Gruppo societario

insieme di società tra loro collegate in virtù di un rapporto di controllo da parte di una società capogruppo
(Reindirizzamento da Gruppo d'imprese)

Un gruppo societario (anche gruppo di imprese), nel diritto commerciale, è un insieme di società tra loro collegate in virtù di un rapporto di controllo da parte di una società capogruppo (holding).

CaratteristicheModifica

Un gruppo è comunemente definito come un insieme di unità tra loro autonome dal punto di vista giuridico, assoggettate ad un unico soggetto economico. Il controllo può esercitarsi:

  • sotto forma di controllo di diritto, quando una società A ha la maggioranza delle azioni o delle quote di una società B, o quando le due società stipulano un apposito contratto (convenzione di dominato);
  • sotto forma di attività di direzione e coordinamento, quando una società esercita sulle altre stringenti forme di controllo economico.

Spesso il termine "gruppo" è confuso con il termine "holding". Un gruppo è un insieme di società con a capo una holding finanziaria, che è una società essa stessa, con oggetto sociale l'assunzione di partecipazioni.

Tipologia di gruppiModifica

Esistono diverse classificazioni dei gruppi societari, le quali a loro volta contengono diversi tipi di gruppi, individuati da vari autori economisti e giuristi. Quelle più comuni sono le seguenti:

  • gruppo finanziario: tipo di gruppo nel quale i rapporti sviluppati tra le consociate e la holding sono di carattere meramente finanziario;
  • gruppo economico: gruppo nel quale i rapporti tra le diverse unità sono di tipo economico-tecnico;
  • gruppo pubblico: gruppo caratterizzato dall'esercizio dell'attività di controllo, gestione e pianificazione da parte di un soggetto pubblico (Stato o ente pubblico);
  • gruppo privato: gruppo caratterizzato dall'esercizio dell'attività di controllo, gestione e pianificazione da parte di un soggetto di diritto privato;
  • gruppo ad azionariato diffuso: gruppo nel quale il capitale della holding è caratterizzato da un numero elevato di azionisti, i quali detengono una percentuale irrisoria. In questo modo essi non possono esercitare il controllo. Tipico il caso delle public company.

Nel mondoModifica

ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Associazione temporanea di imprese.

Il codice civile italiano non fornisce una definizione organica di gruppo aziendale, bensì sviluppa l'argomento trattando il tema del controllo. il d.lgs.17 gennaio 2003, n. 6 ne ha introdotto una generica disciplina. Per società controllanti sono intese:

  • le società che detengono in un'altra società la maggioranza dei voti dell'assemblea ordinaria;
  • le società che dispongono di voti sufficienti per esercitare l'influenza dominante sempre in assemblea ordinaria;
  • le società che controllano un'altra società per vincoli contrattuali.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4124386-9