Ottavi di finale in Coppa CERS.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Prima fase in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa di Lega.

Seconda fase in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa di Lega.
Quarti di finale in Coppa CERS.
Seconda fase in Coppa Italia.
Turno eliminatorio delle final six in Coppa di Lega.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Prima fase in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Eliminato in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa CERS.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Seconda fase in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa CERS.
Prima fase in Coppa Italia.
Eliminato in Coppa di Lega

Semifinale dei play-off promozione.
Ripescato in serie A1[1].
Prima fase in Coppa Italia.
Prima fase in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Semifinale in Coppa Italia.
Ottavi di finale in Coppa CERS.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Quarti di finale in Coppa CERS.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Quarti di finale dei play-off scudetto.
Semifinale in Coppa Italia.
Partecipa alla Coppa WSE.

Colori e simboliModifica

L'uniforme principale di gioco è formata da: maglia blu, pantaloncini e calzettoni neri. La seconda tenuta è gialla compreso i pantaloncini e i calzettoni. Il simbolo della squadra è un cerchio con all'interno un giocatore da hockey stilizzato e il numero 1961 anno di fondazione del club; all'esterno è presente la denominazione del club.

StruttureModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: PalaDante.
 Lo stesso argomento in dettaglio: PalaSinico.

L'impianto interno dell'Hockey Trissino è il PalaDante di Trissino. Di pianta rettangolare, è costituito da tre tribune da 400 posti, quattro ampi spogliatoi per gli atleti, due per gli arbitri, due blocchi doccia, reception, magazzino, servizi e infermeria.

SocietàModifica

Organigramma
  • Presidente: Matteo Mastrotto
  • Vicepresidente: Settimio Sartori
  • Segretario: Roberta Bassanese
Elenco cronologico dei presidenti
  • 1961-1973: Stefano Stocchetti[2]
  • 1973-1975: Giorgio Lora[2]
  • 1975-1979: Angelo Sinico[2]
  • 1979-1984: Roberto Masiero[2]
  • 1984-1993: Mario Mastrotto[2]
  • 1993-1995: Giovanni Stefani[2]
  • 1995-1997: Ilario Bicego[2]
  • 1997-2001: Roberto Masiero[2]
  • 2001-2008: Giovanni Stefani[2]
  • 2008-2010: Franco Lovato[2]
  • 2010-2017: Andrea Greco[2]
  • dal 2017: Matteo Mastrotto[2]

PalmarèsModifica

StatisticheModifica

Partecipazioni ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A 9 1969 1982-1983 41
Serie A1 32 1983-1984 2019-2020
Serie B 9 1966 1981-1982 14
Serie A2 5 1984-1985 2010-2011
Serie C 2 1964 1965 2

Partecipazione alle coppe nazionaliModifica

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa Italia 38 1969 2018-2019
Coppa di Lega 5 1998-1999 2009-2010

Partecipazioni alle coppe europeeModifica

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Miglior risultato
Coppa dei Campioni 1 1978-1979 Primo turno nel 1978-1979
Coppa CERS / Coppa WSE 10 1988-1989 2019-2020 Quarti di finale nel 1990-1991, nel 2000-2001 e nel 2016-2017

OrganicoModifica

GiocatoriModifica

Dati tratti dal sito internet ufficiale della Federazione Italiana Sport Rotellistici[3].

Naz. Ruolo Sportivo
4   Portiere Elia Zen
5   Portiere Adrià Català
7   Esterno Diogo Baptista Das Neves
9   Esterno Stefano Dal Santo
11   Esterno Filippo Schiavo
26   Esterno Andrea Malagoli
29   Esterno Alessandro Faccin
77   Esterno Alberto Greco
79   Esterno Emanuel Garcia Solar
99   Esterno Reinaldo Ventura

Staff tecnicoModifica

Settore giovanileModifica

  • Medaglia d'oro Giochi della Gioventù: 1975, 1976, 1977, 1978, 1979, 1981, 1982, 1984, 1987, 1989
  • Campione d'Italia cat. Speranze: 1984, 1985
  • Campione d'Italia cat. Cadetti: 1978, 1981, 1984, 1985
  • Campione d'Italia cat. Esordienti: 1986
  • Campione regionale cat. Esordienti: 1999, 2000
  • Campione d'Italia cat. Ragazzi: 1981, 1988
  • Campione d'Italia cat. Allievi: 1985, 1986
  • Campione d'Italia cat. Juniores: 1982, 1992, 1993, 1994, 1996
  • Coppa Italia cat. Esordienti: 1999
  • Coppa Italia cat. Allievi: 1992
  • Coppa Italia cat. Juniores: 1988
  • 1º classificato Torneo delle Province cat. Ragazzi: 1986
  • 1º classificato Torneo delle Province cat. Juniores: 1986

NoteModifica

  1. ^ Trissino ripescato in serie A1., su hockeypista.it.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l Albo della Società., su hockeytrissino.it.
  3. ^ Campionati hockey pista, Federazione Italiana Sport Rotellistici. URL consultato il 14 settembre 2019.

BibliografiaModifica

  • Guida ai campionati italiani di hockey su pista 2015-2016, Milano, Lega Nazionale Hockey, 2015, ISBN non esistente.
  • Paolo Virdi, 50 minuti di gloria. Gli anni moderni dell'hockey pista. Volume 1, Lodi, Lodinotizie, 2012, ISBN 978-88-908803-0-8.
  • Paolo Virdi, 50 minuti di gloria. Gli anni moderni dell'hockey pista. Volume 2, Lodi, Lodinotizie, 2013, ISBN 978-88-908803-1-5.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport