Apri il menu principale

Gruppo di Centaurus A/M83

gruppo di galassie nelle costellazioni dell'Idra, del Centauro, della Vergine
Gruppo Centaurus A/M83
Ammasso di galassie
Ngc5128.gif
Mappa del gruppo Centaurus A/M83
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneCentauro
Ascensione retta13h 20m 33.9s
Declinazione-44° 58′ 51″
Velocità radiale550 km/s
Caratteristiche fisiche
TipoAmmasso di galassie
Caratteristiche rilevantiCostellazioni: Idra, Centauro e Vergine; Numero galassie del gruppo: 44
Altre designazioni
Gruppo di NGC 5128, LGG 344
Mappa di localizzazione
Gruppo di Centaurus A/M83
Centaurus IAU.svg
Categoria di ammassi di galassie

Coordinate: Carta celeste 13h 20m 33.9s, -44° 58′ 51″

Il Gruppo Centaurus A/M83 (o Gruppo di NGC 5128) è un complesso gruppo di galassie situato nelle costellazioni dell'Idra, del Centauro e della Vergine. Può essere sostanzialmente suddiviso in due sottogruppi:

1. il gruppo di Centaurus A distante 11,9 milioni di anni luce (3,66 Mpc) e centrato sulla radiogalassia Centaurus A nota anche come NGC 5128[1];

2. il gruppo di M83, distante 14,0 milioni di anni luce (4,56 Mpc) e centrata sulla galassia spirale M83, vista face-on[1].

Il Gruppo Centaurus A/M83 è di solito identificato come un unico gruppo[2][3], ma talvolta vengono descritti due gruppi distinti[4]. Comunque le galassie che gravitano intorno a Centaurus A e a M83 sono fisicamente vicine le une alle altre e non sembrano avere un movimento relativo tra loro, apparendo quindi in equilibrio[1]. Il Gruppo Centaurus A/M83 si trova abbastanza vicino al nostro Gruppo Locale. Con esso, altri gruppi ed ammassi, fa parte del Superammasso della Vergine a sua volta parte dell'enorme Superammasso Laniakea.

I componenti principali sono due galassie a spirale, M83 e NGC 4945, e la grande galassia lenticolare NGC 5128 o Centaurus A. Quest'ultima è una delle più brillanti galassie a noi vicine ed è una potente fonte di onde radio data la presenza al centro di un buco nero supermassiccio; inoltre si ritiene che circa 500 milioni di anni fa abbia concluso un processo di fusione con una galassia spirale. NGC 4945 è la seconda più grande galassia del gruppo, una galassia spirale vista di taglio. Altre galassie di rilievo: le galassie spirali NGC 5068, ESO 97-13 o PGC 50779 detta Galassia del Compasso e PGC 54392 o ESO 274-1, NGC 5102 una galassia lenticolare e PGC 47847 o ESO 270-17 una galassia irregolare.

Indice

Membri del gruppoModifica

Sono elencate le galassie che compongono il gruppo: L'elenco è organizzato separatamente nei due sottogruppi principali come precedentemente specificato[1][5][6].

Membri del sottogruppo di Centaurus A[5]
Nome Tipo R.A. DEC Redshift (km/s) Magn. App. Nomi alternativi
Cen 7 Sph 13h 11m 13.8s -38° 53′ 56″ 17,3 KKs 53
Cen N 13h 48m 09.1s -47° 33′ 54″ 17,5
Centaurus A S0 pec 13h 25m 27.6s -43° 01′ 09″ 547 ± 5 7,8 NGC 5128
Centaurus A-dE1 dSph 13h 12m 45.2s -41° 49′ 57″ 19,3
Centaurus A-dE3 dE 13h 46m 00.8s -36° 19′ 44″ 17,1
HIPASS J1337-39 Im 13h 37m 25.3s -39° 53′ 48″ 492 ± 4 16,5
HIPASS J1348-37 dIrr 13h 48m 47.0s -37° 58′ 29″ 581 ± 8 16,9
HIPASS J1351-47 dIrr 13h 51m 12.0s -46° 58′ 12.9″ 529 ± 6 17,5
KK 189 dSph 13h 12m 45.0s -41° 49′ 55″
KK 196 dIrr 13h 12m 47.1s -45° 03′ 48″ 490 ± 5
KK 197 dSph 13h 22m 01.8s -42° 32′ 08″
KK 203 13h 27m 28.1s -45° 21′ 09″
KK 211 13h 42m 05.6s -45° 21′ 18″ 340 ± 23
KK 213 13h 43m 35.8s -43° 46′ 09″
KK 217 13h 46m 17.2s -45° 41′ 05″
KK 221 13h 48m 46.4s -46° 59′ 49″ 270 ± 33
KKs 51 E/Sph 12h 44m 21.5s -42° 56′ 23″ 16,7
KKs 55 Sph 13h 22m 12.8s -42° 43′ 41″ 18,5
KKs 57 dSph o dSph/Irr 13h 41m 38.1s -42° 34′ 55″ 18,1
KKs 58 13h 46m 00.8s -36° 19′ 44″
LEDA 166152 dI 13h 05m 02.1s -40° 04′ 58″ 617 ± 4 16,3
LEDA 166167 dI/dSph 13h 27m 27.8s -45° 21′ 10″ 18
LEDA 166172 dSph 13h 43m 36.0s -43° 46′ 11″ 18,5
LEDA 166175 dSph 13h 46m 16.8s -45° 41′ 05″ 19,2
LEDA 166179 dSph 13h 48m 46.4s -46° 59′ 46″ 17,3
NGC 4945 SB(s)cd 13h 05m 27.5s -49° 28′ 06″ 563 ± 3 9,3 PGC 45279
NGC 5011C S0:pec 13h 13m 11.9s -43° 15′ 56″ 647 ± 96 14,2 PGC 45917, ESO 269-68
NGC 5102 SA0 13h 21m 57.6s -36° 37′ 49″ 468 ± 2 10,4 PGC 46674
NGC 5206 SB(r)0 13h 33m 44.0s -48° 09′ 04″ 571 ± 10 11,6 PGC 47762, ESO 220-18
NGC 5237 I0 13h 37m 39.0s -42° 50′ 49″ 361 ± 4 13,2 PGC 48139, ESO 270-22
PGC 44110 dE 12h 56m 09.6s -50° 08′ 38″ 17,0 ESO 219-10
PGC 45104 IABm 13h 03m 33.6s -46° 35′ 06″ 744 16,29 ESO 269-37, KK 179
PGC 45717 I0 pec 13h 10m 32.9s -46° 59′ 27.3″ 135 ± 3 13,3 ESO 269-58
PGC 45916 dSph 13h 13m 09.1s -44° 53′ 24″ 784 ± 31 14,1 ESO 269-66. KK 190
PGC 46663 IBm 13h 21m 47.4s -45° 03′ 42″ 741 16,1
PGC 46680 Im 13h 22m 02.0s -42° 32′ 07″ 16,6
PGC 47171 IABm 13h 27m 37.4s -41° 28′ 50″ 516 ± 3 12,9 ESO 324-24
PGC 47847 SB(s)m 13h 34m 47.3s -45° 32′ 51″ 583 ± 2 11,7 ESO 270-17, Galassia Fourcade-Figueroa
PGC 48515 dE 13h 42m 05.6s -45° 12′ 18″ 17,6
PGC 48738 IB(s)m 13h 45m 00.5s -41° 51′ 40″ 545 ± 2 14,0 ESO 325-11
PGC 49050 SB(s)dm 13h 405m 17.5s -36° 03′ 48″ 326 ± 3 11,0 ESO 383-87
PGC 49615 dS0/Im 13h 57m 01.4s -35° 19′ 59″ 561 ± 32 14,8
PGC 51659 IB(s)m 14h 28m 03.7s -46° 18′ 06″ 175 ± 2 16,5

Altri possibili componenti del sottogruppo di Centaurus A comprendono: ESO 219-010, PGC 39032 e PGC 51659.

Membri del sottogruppo di M83[5]
Nome Tipo R.A. DEC Redshift (km/s) Magn. App. Nomi alternativi
AM 1321-304 dIm 13h 24m 36.2s -30° 58′ 19″ 487 ± 1 16,7
Centaurus A-dE2 dE/Im 13h 21m 32.4s -31° 53′ 11″ 17,6
Centaurus A-dE4 dSph 13h 46m 40.4s -29° 58′ 41″ 19
HIDEEP J1336-3321 13h 36m 56.1s -33° 21′ 23″ 591 17,3
HIDEEP J1337-3321 13h 37m 00.6s -33° 21′ 47″ 371 ± 5 17,3
HIPASS J1337-39 13h 37m 25.3s -39° 53′ 48″ 492 ± 4 16,5
IC 4247 dIrr 13h 26m 44.4s -30° 21′ 45″ 274 ± 65 14,4 ESO 444-34, PGC 47073
IC 4316 IBm pec 13h 40m 18.4s -28° 53′ 32″ 674 ± 53 15,0
KK 195 13h 21m 08.1s -31° 31′ 47″ 338 ± 5
KK 200 13h 24m 36.0s -30° 58′ 20″ 264 ± 1
KK 208 dI 13h 36m 35.5s -29° 34′ 17″ 381 14,3
KK 218 13h 46m 39.5s -29° 58′ 45″
KKs 54 13h 21m 32.4s -31° 53′ 11″
LEDA 166163 dI 13h 21m 08.2s -31° 31′ 45″ 571 ± 3 17,1
LEDA 166164 dSph 13h 22m 56.2s -33° 34′ 22″ 17,6
M83 SAB(s)c 13h 37m 00.9s -29° 51′ 57″ 513 ± 2 8,2 Galassia Girandola del Sud, NGC 5236, UGCA 366, PGC 48082
NGC 5253 Im pec 13h 39m 55.9s -31° 38′ 24″ 407 ± 3 10.9 UGCA 369, PGC 48334
NGC 5264 IB(s)m 13h 41m 36.7s -29° 54′ 47″ 478 ± 3 12.6 PGC 48467, ESO 445-12, MCG -05-32-066, UGCA 370
PGC 47885 13h 35m 08.1s -30° 07′ 03″ 13848 15.8
PGC 48111 Im 13h 37m 20.0s -28° 02′ 42″ 587 ± 3 15,0 ESO 444-84
PGC 50779 SA(s)b 14h 13m 09.9s -33° 21′ 23″ 426 ± 25 12,1 ESO 97-13, Galassia del Compasso
UGCA 365 Im 13h 36m 30.8s -29° 14′ 11″ 363 ± 1 15,4 ESO 444-78, PGC 48029

In aggiunta, PGC 42936 (o ESO 381-18), NGC 5408 e PGC 43048 (o ESO 381-20) sono altri possibili membri del sottogruppo di M83.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d I. D. Karachentsev, The Local Group and Other Neighboring Galaxy Groups, in The Astronomical Journal, vol. 129, nº 1, 1º gennaio 2005, DOI:10.1086/426368. URL consultato il 21 settembre 2015.
  2. ^ R. B. Tully, Nearby Galaxies Catalog, Cambridge, Cambridge University Press, 1988, ISBN 0-521-35299-1..
  3. ^ P. Fouque, E. Gourgoulhon e P. Chamaraux, Groups of galaxies within 80 Mpc. II - The catalogue of groups and group members, in Astronomy and Astrophysics Supplement Series, vol. 93, 1º maggio 1992, pp. 211-233. URL consultato il 21 settembre 2015.
  4. ^ A. M. Garcia, General study of group membership. II - Determination of nearby groups, in Astronomy and Astrophysics Supplement Series, vol. 100, 1º luglio 1993, pp. 47-90. URL consultato il 21 settembre 2015.
  5. ^ a b c I. D. Karachentsev, M. E. Sharina e A. E. Dolphin, New distances to galaxies in the Centaurus A group, in Astronomy and Astrophysics, vol. 385, nº 1, 1º gennaio 2002, DOI:10.1051/0004-6361:20020042. URL consultato il 21 settembre 2015.
  6. ^ Igor D. Karachentsev, R. Brent Tully e Andrew Dolphin, The Hubble Flow around the Centaurus A/M83 Galaxy Complex, in The Astronomical Journal, vol. 133, nº 2, 1º gennaio 2007, DOI:10.1086/510125. URL consultato il 21 settembre 2015.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari